Home > Sport > UN PO’ DI STORIA E CULTURA IL 2 GIUGNO, LA GF DAMIANO CUNEGO È DA SCOPRIRE

UN PO’ DI STORIA E CULTURA IL 2 GIUGNO, LA GF DAMIANO CUNEGO È DA SCOPRIRE

UN PO’ DI STORIA E CULTURA IL 2 GIUGNO, LA GF DAMIANO CUNEGO È DA SCOPRIRE

Il primo week-end di giugno in sella con la gara dedicata al Piccolo Principe

Percorso medio di 85 km e lungo di 145 km, rispettivamente con 1400 e 3300 m. di dislivello

Lungo il tracciato ci si può “acculturare” con frammenti di storia

Iscrizioni vivaci, si chiude il 26 maggio. Quella del 2013 è l’8.a edizione

 

 

2 giugno, Festa della Repubblica, ma anche grande festa degli appassionati di …pedali e fatica.

A Verona si corre l’8.a Granfondo Damiano Cunego – Città di Verona sui classici due percorsi che porteranno gli atleti fin sull’Altopiano dei Lessini: il medio con 85 km e 1.400 metri di dislivello e il tracciato granfondo con 145 km e 3.300 metri di dislivello.

L’edizione 2013 della manifestazione vedrà la griglia di partenza posizionata come lo scorso anno in via Guido d’Arezzo, a ridosso del centro città, per poi iniziare la scalata dell’altopiano. Salendo verso Erbezzo s’incontra l’abitato di Grezzana che, incastonato tra vigneti, si stende ai piedi dei Monti Lessini. Passato l’abitato il territorio inizia ad inasprirsi con le pareti di roccia stratificata che affiancano la strada, pareti ripide che nel ‘600 erano diventate rifugio per Falasco, bandito che terrorizzava l’intera vallata. Non è strano, infatti, incontrare grotte o gallerie, archi di roccia e ponti naturali lungo tutto il territorio della Lessinia, altopiano che si estende per decine di chilometri tra la Valle dell’Adige, la pianura veronese e quella vicentina.

Dopo la cronoscalata Berner, da Bellori a Provalo (9,38 km e 580 metri di dislivello), i partecipanti raggiungeranno Erbezzo, mèta di molti scrutatori del cielo a caccia di stelle e pianeti celesti, grazie alla totale assenza di inquinamento luminoso. Un continuo saliscendi porta i corridori poi a Roverè Veronese, dopo il quale i mediofondisti scenderanno verso S. Rocco, per poi precipitarsi verso Montorio e giungere, dopo 85 km, nuovamente nella città di Romeo e Giulietta.

I granfondisti invece inizieranno la salita verso Velo Veronese, paese che si estende per 19 km con una bassa densità di popolazione, infatti conta solo 801 abitanti. E di nuovo giù, verso Bernardi per poi salire nel punto più alto, a Campofontana. Ancora discesa per i corridori, che arriveranno a Vestenanova, molto famosa nel mondo dell’archeologia per i ritrovamenti fossili che oggi sono ospitati nei Musei di Scienze Naturali d’Italia e del mondo, e in collezioni private. Una curiosità da visitare in zona è la grande lumaca in ferro battuto, creata dall’artista Gino Bonamini di Cogollo. Posta all’inizio del paese di Sant’Andrea è divenuta logo comune dell’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Elicicoltori e dalla “Confraternita della Chiocciola…detta anche lumaca”, con la collaborazione della Facoltà di Agraria dell’Università di Parma. Da Vestenanova la conformazione del tracciato a “gobbe di cammello” porterà i ciclisti ad ammirare i paesaggi di Castelvero, Badia Calavena, paese dalle antiche origini ma con uno sguardo verso il futuro, specialmente verso l’energia pulita rinnovabile, emblema di tale impegno è il progetto Peper Park, un itinerario formato da 20 sentieri con il quale è possibile scoprire l’intero territorio comunale, e San Mauro di Saline, per poi immettersi nel tracciato percorso dai mediofondisti e giungere a Verona.

Curiosa coincidenza che la GF Damiano Cunego proprio il giorno della Festa della Repubblica attraversi Vestenanova, paese insignito della Medaglia di Bronzo al Valore Militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda Guerra Mondiale, sacrifici e lotte che hanno portato l’Italia al referendum del 1946.

Un po’ di storia, dunque, legata alla gara, quella sportiva ci racconta nelle sette edizioni precedenti dei successi di atleti come Alfonso Falzarano, Monica Bandini, Matteo Cappè, Ilaria Rinaldi, Roberto Cunico, Anna Corona e ancora Christine Bitante, Davide Spiazzi, Enrico Saccomanni, Martina Zanon, Stefano Fontana o Monica Bonfanti.

