Home > Sport > SCHWALBE TOUR TRANSALP A TRENTO UN PO’ D’AZZURRO ALLA PENULTIMA TAPPA

SCHWALBE TOUR TRANSALP A TRENTO UN PO’ D’AZZURRO ALLA PENULTIMA TAPPA

SCHWALBE TOUR TRANSALP A TRENTO UN PO’ D’AZZURRO ALLA PENULTIMA TAPPA

Dalla Germania a Trento, oggi si è chiusa in Piazza Duomo la 6.a tappa

Prima al traguardo la coppia italo-tedesca Weiss e Hornetz (Masters)

Il duo italiano Carlo Muraro ed Eduard Rizzi vince nella categoria maschile

Al femminile confermano il successo le due leader Ilmer e Zanner

 

 

Bella prova per la coppia italo-tedesca formata da Werner Weiss e da Berndt Hornetz, oggi primi a tagliare il traguardo della tappa Crespano del Grappa – Trento, penultima parentesi di fatica dello Schwalbe Tour Transalp. “Ci siamo divertiti, ma ci siamo anche presi la soddisfazione di battere una coppia più giovane di noi”, ha scherzato Weiss, infatti i due Masters hanno fatto faville sull’altopiano di Asiago, superando il tandem vicentino-altoatesino Carlo Muraro - Eduard Rizzi. Questi ultimi, nella tappa “di casa”, hanno comunque centrato la vittoria nella categoria maschile con il tempo di 4h32’53’’, contro le 4h27’36’’ di Weiss-Hornetz.

Dietro ai due italiani Muraro e Rizzi si sono piazzati i tedeschi Hans-Peter Obwaller e Johannes Berndl (4h33’03’’), i quali hanno mantenuto la leadership di categoria in classifica generale, mentre per scorgere un altro duetto italiano bisogna scendere al 6° posto dei due trentini Manuel Giacomelli e Roberto Griot, in rappresentanza dell’ApT di Trento, col tempo di 4h35’28’’.

In una Piazza Duomo assolata ed affollata si sono susseguiti gli arrivi di oltre 1.200 bikers da 27 nazioni per la 10.a edizione della “Transalp”, la corsa ciclistica europea a coppie per gli appassionati su strada più significativa dell’arco alpino, comprensiva in tutto di 7 tappe montane. Quella di oggi, la Crespano del Grappa – Trento di 150 km circa, era la 6.a e penultima prova della corsa internazionale, in chiusura domani con la Trento – Arco di 101 km.

Oggi Trento ha salutato anche molti altri successi, un altro sigillo all’insegna di Italia-Germania (in barba al match calcistico di ieri) è arrivato grazie all’altoatesina Marina Ilmer e alla teutonica Beate Zanner, le quali hanno così mantenuto il possesso della maglia rosa di leader di categoria. Conferme anche per i Mixed, con la vittoria di Carsten Bresser (GER) e della ciclista e biker Pia Sundstedt (FIN), quest’anno in gara su strada alle Olimpiadi di Londra, sempre nella stessa categoria hanno concluso in 9.a piazza il veneto Giuseppe Cadorin in coppia con la campionessa olimpica di scherma Dorina Vaccaroni.

Sul gradino più alto del podio Grand Masters sono saliti l’altoatesino Marco Poier con il compagno tedesco Erwin Hickl, leader anche della generale, seguiti dai trentini Rolando Bortolotti e Piergiorgio Dellagiacoma.

È andata così in archivio la penultima tappa dello Schwalbe Tour Transalp, scattata stamattina alle 9.00 da Crespano del Grappa, con un tour de force attraverso 146,38 km e 2.740 m/dsl imposti in successione dall’Altopiano di Asiago, dal Melignon e dal Passo della Fricca.

Del resto il cuore dello Schwalbe Tour Transalp è l’attraversamento delle montagne e in particolare delle Alpi in bici, emozione unica che ha contribuito a confermare la “Transalp” la corsa a tappe più selettiva per i cicloamatori della strada.

