Home > Spettacoli e TV > PIACENZA 1547: COME AMMAZZARE UN DUCA

PIACENZA 1547: COME AMMAZZARE UN DUCA

PIACENZA 1547: COME AMMAZZARE UN DUCA
Piacenza 1547:
come ammazzare un duca
 
 
Una congiura nella Valpadana del Rinascimento; un intreccio di politica, guerra, passione, tradimento, denaro e potere; un coinvolgente racconto by night.
 
È lo spettacolo Piacenza 1547: come ammazzare un duca: si svolgerà sabato 25 agosto 2018 (inizio alle ore 21:30) a Pizzighettone, cittadina cremonese situata sulle sponde del fiume Adda nelle terre comprese fra Crema, Lodi, Pavia e Piacenza.
 
L’evento è una narrazione storica con visita guidata: un racconto di vicende accadute secoli fa, ma che hanno forti legami con il presente.
 
In Piacenza 1547: come ammazzare un duca il protagonista è Pier Luigi Farnese (1503-1547): gonfaloniere della Chiesa, duca di Castro, di Piacenza e Parma nonché primogenito del papa Paolo III (al secolo Alessandro Farnese, 1468-1549).
 
Un personaggio intelligente, ribelle, irrequieto, stravagante, amante dei vizi e dei piaceri (come il padre), violento e brutale oltre il limite dell’efferatezza. Un personaggio che è parte dei complicati giochi politici con cui i Farnese (grazie all’appoggio del potente padre di Pier Luigi) tentano di ingrandire gli interessi e il proprio potere.
 
Così, Pier Luigi diviene gonfaloniere della Chiesa, duca di Castro e acquisisce Nepi e Ronciglione (1537), diventa marchese di Novara (1538) e infine duca di Piacenza e Parma (1545).
 
Insediatosi nel capoluogo piacentino, il figlio del papa non impiega troppo tempo a mettersi in urto con il notabilato locale, che non lo sopporta: troppo energico, troppo turbolento, troppo irrispettoso degli equilibri di forza fra i casati emiliani. Pier Luigi diventa un personaggio scomodo e ingombrante: da eliminare.
 
Le mura di Pizzighettone, illuminate in parte con torce e fiaccole, saranno l’affascinante scenario in cui prenderà corpo il racconto della congiura che quattro famiglie nobili ordiscono per togliere di mezzo il duca (Pallavicino, Landi, Anguissola e Confalonieri).
 
Narrerà queste vicende Davide Tansini, utilizzando i risultati delle proprie ricerche condotte nel corso degli anni sul Ducato di Parma e Piacenza.
 
Ispirato al teatro di narrazione, il racconto di Tansini ricostruirà la trama della cospirazione che culmina il 10 settembre 1547, quando quattro congiurati riescono a penetrare nella corte ducale di Piacenza (situata nella Cittadella Viscontea), a pugnalare Pier Luigi e a gettarne il cadavere nel fossato della fortezza.
 
Porta Cremona, il Rivellino, la cerchia muraria, il fossato, le Casematte, la Torre del Guado, i resti del Castello: un percorso suggestivo in cui saranno narrati al pubblico i retroscena di vicende che cambiarono le sorti della Valpadana rinascimentale.
 
Lo spettacolo di Tansini non si sarà limitato alla cronistoria e alla biografia: ci saranno arte, cucina, cultura, curiosità, economia, politica, società e vita quotidiana. In più, Davide Tansini avrà uno stile di conduzione vivace, coinvolgente, brioso, a tratti ironico.
 
 
Lo spettacolo di narrazione storica con percorso guidato Piacenza 1547: come ammazzare un duca si svolge sabato 25 agosto 2018 a Pizzighettone (Cremona, Lombardia) presso la cerchia muraria (Piazza d’Armi). L’inizio è alle ore 21:30. Il ritrovo e la partenza sono presso l’Ufficio Informazioni del «Gruppo Volontari Mura» (Piazza d’Armi – lato mura). Il contributo richiesto per la partecipazione allo spettacolo è di 5 (riscosso dal «Gruppo Volontari Mura»). Non è richiesta la prenotazione. L’evento si tiene anche in caso di maltempo (il percorso si svolge in parte entro ambienti coperti). Il percorso non è consigliabile per persone con disabilità motorie.
 