Iscrizioni aperte fino al 26 maggio, o al raggiungimento di 2500 iscritti, per questa granfondo che si svolgerà per gran parte all’interno del Parco Naturale Regionale della Lessinia e che si corre, ovviamente, all’insegna del “Piccolo Principe”, quel Damiano Cunego che ha sempre pedalato, nella sua gara, al fianco dei granfondisti.

Info: www.granfondodamianocunego.it



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GRANFONDO DAMIANO CUNEGO – CITTÁ DI VERONA, ISCRIZIONI: PROMOZIONI PER LE SOCIETÁ


A VERONA SALE LA FEBBRE DEL PEDALE. ALLA GF DAMIANO CUNEGO ANCHE I “PRIMI SPRINT”


GRANFONDO DAMIANO CUNEGO VERSO IL 2013, SCELTA LA DATA PER LA PROSSIMA EDIZIONE


CICLISMO SOLIDALE CON L’EMILIA, LA GRAN FONDO DAMIANO CUNEGO C’É


MARCIALONGA NEL CUORE DEL “GIORDANA”. 3.a TAPPA DEL CHALLENGE SULLE DOLOMITI


APRICA, GAVIA, MORTIROLO A SUON DI PEDALI. LA GF GIORDANA PER CAMPIONI E AMATORI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

GF DOBBIACO-CORTINA: LE DATE 2020 – 2022. SCONTO SPECIALE PER GLI ISCRITTI 2019

GF DOBBIACO-CORTINA: LE DATE 2020 – 2022. SCONTO SPECIALE PER GLI ISCRITTI 2019
  Il comitato organizzatore presieduto da Herbert Santer guarda al futuro Dopo l’annullamento per maltempo, stabilito uno sconto per gli iscritti di quest’anno Il percorso rimarrà inalterato per classico e skating nei due sensi La gara in classico all’interno del circuito Visma Ski Classics     La scelta di annullare una gara, anche se per cause di (continua)

“LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” ATTO TERZO. ITALIA VS FRANCIA TRA CERMIS E BELLAMONTE

“LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” ATTO TERZO. ITALIA VS FRANCIA TRA CERMIS E BELLAMONTE
  “La Sportiva Epic Ski Tour” il 22 e 23 febbraio in Val di Fiemme Domani start sull’Alpe Cermis dopo il ‘pleasure tour’, sabato a Bellamonte Programma allettante ricco di iniziative di contorno al Palafiemme di Cavalese Oggi - giovedì 21 febbraio - ultimo giorno per iscriversi     Due giornate da non perdere fra gare di scialpinismo sco (continua)

“BUONE NUOVE” ALLA ORTLER BIKE MARATHON. CRESCONO GLI ISCRITTI E TOP ATLETI AL VIA

 “BUONE NUOVE” ALLA ORTLER BIKE MARATHON. CRESCONO GLI ISCRITTI E TOP ATLETI AL VIA
  Ortler Bike Marathon il 1° giugno nella venostana Glorenza Iscritti gli specialisti Urs Huber e Maria Cristina Nisi Il 29 marzo presentazione della gara in compagnia di Konny Looser Aumento della quota di iscrizione dopo il 28 febbraio     100 giorni circa alla Ortler Bike Marathon, tante buone notizie in vista della quinta edizione del 1° giugno nell’altoat (continua)

BIATHLON CHE PASSIONE IN VAL MARTELLO. DUE SPRINT E SUSPENSE ALLA MASS START 60

BIATHLON CHE PASSIONE IN VAL MARTELLO. DUE SPRINT E SUSPENSE ALLA MASS START 60
  IBU Cup in Val Martello dal 14 al 17 marzo Centro del Biathlon innevato e all’avanguardia Doppia prova sprint e Mass Start 60 domenicale Russi favoriti alle ultime tappe della stagione     La Val Martello si trova nella parte occidentale dell’Alto Adige ed è una piccola valle laterale della Val Venosta, è celebre per la produzione di fragole, p (continua)

LE “VOLPI BIANCHE” DEL TEAM FUTURA. BINOMIO ITALIA-RUSSIA E GRANDE LAVORO SUI GIOVANI

LE “VOLPI BIANCHE” DEL TEAM FUTURA. BINOMIO ITALIA-RUSSIA E GRANDE LAVORO SUI GIOVANI
  Buoni risultati per la squadra trentina nella prima parte di stagione Un team fondato negli anni ’80 da un gruppo di amici e divenuto grande Sfilata di campioni olimpici con i colori del Team Futura, ma under 30 in primo piano Dementiev si prende la Moonlight Classic, ad Alexey Chervotkin la GF Val Casies     ASD White Fox – Team Futura, un nome una garanzia (continua)