Oltre 800 km, quasi 20.000 metri di dislivello e migliaia di appassionati di ciclismo in corsa, a coppie, attraverso Germania, Austria ed Italia, questa in sintesi la 10.a edizione della “Transalp” che domani partirà da Trento con l’ultima tappa, ad oggi i ciclisti hanno già alle spalle la bellezza di 707 km sugli 808 totali e non rimane che l’ultima prova di forza.

Domattina le luci della ribalta dello Schwalbe Tour Transalp si accenderanno di nuovo su Piazza Duomo e su Trento, con la partenza dell’ultima tappa Trento – Arco di 101,92 km, frazione finale che riserverà delle belle prove in salita, tanto che il dislivello ammonta a 2.125 metri. Dallo start nel cuore di Trento, annunciato alle ore 9.00, la carovana pedalerà nelle vie del centro, attraversando Via Manci, Via San Marco e Via Clesio dirigendosi verso Aldeno, per attaccare il Monte Bondone salendo da Garniga Terme.

L’ascesa proseguirà fino alla località Viote e per i ciclisti dello Schwalbe Tour Transalp sarà il punto più alto raggiunto nella giornata conclusiva di domani, ovvero quota 1562 metri.

In seguito si scenderà fino a Lasino e si attraverserà l’affascinante Valle dei Laghi, in questa prima parte dunque la tappa dello Schwalbe Tour Transalp va a lambire alcuni dei punti interessati anche dal percorso della granfondo che dal 2006 coinvolge Trento e il Monte Bondone, ovvero La Leggendaria Charly Gaul Trento Monte Bondone – Trofeo Wilier Triestina del 22 luglio prossimo.

La tappa di domani, poi, prevede i passaggi per Sarche, Ponte Arche, Comano Terme, Dasindo e, quindi, la seconda fatica in salita sul Passo del Ballino (775 metri), da dove si proseguirà fino al gran finale in quel di Arco.

 

Classifiche della 6.a tappa Crespano del Grappa – Trento:

 

Maschile:

 

1. Rizzi Eduard (ITA) - Muraro Carlo (ITA) 4:32.53; 2. Obwaller Hans-Peter (GER) -  Berndl Johannes (GER) 4:33.03; 3. Hempfer Michael (GER) - Hempfer Martin (GER) 4:34.54;

6. Giacomelli Manuel (ITA) - Griot Roberto (ITA) 4:35.28

 

Femminile:

 

1. Ilmer Marina (ITA) - Zanner Beate (GER) 4:56.39; 2. Pleyer Lisa (AUT) - Schorn Bettina (AUT) 5:02.48; 3. Dietzen Bettina (GER) - Dietl Monika (GER) 5:08.10

 

Mixed:

 

1. Sundstedt Pia (FIN) - Bresser Carsten (GER) 4:48.02; 2. Prieling Nadja (AUT) - Ramsauer Thomas (AUT) 4:50.48; 3. Skupke Krzysztof (GER) - Kopietz Caroline (GER) 4:54.02

 

Masters:

 

1. Hornetz Bernd (GER)-  Weiss Werner (ITA) 4:27.36; 2. Oettl Stefan (GER) - Hofmann Wolfgang (GER) 4:32.58; 3. Leonhardt Florian (GER) -  Vogel Jörg (GER) 4:36.24

 

Grand Masters:

 

1. Hickl Erwin (GER) - Poier Marco (ITA) 4:36.24; 2. Bortolotti Rolando (ITA) -  Dellagiacoma Piergiorgio (ITA) 4:42.22; 3. Hafenrichter Peter (GER) - Nussbaumer Harry (SUI) 4:43.18

 

 

 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

TOUR TRANSALP 2012, TAPPA A TRENTO. PRESENTAZIONE PER L’EVENTO DEL 29 E 30 GIUGNO


LA TRANSALP VENERDÌ FA TAPPA A TRENTO. DUE RUOTE PROTAGONISTE ANCHE SABATO


L’ALPE DI LUSIA PER GLI “SCALATORI” IN MTB. VAL DI FASSA BIKE SI METTE IN “CIRCUITO”


SCHWALBE TOUR TRANSALP A LUGLIO DUE RUOTE DI TUTTA EUROPA IN ROTTA SU TRENTO


SCHWALBE TOUR TRANSALP A LUGLIO, TRENTO PRONTA AD UNA NUOVA INVASIONE DI CICLISTI


 

Ieri...

