Home > Economia e Finanza > Serramenti: preventivi e prezzi per finestre e porte: attenzione alla nuova normativa per i vetrocamera, doppi vetri anti-sfondamento obbligatori

Serramenti: preventivi e prezzi per finestre e porte: attenzione alla nuova normativa per i vetrocamera, doppi vetri anti-sfondamento obbligatori

Serramenti: preventivi e prezzi per finestre e porte: attenzione alla nuova normativa per i vetrocamera, doppi vetri anti-sfondamento obbligatori

30/06/2014 - BRESCIA. Novità sull’utilizzo dei vetrocamera (quelli volgarmente chiamati “doppi vetri”) nelle applicazioni domestiche: il 22 Maggio scorso, l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione (meglio noto come UNI, responsabile dello studio e promulgazione di normative in svariati settori, fra cui l’edilizia), ha varato una nuova normativa (la UNI 7697:2014) denominata «Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie».

Tale norma detta nuove regole per i vetri, aggiornando la precedente versione risalente al 2007, ed è applicabile al campo dell’edilizia e a qualsiasi altro impiego.

Tra le novità più importanti – e maggiormente pertinenti all’ambito abitativo e quindi all’utente finale e al consumatore che intende (ad esempio) sostituire le finestre nella propria casa – vi è la prescrizione che le lastre interne dei vetrocamera per serramenti, poste ad altezza superiore ai cm 100 del piano di calpestio (pavimento), siano “di sicurezza”, ovvero di vetro temprato o stratificato, in conformità a certi parametri di resistenza all’urto (per i più esperti: classe minima 1C3 per il temprato e 2B2 per lo stratificato).

Quindi, in definitiva, cosa cambia per il privato che vuol essere attento alle norme e mantenersi in regola? Dovrà fare attenzione al fatto che il suo preventivo per la sostituzione delle finestre riporti chiaramente, alla voce «vetri», una composizione del vetrocamera che sia (per esempio) 3+3 / 12 / 3+3.1: vale a dire 3+3 millimetri e cioè due lastre di 3 millimetri ciascuna di spessore incollate l’una all’altra, poi 12 millimetri di intercapedine (nella quale normalmente si introduce un gas isolante, di solito Argon) e infine ancora 3+3 millimetri in due lastre, con un ulteriore millimetro (il “.1”) di pellicola denominata “basso-emissivo” per ridurre ulteriormente la dispersione (emissione) di calore.

Un altro esempio può essere 3+3/ 12 Argon / 4T: quindi la lastra interna sarà spessa 4 millimetri ma composta di vetro temprato (“T”), dunque ad elevata resistenza agli urti.

La normativa UNI 7697:2014, comunque, è piuttosto specifica e fornisce delle tabelle atte a determinare il tipo esatto di vetrocamera da adoperare per o la destinazione d’uso specifica: abitazione privata piuttosto che luogo pubblico come ospedale, palestra, palazzetto dello sport, cinema, ecc.

E i prezzi? Non c’è da temere, in quanto già prima di questo aggiornamento normativo la differenza fra lo stratificato e il vetrocamera normale era tutto sommato contenuta, ma (oltre a ciò) proprio per non far pesare la novità sulle spalle degli utenti finali, molti produttori di vetrocamera (per lo meno le vetrerie industriali) stanno addirittura ritoccando al ribasso i listini prezzi degli stratificati.

Una manovra intelligente, perché gioca a favore degli investimenti da parte dei privati. D’altro canto, ormai molte persone sanno che sostituire gli infissi nella propria abitazione è un investimento vincente: esso, infatti, non solo dà un valore aggiunto alla casa, ma costituisce una spesa facilmente recuperabile nel giro di pochi anni grazie all’inevitabile risparmio sulle spese di riscaldamento e agli incentivi fiscali (detrazione 65%).

Buona idea, quindi, richiedere un preventivo per sostituire gli infissi in casa propria: il servizio è gratuito e non comporta alcun impegno: si richiede un sopralluogo oppure si fissa un appuntamento per una visita in negozio, e il gioco è fatto.

Con le misure e una scelta della tipologia di serramento più adeguata, in pochi giorni l’offerta è pronta e si può cominciare a fare tutte le valutazioni del caso sul budget, le tempistiche, la qualità, ecc.

