Home > Libri > In cammino, esperienze verso un luogo santo di Rosario Tomarchio

In cammino, esperienze verso un luogo santo di Rosario Tomarchio

 In cammino, esperienze verso un luogo santo di Rosario Tomarchio

 “Molti di noi si mettono in viaggio carichi di tanta fede e speranza in un piccolo – grande miracolo. Personalmente non so dire quanti miracoli avvengono lì per grazia concessa grazie al Cuore della nostra Mamma Celeste. Ma posso testimoniare di quel piccolo – grande miracolo è quello della pace e della gloria nel nostro cuore e che si porta a casa

In cammino”, edito nel 2012 dal sito Ilmiolibro.it, è un libello di Rosario Tomarchio. Sempre nel 2012, nel mese di marzo, l’autore pubblica “Storia d’Amore” con la casa editrice Aletti Editore; nel 2010 esordisce con la raccolta poetica “La musica del silenzio”.

“In cammino” presenta nove brevi capitoli nei quali si ripercorrono le sensazioni del viaggio verso il luogo santo Lourdes e non solo, infatti possiamo bene notare le tematiche affrontate dalla  denominazione del capitoli: “In cammino”, “Lourdes”, “Terra Santa”, “Medjugorje di Salvatore Raciti”, “Esperienza personale”, “I pellegrinaggi ai santuari del mio Paese: Vena e San Gerardo”, “Sant’Alfio” e “Ringraziamenti”.

L’autore, con profonda umiltà, racconta dei suoi pellegrinaggi nei luoghi santi con la collaborazione del suo amico Salvatore Raciti. Si andrà a Lourdes, nella Terra Santa, Medjugorje e nella provincia di Catania (Vena, San Gerardo e Sant’Alfio). Tre sono i viaggi a Lourdes, nel 1994, nel 1996 e nel 1998, ognuno ha segnato una scia sentimentale sull’autore colpito dall’umiltà, dalla pace e dal silenzio del luogo incantato che non presenta ne differenza sociali ne di colore della pelle.

Un lungo viaggio ci separa dalla meta oggetto di questa mia testimonianza ma la distanza fisica è solo un limite materiale, perché questo luogo così particolare penetra nel cuore di ogni pellegrino legandolo spiritualmente tanto da sembrare sempre molto vicino!

Rosario Tomarchio espone una teoria interessante sulla possibilità di spazio: “la distanza fisica è solo un limite materiale”. Medjugorje è una piccola località del comune di Citluk, oggi parte della Bosnia Erzegovina divenuto luogo di preghiera in tutto il Mondo; la Madonna detta anche Regina della Pace è una statua bianca divenuto luogo di culto dopo la prima apparizione del 1981.

È stato una grande emozione visitare tutti i luoghi, ma anche per aver avuto la possibilità di entrare in contatto culturalmente con le altre tradizioni ebraiche, ortodosse e musulmane presenti nel luogo.”

È il 1999 e l’autore intraprende un pellegrinaggio in Terra Santa. L’emozione più grande è stare accanto a diverse realtà religiose e percepire la profonda sofferenza che attanaglia questo luogo di fede e sangue. Esperienze documentate che vogliono sensibilizzare i lettori verso il culto dei luoghi santi.

Chi cerca l’esperienza del pellegrinaggio, sa bene che la prima esperienza di fede con il contratto con il prossimo, con il malato è quella che si fa dentro la comunità, dentro la propria famiglia, chi ha la volontà di mettersi in viaggio verso un luogo sacro e di incontrare il malato e di incontrare il Cristo, ha la possibilità di farlo nelle mura famigliari.”

 

Written by Alessia Mocci

Addetta Stampa (alessia.mocci@hotmail.it)

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2012/12/10/in-cammino-esperienze-verso-un-luogo-santo-di-rosario-tomarchio/

 

 

 

rosario tomarchio | in cammino |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brusciano Festa della Madonna delle Grazie. La Comunità Interparrocchiale conclude il “Mese di Maggio” con il Pellegrinaggio alla Chiesa Maria SS.ma della Sanità a Mariglianella. (Scritto da Antonio Castaldo)


Seconda ristampa de Storia d’Amore, silloge poetica di Rosario Tomarchio


Le future sinagoghe cristiane all'insegna del timore di Dio


Chinotto Neri sostiene la cultura


Dal Covolo sui giovani: buone le diagnosi, mancano le cure


Peperoncino Jazz Festival 2007


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Darcy Ribeiro e il romanzo utopico: la prefazione di Giancorrado Barozzi del romanzo Utopia selvaggia

Darcy Ribeiro e il romanzo utopico: la prefazione di Giancorrado Barozzi del romanzo Utopia selvaggia
  Terzo dei quattro romanzi pubblicati in vita da Darcy Ribeiro, poliedrico autore (per un 30% antropologo evoluzionista, per un altro 30% politico riformatore, per un 20% intellettuale cosmopolita e per il restante 20% boccaccesco affabulatore), Utopia selvagem, che si presenta qui in una nuova traduzione, fonde assieme, come in una tropicale sarabanda di Carnevale, elementi tra loro eterog (continua)

Intervista di Alessia Mocci a Luc Vancheri: la pubblicazione italiana del saggio francese “Cinema e Pittura”

Intervista di Alessia Mocci a Luc Vancheri: la pubblicazione italiana del saggio francese “Cinema e Pittura”
 “Come ogni evoluzione tecnologica, la computer graphics ha sconvolto l’economia delle immagini sostituendo un medium a un altro. Il passaggio dall’analogico al digitale ha profondamente turbato il modello ontologico dell’immagine fotografica – alcuni vi hanno visto una morte del cinema, prima che i cineasti stessi si siano messi a pensare i loro film a partire d (continua)

In libreria Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio di Cinzia Migani, Negretto Editore

In libreria Memorie di trasformazione. Storie da Manicomio di Cinzia Migani, Negretto Editore
 “Se uno si soffermasse ad osservare le statistiche manicomiali redatte nel corso dell’Ottocento non potrebbe fare a meno di porsi un interrogativo: la malattia mentale è contagiosa? Quale virus contagiò la popolazione italiana in quegli anni, visto che mano a mano che passavano i giorni le persone sembravano essere sempre più insane di mente? Che si trattasse (continua)

Verso una visione olistica del mondo di Silvano Negretto: la postfazione de L’anima sinfonica di Claudio Borghi

Verso una visione olistica del mondo di Silvano Negretto: la postfazione de L’anima sinfonica di Claudio Borghi
“L’anima sinfonica” di Claudio Borghi (Mantova, 1960) è stato pubblicato nel maggio 2017 dalla casa editrice Negretto Editore nella collana “Versi di versi”. Di seguito la postfazione dell’editore Silvano Negretto intitolata “Verso una visione olistica del mondo”. Nella concezione del tempo, uno dei concetti nodali nei testi di Claudio Borghi (continua)

“Nella clessidra del cuore” di Giovanna Fracassi: uno scenario di candido equilibrio

“Nella clessidra del cuore” di Giovanna Fracassi: uno scenario di candido equilibrio
 “Una villa antica nascosta nella vegetazione del giardino racconta del tempo passato. Rallento il passo fino a fermarmi e m’incanto ad osservare quel groviglio di vecchie piante, di alberi dai tronchi contorti di cespugli di specie ormai introvabili, di resti di aiuole dove i fiori, piantati chissà quanto tempo fa, fioriscono in una piacevole e totale anarchia. Vi sono pia (continua)