Stesso autore

UN CAMPIONE DEL MONDO ALL’EPIC SKI TOUR. MICHELE BOSCACCI INVITA A PARTECIPARE

UN CAMPIONE DEL MONDO ALL’EPIC SKI TOUR. MICHELE BOSCACCI INVITA A PARTECIPARE
  “La Sportiva Epic Ski Tour” il 22 e 23 febbraio in Val di Fiemme Michele Boscacci parteciperà alla terza edizione dopo aver vinto nel 2018 Alpe Cermis e Bellamonte le due tappe – venerdì ‘pleasure tour’ gratuito Iscrizioni a 79 euro comprensive di un Base Layer UYN di pari valore     Il testimonial ufficiale di una gara ‘e (continua)

GF VAL CASIES: PARTENZA… COL BOTTO! FENOMENI AL VIA E OLTRE DUE ORE SU RAI SPORT

GF VAL CASIES: PARTENZA… COL BOTTO! FENOMENI AL VIA E OLTRE DUE ORE SU RAI SPORT
  Gran Fondo Val Casies il 16 e 17 febbraio in Alto Adige Partenza show con un nuovo formato ma distanze invariate Atleti di spicco tra i quali Kowalczyk, Ustiugov e Dementiev Prova Euroloppet e Gran Fondo Master Tour     Due giornate da incorniciare per lo sci di fondo nel weekend, a firma Gran Fondo Val Casies – prova Euroloppet e Gran Fondo Master Tour che promette (continua)

MEZZA MARATONA ALLA RISCOSSA. NOVAK DJOKOVIC SULL’ALPE DI SIUSI

MEZZA MARATONA ALLA RISCOSSA. NOVAK DJOKOVIC SULL’ALPE DI SIUSI
  7.a Mezza Maratona Alpe di Siusi il 7 luglio a Compatsch Natura e paesaggi da sogno sul più vasto altipiano d’Europa – Djokovic vi si rilassa Partecipazioni alla cifra di 40 euro entro il 23 giugno – numero chiuso di 700 atleti La combinazione “Ski & Run” in abbinamento alla Moonlight Classic     La stella del tennis mondiale Novak (continua)

TROPPO BELLA PER RESISTERLE. DOLOMITES SASLONG “APRE” A 600 RUNNERS

TROPPO BELLA PER RESISTERLE. DOLOMITES SASLONG “APRE” A 600 RUNNERS
  L’8 giugno 2.a Dolomites Saslong Half Marathon I dati tecnici del tracciato di 21 chilometri e 900 metri di dislivello Innalzato a 600 atleti il numero massimo, per far vivere a tutti questa splendida corsa Iscrizioni da non perdere a 40 euro entro il 30 aprile     Il C.O. della Dolomites Saslong Half Marathon intrattiene gli appassionati con qualche curiosit&agrav (continua)

L’ALBINO DEL ROCK MASTER. ALBINO MARCHI CI HA LASCIATO

L’ALBINO DEL ROCK MASTER. ALBINO MARCHI CI HA LASCIATO
  Albino Marchi si è arrampicato fin lassù, che più in alto non si può. Oggi, dopo una lunga e sopportata malattia “l’Albino del Rock Master” ci ha lasciato per sempre. In queste situazioni c’è sempre la caccia all’aggettivo per descrivere un uomo speciale. Per Albino Marchi non servono tante parole. Fondatore e presidente (continua)