Home > Autore : ariannacultura ha pubblicato 7 articoli

Italian Art Fair Dubai 2015. L'inaugurazione sabato 5 dicembre alla Gallery of Light del Ductac

Italian Art Fair Dubai 2015. L'inaugurazione sabato 5 dicembre alla Gallery of Light del Ductac
 Il progetto Italian Art Fair vuole essere una più valida ed adeguata proposta di visibilità e promozione dell’arte italiana nel mondo. Con la curatela affidata alla dott.ssa Gina Affinito e con gli auspici dell’Istituzione italiana Camera di Commercio Italiana in UAE, è un progetto atteso e richiesto, visto il fiorire prepotente di nuove frontiere dell’arte proprio negli Emirati. Italian Art Fair prevede la partecipazione gallerie d’arte, studi d’arte e singoli artisti (Solo Art) che operano in Italia. Le sezio...

ductac | art | fair | light | gallery | light | dubai | uae | affinito | curatore | collettiva | contemporaneità |


Dialoghi... culture a confronto a Palazzo Migliaresi

Dialoghi... culture a confronto a Palazzo Migliaresi
  In un momento in cui l’incontro ed il dialogo tra culture si fa troppo spesso scontro, per incomprensioni e per quella penuria, vera o presunta, di risorse che agevola l’instaurarsi di una guerra tra poveri, l’arte ha un ruolo nevralgico. Attraverso i colori e le consistenze, infatti, che parlano non solo all’emisfero sinistro della razionalità ma anche e soprattutto a quello destro del cuore e delle emozioni, delle suggestioni, delle empatia, spetta a lei di far “sentire”, prima ancora che comprendere, il bello dell’incontro con l&rsqu...

dialoghi | culture | confronto | scambio | arte | contemporanea | libri | benessere | spirito | amore | fiabe | presentazione |



Ode to food: gemellaggio tra cibo ed arte contemporanea

Ode to food: gemellaggio tra cibo ed arte contemporanea
  Milano - Cibo da mangiare con gli occhi: E’ Ode to food, l’esposizione collettiva, composta dalle opere di ben 32 artisti, inserita nella Milano art Week. Un’ode al cibo ed all’arte contemporanea con lavori appartenenti alla categoria della pittura, della scultura, della fotografia, una installazione ed un’opera di video-arte. Doppia esposizione a Milano: da sabato 27 giugno a sabato 4 luglio 2015 presso la Chie Art Gallery di viale Premuda 27 (l’inaugurazione è in programma per sabato 27 giugno alle ore 19.00) e da giovedì 2 luglio ...

arte | cultura | arianna | chie | pisacane | od | food | cibo | inno | ricette | anima | storia |


Ciro Pompeo mi arrampico senza vedere. Solo Exhibition

Ciro Pompeo mi arrampico senza vedere. Solo Exhibition
 CIRO POMPEO mi arrampico senza vedere   SOLO EXHIBITION a cura di Gina Affinito 05 giugno - 5 luglio 2015 Palazzo S. Agostino - Salerno testo critico Carlo Roberto Sciascia Vernissage venerdì 5 giugno h 17.00 Sala Giunta   Ciro Pompeo, nato a Napoli il 28 maggio 1979, fin da giovane sviluppa una spiccata vena artistica.   Dipinge il suo primo quadro nel 1992. Tiene viva questa passione nel corso degli anni grazie ai viaggi, all’incontro con diversi artisti del panorama italiano e non, ed al bagaglio di emozioni esprimibili attraverso l’arte....

ciro | pompeo | arrampico | vedere | solo | exhibition | anima | respiro | luci | ombre | espressione | salerno | arte | pittura |


Grande successo per Italian Soul Contemporary Art in UAE

Grande successo per Italian Soul Contemporary Art in UAE
 Terminato il clamore mediatico connesso alle inaugurazioni, fatti un po’ di conti e con il cuore e le emozioni più in ordine dopo l’immane sforzo di coordinamento degli organizzatori, è tempo di primi bilanci. Ed il bilancio appare decisamente in attivo. Infatti, la seconda edizione di Italian Soul Contemporary Art in UAE, organizzata dal Centro Culturale Arianna e curata dalla Art Curator Gina Affinito , che ha previsto la formula della doppia inaugurazione, in due città simbolo del Golfo Arabico, Dubai ed Abu Dhabi, ha riportato, e sta tuttora riportand...

art | contemporarym uae | italian | soul | successo | emirati arabi | scambio | suggestioni | ponte | cultura |