V8 Serramenti opera in tutta la Lombardia e oltre, con opere realizzate non solo a Brescia, limitrofi e provincia, ma fino a Piacenza, Mantova, Verona e Bergamo: preventivi e sopralluoghi sono gratuiti e senza impegno, pertanto è possibile ottenere gratis una quotazione o fissare un appuntamento per una visita in loco e un’offerta su misura.

Meglio affrettarsi, però: il cosiddetto ecobonus o sconto fiscale del 65% è prossimo alla scadenza. Sarebbe un vero guaio lasciarselo sfuggire!

oOo

Per ulteriori informazioni: V8 Serramenti - Poncarale (BS)

Tel: 030/2701331 - 335/349917

Fax: 030/6399210

Internet: http://www.serramenti-brescia.com

Facebook: http://facebook.com/serramentieinfissi.brescia

Twitter: https://twitter.com/serramentiporte

serramenti | vetri | antisfondamento | detrazione 65 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Serramenti & infissi: finestre e portoncini in legno


Infissi, finestre e serramenti in legno-alluminio: vantaggi del risparmio energetico


Serramenti e finestre in legno: è vero che anche quando sono nuove, nel tempo richiedono molta manutenzione?


Preventivi per serramenti e infissi: ultime settimane utili per la detrazione del 65% su finestre a risparmio energetico!


Preventivi per serramenti, porte e finestre: ATTENZIONE, detrazione 65% in scadenza!


Allarme casa e finestre in sicurezza


 

I più cliccati

Stesso autore

Serramenti e finestre: attenzione, ultime settimane utili per la detrazione del 65% (risparmio energetico)

Serramenti e finestre: attenzione, ultime settimane utili per la detrazione del 65% (risparmio energetico)
Fino al 31 Dicembre prossimo si potranno ancora effettuare lavori che mirano alla riqualificazione energetica degli edifici usufruendo della detrazione IRPEF del 65%, ossia l’ormai popolarissimo “ecobonus” o “sconto fiscale” per il risparmio energetico. Al momento, anche se è facilmente ipotizzabile che la proroga di tale beneficio verrà riconfermata (continua)

Serramenti e finestre a risparmio energetico: in Lombardia nuovi limiti per l’isolamento termico da Gennaio 2017

Serramenti e finestre a risparmio energetico: in Lombardia nuovi limiti per l’isolamento termico da Gennaio 2017
Come è ormai ben noto nel settore dell’edilizia, fra Luglio e Novembre del 2015, la Giunta della Regione Lombardia ha approvato dei decreti che stabiliscono delle nuove disposizioni in materia di efficienza energetica degli edifici. Per la parte che compete a infissi e serramenti, i valori di trasmittanza termica (cioè la relativa dispersione del calore) rimarranno ancora per (continua)

Fastidiosi spifferi che entrano in casa dalle finestre: quali soluzioni?

Fastidiosi spifferi che entrano in casa dalle finestre: quali soluzioni?
Aria calda estiva che si fa largo attraverso gli infissi male isolati, ostacolando l’opera del condizionatore… Fastidiosi spifferi di aria fredda invernale che penetrano nel salotto dalla vecchia portafinestra dotata di un vetro singolo… Situazioni abbastanza tipiche per le case un po’ datate o comunque costruite con una concezione di vecchio stampo. Ma come risolverla (continua)

Finestre e serramenti in legno: è meglio il massello o il lamellare?

Finestre e serramenti in legno: è meglio il massello o il lamellare?
28/04/2016 - BRESCIA. Quando si devono scegliere dei nuovi serramenti per la propria casa, ad ogni buon conto si sta facendo un investimento, piccolo o grande che sia. L'esborso sarà consistente, dunque sarà meglio ragionarlo bene e soprattutto… spendere bene! Come per molti altri acquisti, anche nell’ambito dei serramenti in legno vi è un gran numero d (continua)

Cosa sono i vetrocamera e come contribuiscono al risparmio energetico

Cosa sono i vetrocamera e come contribuiscono al risparmio energetico
01/04/2016 - BRESCIA. In tema di serramenti, si può dire che vi sia una certa rivalità fra i produttori e venditori delle diverse tipologie di infisso: dal classico legno lamellare o massiccio al più moderno PVC (plastica), fino al metallo (alluminio, ferro o bronzo), per non parlare del materiale misto (legno-alluminio piuttosto che alluminio-legno, PVC-alluminio, ecc.) (continua)