Home > Informatica > Debutta on-line il sito web OWB2ODI Converter per la migrazione delle applicazioni sviluppate in Oracle OWB verso Oracle ODI

Debutta on-line il sito web OWB2ODI Converter per la migrazione delle applicazioni sviluppate in Oracle OWB verso Oracle ODI

Debutta on-line il sito web OWB2ODI Converter per la migrazione delle applicazioni sviluppate in Oracle OWB verso Oracle ODI

Dopo aver ottenuto riconoscimenti in Germania, Inghilterra, Svezia e in USA presso la sede Oracle a San Francisco per il lavoro dedicato allo sviluppo del servizio di consulenza per la migrazione di applicazioni sviluppate in Oracle Warehouse Builder (OWB) verso applicazioni Oracle Data Integrator (ODI) debutta ora on-line il sito web dedicato a questo servizio (www.owb2odiconverter.com) realizzato dalla società informatica italiana Database & Technology.  Un ulteriore strumento al servizio delle imprese che illustra in modo chiaro e dettagliato le caratteristiche del contesto applicativo e dà inoltre la possibilità di testare gratuitamente una parziale  migrazione da Oracle OWB a Oracle ODI su 10 mapping di dati e 4 process flows.

Il Converter OWB2ODI è stato progettato da un team di sviluppatori per ridurre al minimo i tempi e i costi per la conversione di progetti Oracle OWB in progetti Oracle ODI : un tool semiautomatico ideato con il preciso intento di ricreare la logica implementata nel progetto OWB nella nuova logica ODI mantenendo invariate semantica e funzionalità implementate nel progetto iniziale. “Dai test effettuati – ha dichiarato Massimo Sposaro, marketing manager di Database & Technology - si è constatato che grazie all'utilizzo del Converter OWB>ODI è stato possibile ridurre drasticamente la durata della migrazione. Inoltre dall’analisi dei risultati – ha precisato - è emerso che all’aumentare della dimensione e della complessità del progetto OWB cresce in maniera proporzionale il risparmio ottenuto utilizzando lo strumento Converter OWB>ODI rispetto ad una conversione manuale dove  gli specialisti devono reimplementare i mapping di OWB con la differente logica di ODI”.

La conversione tramite il Converter OWB2ODI – dalla versione OWB 9.2 fino alla versione  ODI 11 - può essere svolta sia presso il cliente, sia presso la sede di Milano di Database & Technology partendo dall'export dei metadati del progetto OWB con un ulteriore sgravio di costi per l’azienda.

Database Technology | Massimo Sposaro | converter Oracle owb2odi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Debutta on-line il sito web OWB2ODI Converter per la migrazione delle applicazioni sviluppate in Oracle OWB verso Oracle ODI


E’ on-line il sito web OWB2ODI Converter di Database & Technology


PIRELLI Enterprise data warehouse


Database & Technology lancia il Converter OWB2Stambia


HP lancia nuove piattaforme e soluzioni Compute per carichi di lavoro data-intensive


Come cercare lavoro con Linkedin


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Italpepe racconta la sua “storia d’impresa”

Italpepe racconta la sua “storia d’impresa”
E’ stato presentato in Italpepe il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro che condurrà alla nascita dell’archivio storico dell’azienda. Un’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune di Pomezia ed il Liceo Artistico e Linguistico Pablo Picasso di Pomezia, che si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione e promozione della memoria storica del territorio. (continua)

Il packaging eco-sostenibile dei funghi freschi Sapori del mio Orto

Il packaging eco-sostenibile dei funghi freschi Sapori del mio Orto
SIPO fa un ulteriore passo avanti nell’ottica della green economy. Dopo il rinnovo del packaging dello storico marchio Sapori del mio Orto avvenuto lo scorso anno - dove è stato introdotto per gli ortaggi di I gamma il packaging flow pack in carta pane - l’azienda prosegue nel rinnovo delle confezioni nell’ottica della sostenibilità lanciando il pack in cartone per (continua)

FabricaLab, brillante la crescita della IT company italiana nel 2018

FabricaLab, brillante la crescita della IT company italiana nel 2018
I numeri diffusi da FabricaLab durante il recente meeting aziendale di fine anno a Firenze parlano di un consistente aumento del fatturato rispetto al 2017, che si è attestato a quota 5,8 milioni di euro. La crescita del giro d’affari è stata pari al 17% - valore nettamente superiore rispetto alla media del comparto ICT - con un EBITDA provvisorio al 18%. Specializzata in solu (continua)

Acquaviva aderisce alla rete di imprese del programma WHP Workplace Health Promotion

Acquaviva aderisce alla rete di imprese del programma WHP Workplace Health Promotion
Dipendenti più sani e felici grazie ad un ambiente di lavoro che promuove la salute: è l’obiettivo della società italiana Acquaviva, entrata nella rete WHP delle imprese bresciane impegnate a migliorare la salute e il benessere nei luoghi di lavoro.  Ma non solo i dipendenti. Anche tutti coloro che fanno visita in azienda come clienti e collaboratori trovano a dispo (continua)

TESISQUARE® annuncia la release 6.0 della piattaforma collaborativa per la Supply Chain Visibility

TESISQUARE® annuncia la release 6.0 della piattaforma  collaborativa per la Supply Chain Visibility
TESISQUARE Platform 6.0 propone un nuovo approccio alla gestione della Supply Chain con il rilascio della nuova suite software “TESI Control Tower”, soluzione in grado di fornire strumenti per il monitoraggio e il governo delle performance della Supply Chain. TESISQUARE®, partner tecnologico specializzato nella progettazione e implementazione di ecosistemi digitali collaborativi, (continua)