Home > Eventi e Fiere > Trevi tra olio, musica, arte e papille

Trevi tra olio, musica, arte e papille

Trevi e il suo territorio, i prodotti che la caratterizzano (olio e sedano nero su tutti) e le sue ricchezze storico-culturali. Trevi e le sue qualità, i prodotti agroalimentari, i beni culturali e l’arte contemporanea, la musica e il paesaggio. Legami e soggetti unici che fanno parte di uno stesso quadro dipinto da uno stesso “artista”: l’olio extravergine d’oliva Dop Umbria.
Questo straordinario angolo di Umbria si animerà dal 31 ottobre al 2 novembre 2008 di suggestive e numerose iniziative, fra tradizione e contemporaneità, grazie a “Festivol, Trevi tra olio, musica, arte e papille”, manifestazione arrivata alla sua seconda edizione e organizzata dal Comune di Trevi in collaborazione con la Strada dell’Olio Dop Umbria.
Terra di eccellenze enogastronomiche è Trevi, dove però l’olio soprattutto diventa parte fondamentale della cultura grazie alla materia prima con cui è fatto, alla terra in cui nasce, al valore economico che gli viene attribuito, alla gestualità con cui viene preparato, alla valenza storico-sociale che assume nel tempo.
Grazie ai momenti di “Festivol” la splendida Trevi - Città dell’Olio, Città Slow, Città Bio, Bandiera Arancione del Touring Club, uno dei Borghi più Belli d’Italia, Certificazione Ambientale Emas - offrirà ai visitatori l’immagine di un territorio in cui la tutela ambientale e la sostenibilità delle produzioni agroalimentari sono il cardine principale della politica di sviluppo locale.
Per tre giorni sarà possibile conoscere e incontrare un mondo e una cultura che in questa città è legata a doppio filo all’olio e all’ulivo e che ne caratterizza l’identità territoriale. L’attrazione verso i piaceri del gusto, la voglia di convivialità, lo spirito della scoperta, la sensibilità artistico sensoriale sono tutte qualità che verranno messe in evidenza. Il Comune di Trevi, in collaborazione con la Strada dell’Olio Dop Umbria, attraverso questa iniziativa vuole far conoscere le peculiarità proprie di un territorio, espressioni di specificità e tradizioni, anche perché luogo ideale per mettere in atto incontri culturali tra la comunità locale e i visitatori che giungono da fuori.
“Festivol”, che continua così a tirare i fili del tessuto culturale, sociale ed economico della città di Trevi, arriva dopo la prima edizione di “Pic & Nic a Trevi”, iniziativa enogastronomica caratterizzata da varie aperture culturali che si è svolta dal 31 maggio al 2 giugno scorsi. D’ora in avanti l’obiettivo - di “Festivol” in inverno, nel momento della raccolta delle olive, e di “Pic & Nic a Trevi” in primavera, nel momento della fioritura degli olivi - sarà dunque sempre quello di diffondere la conoscenza del territorio sia per quanto riguarda i suoi più evidenti punti di forza, sia soprattutto per mettere in risalto i suoi angoli più nascosti e segreti, e i suoi modi intensi di viverli e renderli vivi, resi ancora più magici da un insieme di suggestioni “sensoriali” per ricreare così veri momenti a dimensione d’uomo.
Questo percorso storico-culturale-enogastronomico avrà dunque una nuova tappa il primo weekend di novembre. Si festeggerà così il momento conclusivo della raccolta delle olive, quando dalla prima spremitura si potrà gustare l’olio nuovo. La fragranza dell’olio extravergine di oliva invaderà per due giorni i vicoli e i luoghi più suggestivi di Trevi. Le bruschette servite nella centralissima piazza Mazzini saranno condite con gli oli Dop dell’Umbria. Sempre in piazza troveranno spazio gli stand espositivi dei presidi Slow Food umbri come il Sedano Nero di Trevi, la Fagiolina del Trasimeno e la Roveja, oltre a quelli della Campania (regione ospite di questa edizione). All’interno dei frantoi, dei palazzi, delle sale nobiliari, delle antiche corti e delle dimore storiche, inoltre, l’olio umbro esalterà i sapori delle pietanze tradizionali preparate dai ristoratori di Trevi le quali saranno accompagnate dai pregiati vini della vicina Montefalco, terra del Sagrantino.
Tanti, dunque, i momenti dedicati alle degustazioni enogastronomiche e i luoghi aperti al pubblico da poter visitare durante la due giorni trevana: Palazzo Petroni, Palazzo “Argenti Ceccucci” (già Francesconi), Palazzo della Prepositura Valenti (che attualmente ospita l’Antica Dimora alla Rocca), Palazzo Lucarini (che attualmente ospita il Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary), l’Oleoteca e il Complesso Museale di San Francesco, quest’ultimo con uno straordinario itinerario di visita che comprende il Museo della Città e del Territorio, il Museo della Civiltà dell’Ulivo, il Museo Archeologico, la Pinacoteca e la Chiesa.
Ma l’offerta di “Festivol” non si ferma qui. Grande novità rispetto all’edizione dello scorso anno sarà poi il nuovo prezioso “contenitore” di tanti momenti dedicati alla cultura che si verrà a creare con l’inaugurazione di Villa Fabbri o dei Boemi, splendida residenza nelle immediate vicinanze del centro storico che per l’occasione verrà riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro. La villa, di proprietà dell’Amministrazione comunale, durante i giorni di “Festivol” ospiterà, attraverso la sezione “Trevi Noir”, l’anteprima di UmbriaLibri, manifestazione dedicata all’editoria che si svolgerà a Perugia dal 5 al 9 novembre 2008.
E poi tra le iniziative in programma non mancheranno trattamenti di benessere all’olio e trekking naturalistici a piedi o con i muli, lungo un tratto del Sentiero degli Ulivi, itinerario che si snoda tra Assisi e Spoleto e che permetterà di godere dei sensazionali paesaggi umbri mentre si cammina tra secolari piante. La musica e l’arte, attraverso interventi musicali e artistici di alta qualità - per le strade, nelle dimore storiche e presso il Teatro Clitunno - saranno poi la cornice ideale per completare un programma ricco e molto suggestivo.
Contemporaneamente con “Festivol” si svolgerà, nei giorni 1 e 2 novembre 2008, “Frantoi Aperti”, manifestazione che si tiene sempre durante il primo fine settimana di novembre e che si sviluppa come un itinerario oleoturistico in Umbria – che toccherà naturalmente anche Trevi – tra frantoi, agriturismi, musei e ristoranti. Un evento che nasce per promuovere la cultura dell’olio extravergine d’oliva a Denominazione di Origine Protetta “Umbria” in abbinamento con le produzioni agroalimentari tradizionali e in stretto legame con il territorio, rappresentando un appuntamento ormai imperdibile per tutti gli appassionati della buona tavola.
“Festivol” arriverà a conclusione di un “Ottobre Trevano” ricco di iniziative. La serie di appuntamenti inizierà con il Palio dei Terzieri, manifestazione che avrà luogo la prima domenica di ottobre e durante la quale ogni terziere di Trevi aprirà la propria taverna con menu realizzati con prodotti tipici locali. La terza domenica di ottobre arriverà la tradizionale Sagra del Sedano e della Salsiccia insieme alla Mostra Mercato dei prodotti del territorio. Per la quarta domenica, invece, verranno organizzate suggestive Scene di vita medievali (allestite nei vicoli del centro storico e nei fondi delle case medievali e romane), il Mercatino delle Pulci e il Mercatino del Contadino, quest’ultimo con i prodotti agroalimentari delle “Canapine di Trevi” messi in vendita per promuovere la “filiera corta”, quella che punta a ridurre la distanza fra produttore e consumatore.
MF