 
La manifestazione Piacenza 1547: come ammazzare un duca è ideata e condotta da Davide Tansini ed è organizzata dal «Gruppo Volontari Mura». Lo spettacolo fa parte della serie itinerante «Racconti d’estate 2018». L’evento non ha scopo di lucro: i contributi raccolti dal «Gruppo Volontari Mura» in occasione dello spettacolo saranno devoluti esclusivamente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico di Pizzighettone. La paternità creativa dell’evento appartiene a Davide Tansini, che detiene ogni diritto su Piacenza 1547: come ammazzare un duca. La spiegazione fornita al pubblico durante lo spettacolo riguarda esclusivamente le ricerche condotte da Tansini stesso in ambito storico ed è presentata sotto forma di narrazione a tema. Per la preparazione e la conduzione dell’evento Davide Tansini opera gratuitamente in qualità di collaboratore esterno volontario del «Gruppo Volontari Mura». La data, l’orario e il luogo indicati possono subire variazioni e/o cancellazioni senza necessità né responsabilità di preavviso da parte del «Gruppo Volontari Mura» e/o di Davide Tansini. Per informazioni: telefono 349 2203693; Facebook www.facebook.com/piacenza1547; email eventi @ tansini.it; Web www.tansini.it/it/piacenza-1547-come-ammazzare-un-duca.html.

 

Pizzighettone | Cremona | Piacenza | Lombardia | spettacolo | spettacoli | eventi | evento | teatro | narrazione storica | storia | complotto | Rinascimento | Eta Moderna | Ducato di Parma e Piacenza | arte | cultura | politica | Roma | papa | pontefice | Farnese | Davide Tansini | Tansini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Piacenza 1547: come ammazzare un duca (scheda)


Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano


Pizzighettone 1449: intrigo al castello


Pizzighettone fortezza del Ducato di Milano (scheda)


(IL) CASTELLO DI TORTONA


(Il) Castello di Tortona (scheda)


 

I più cliccati

Stesso autore

PERCORSI D’IMPRESSIONI

PERCORSI D’IMPRESSIONI
Percorsi d’impressioni     La mostra di fotografia e pittura Percorsi d’impressioni si svolge a Vernazza (La Spezia) dal 20 luglio al 5 agosto 2018.   Ospitata nell’antico Castello Doria, l’esposizione è dedicata all’artista Erminio Tansini ed è la prima tappa della serie itinerante «Chimere».   Olio, legno, infor (continua)

VISIONI

VISIONI
Visioni     La mostra di pittura e scultura Visioni si svolge dal 25 maggio al 10 giugno 2018 a Piacenza.   Ospitata nello Spazio Mostre dell’antico e maestoso Palazzo Farnese, l’esposizione è dedicata all’artista Erminio Tansini.   Olio, bronzo, legno, informale, materia, colore: queste le parole che delineano la traccia dell’evento e la c (continua)

IL MEDIOEVO RITROVATO DI LAUS

IL MEDIOEVO RITROVATO DI LAUS
Il Medioevo ritrovato di Laus   Lodi, 14 febbraio 2017     Che cosa: storia e architettura del Medioevo.   Dove: Lodi (Lombardia), Sala del Teatrino (Via Paolo Gorini, 21).   Come: conferenza.   Quando: martedì 14 febbraio 2017 (ore 17:00).   Chi: Jessica Ferrari (storica dell’arte).   Informazioni: telefono 0371 412748 o 0 (continua)

TASSE, BALZELLI E TANTI GUAI

TASSE, BALZELLI E TANTI GUAI
Tasse, balzelli e tanti guai   Pizzighettone, 6 novembre 2016     Che cosa: storia del tardo Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna.   Dove: Pizzighettone (Cremona, Lombardia), cerchia muraria (Piazza d’Armi).   Come: spettacolo di narrazione storica con percorso guidato.   Quando: domenica 6 novembre 2016 (ore 17:00).   (continua)

STORIE (IMPREVISTE) FRA LE MURA

STORIE (IMPREVISTE) FRA LE MURA
Storie (impreviste) fra le mura   Pizzighettone, 15 maggio 2016   Che cosa: storia del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna. Dove: Pizzighettone (Cremona, Lombardia), cerchia muraria (Piazza d’Armi). Come: narrazione storica con visita guidata. Quando: domenica pomeriggio 15 maggio 2016, ore 16:30. Chi: Davide Tansini (storico). Informazioni: cellular (continua)