Italian Soul Contemporary Art In UAE: una seconda, innovativa edizione

Italian Soul Contemporary Art In UAE: una seconda, innovativa edizione
 IL PROGETTO L’esposizione Italian Soul (II Edizione) nasce dall'intento di far convogliare l'Arte Visiva Italiana negli Emirati Arabi, terra dalle grandi potenzialità espositive (inaugurato nel dicembre 2014 il Louvre Museum e nei prossimi mesi del 2015 saranno inaugurati il Guggenheim Museum e lo Sheikh Zayed Museum). Ciò rende questa terra un polo attrattivo di sicuro interesse per collezionisti, facoltosi appassionati d'arte e turismo dagli alti standard. Era necessario e doveroso da parte del Centro Culturale Arianna nella persona dell’Art Curator Gi...

italian | soul | contemporary | art | selezione | anima | spirito | italiani | edition | artisti | forme | dialogo | Emirati | Dubai | Abu Dhabi |


Italian Soul Contemporary Art In UAE: lo spirito italiano negli Emirati Arabi

Italian Soul Contemporary Art In UAE: lo spirito italiano negli Emirati Arabi
 Italian Soul nasce dall'intento di far convogliare l'Arte Visiva Italiana negli Emirati Arabi, terra dalle grandi potenzialità espositive (inaugurato nel dicembre 2014 il Louvre Museum e nei prossimi mesi del 2015 saranno inaugurati il Guggenheim Museum e lo Sheikh Zayed Museum). Ciò rende questa terra un polo attrattivo di sicuro interesse per collezionisti, facoltosi appassionati d'arte e turismo dagli alti standard. Era necessario e doveroso da parte del Centro Culturale Arianna nella persona dell’Art Curator Gina Affinito, prendere in considerazione l'idea di u...

contemporary | art | soul | italian | campania | cultura | centro | arianna | gina affinito |


 

Pag: [1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ultime notizie

ENRICO NADAI- EUTANASIA:DOVE LA VITA PERDE IL SUO SENSO.

ENRICO NADAI- EUTANASIA:DOVE LA VITA PERDE IL SUO SENSO.
Ci sono condizioni esistenziali dolorose che portano a considerare la morte migliore della vita. Se si smarrisce l’aspettativa di ottenere serenità nella propria esistenza, se ne va facilmente l’entusiasmo di viverla, si è abbandonati dalla forza di sperare e si viene raggiunti dall’assenza di timore di fronte alla morte. Una volta che le armi della luce sono state riposte, non resta che lasciarsi (continua)

“Uniti per i Diritti Umani” forma la polizia nel Kurdistan iracheno

“Uniti per i Diritti Umani” forma la polizia nel Kurdistan iracheno
Il Kurdistan è una regione geo-culturale che include parti della Turchia sud-occidentale, dell'Iraq settentrionale, dell'Iran settentrionale e della Siria settentrionale. Nel mezzo del tumulto del Kurdistan iracheno c'è Issa Suffy, un funzionario dell'organizzazione “Alleanza per la pace e i diritti umani” e membro della Missione di assistenza delle Nazioni Unite. Quando (continua)


Scientology informa i cittadini toscani sui pericoli degli stupefacenti

Scientology informa i cittadini toscani sui pericoli degli stupefacenti
Lo scopo di “Un Mondo Libero dalla Droga” è quello di arrivare a informare i giovani prima che lo facciano gli spacciatori o i loro coetanei che già fanno uso di stupefacenti. Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni sostenendo “Un Mondo libero dalla Droga”, organizzando eventi pubblici e lezioni nelle scuole. A par (continua)

ENRICO NADAI- NOTRE-DAME BRUCIA.

ENRICO NADAI- NOTRE-DAME BRUCIA.
Stavo scrivendo un articolo su Simone Weil quando ho saputo dell’incendio avvenuto alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Riguardo al tragico avvenimento ho una premessa dolorosa da fare: le opere umane possono sopravvivere a chi le ha create, possono sopravvivere a generazioni di uomini, possono farsi scudo di fronte all’erosione del tempo, divenire dei simboli identitari e culturali, ma non pos (continua)

ENRICO NADAI- SONO L'UNICO ARTISTA "INDIE" RIMASTO.

ENRICO NADAI- SONO L'UNICO ARTISTA
Sono anni che mi domando cosa sia la musica indie. Me lo chiedevo già alle scuole superiori quando, ascoltando alcuni artisti di punta del panorama suddetto, mi chiedevo cosa potesse caratterizzarne la diversità. Era bello ascoltare musica apparentemente destinata a pochi. Non ero abilissimo a coglierne i messaggi politici (quando ce n’erano), ma era palese che quelle partiture suonassero dalla pa (continua)