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Julien Friedler "Voyage" a Ventimiglia


L'Arte mondiale della pittrice Luella Lulli: Oltre 100.000 visualizzazioni su YouTube.


Nostos il ritorno, personale di Gerlanda di Francia


Relax in Agriturismo in Umbria


Relax in Agriturismo in Umbria


Estate Romana 2011: tutte le proposte alberghiere di agoda.it


 

I più cliccati

Stesso autore

Comitato Regionale Umbro: l'inchiesta diventa anche sportiva.

Oltre all’inchiesta penale, che ha portato al rinvio di Luigi Repace , numero uno del Comitato Regionale Umbro, e di altri 8 imputati con l’accusa di truffa e malversazione, si è mossa, con il compito di far chiarezza sullo svolgimento di quei lavori, anche la giustizia sportiva, davanti alla quale Repace deve rispondere per i presunti illeciti nella realizzazione del campo di c (continua)

MOTO GP: GARA DA DIMENTICARE PER DANILO PETRUCCI IN ARGENTINA

MOTO GP: GARA DA DIMENTICARE PER DANILO PETRUCCI IN ARGENTINA
Il pilota italiano che affrontava il Gp della Repubblica Argentina con la voglia di riscattare i problemi avuti in qualifica, era riuscito a fare una buona partenza, passando alcuni dei piloti che aveva davanti in griglia. Purtroppo alla quarta curva del circuito di Rio Hondo, nel tentativo di sorpassare all’interno Hector Barberà, veniva al contatto con l’avversario finendo la sua gara nella ghi (continua)

TRAGEDIA A MOSCA: ANDREA ANTONELLI CI HA LASCIATI...

TRAGEDIA A MOSCA: ANDREA ANTONELLI CI HA LASCIATI...
Andrea era un vero sportivo, un ragazzo solare che amava il motociclismo. A soli 25 anni era riuscito ha raggiungere importanti risultati prima nelle mini moto poi nei vari campionati nazionali ed europei di moto . Quest'anno il suo campionato nella supersport doveva essere il suo vero trampolino di lancio verso la Superbike  o magari la Moto gp. Purtroppo pero' domenica la tragedia si e' (continua)

PER MONTI L'ENNESIMA PROVA DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA A DISCREZIONE....

 C'era da aspettarselo: la solita vecchia AIA, che vuole chiudere la bocca a tutti quelli che non si adeguano al sistema e che vogliono esprimere liberamente la propria opinione, ha deferito Roberto Monti per i suoi report sulla violenza subita dagli arbitri. Da tempo infatti Monti pubblicava mensilmente, attraverso facebook, mail alle sezioni e anche arbitri.com, dei rapporti contenenti le (continua)

L'UGL POLIZIA UMBRIA AL MUGELLO

L'UGL POLIZIA UMBRIA AL MUGELLO
 Domenica 2 giugno, festa della repubblica, molto speciale per l'Ugl Polizia di Stato Umbria, che ha visto i Segretari Regionali Mauro Fenci e Mauro Stefanelli ospiti del Team Iodaracing Came al Gp d'Italia di Moto al Mugello. La giornata era di quelle speciali, visto che oltre 80.000 persone affollavano una delle piste piu' famose del mondo. Grande attesa era per l'idolo di casa Valentino R (continua)