Home > Altro > Serramenti e infissi per la nostra casa, tipologie e caratteristiche

Serramenti e infissi per la nostra casa, tipologie e caratteristiche

Gli infissi sono i telai dove sono fissate le parti apribili (ante o partite) di finestre e porte oppure i vetri o i pannelli di un serramento non apribile, l'infisso non va confuso con il falso telaio chiamato anche contro telaio, che è l'intelaiatura di acciaio trattato o in legno grezzo, fissata a muro con cemento sul quale è avvitato l'infisso. Di solito l'infisso è avvitato direttamente a muro con l'uso di tasselli, i telai dei serramenti di ferro e acciaio possono essere ancorati direttamente anche senza controtelaio.
Gli infissi possono essere in:

Ferro
Comunemente chiamato “ferro finestra”, si tratta di acciaio al carbonio di qualità S 235 JR. Questo serramento nasce nel mondo anglosassone ai tempi della rivoluzione industriale, i vantaggi sono i minori costi e la maggiore resistenza alla deformazione nel tempo tuttavia ha un isolamento termico minore rispetto ai serramenti di legno o pvc, oltre a tutto se non correttamente trattato è soggetto a corrosione. Dal 2009 è stato modificato in modo da accogliere vetri isolanti e guarnizioni di battuta che ne migliorano le prestazioni di tenuta.

Alluminio
Non si altera nel tempo e richiede una manutenzione minima oltre ad essere di facile lavorazione, pesa poco e ha un prezzo competitivo rispetto al legno. Non ha ovviamente il fascino del legno e non offre il top in termini d’isolamento termico, presenta condensa in superficie in determinate condizioni ambientali. L'estrusione dei profilati presagomati garantisce alta precisione di dimensionale e di assemblaggio. La resistenza meccanica è aumentata in fase di estrusione con delle nervature previste per i profilati.

Pvc
Realizzati con profilati estrusi molto simili all'alluminio, i serramenti in pvc Monza offrono un eccellente isolamento termico, sono leggeri e hanno prezzi contenuti; è il materiale meno naturale tra quelli che abbiamo preso in considerazione finora tuttavia è sicuramente quello che garantisce il miglior rapporto prezzo prestazione, è usato moltissimo nell’Europa settentrionale e ultimamente anche da noi l'uso è in forte crescita.

Materiali misti
Intorno alla fine del ventesimo secolo si sono diffusi anche serramenti e infissi Monza realizzati in materiali compositi come il legno alluminio che combinato i pregi della sezione in metallo con un esterno di pregio mixando in questo modo la resistenza termica del metallo a contatto con l'esterno al basso valore di conduzione termica del legno, purtroppo lo svantaggio di questi serramenti sono i costi molto elevati e la diffusione limitata.

Tipologie
I serramenti possono essere apribili, fissi o compositi con parte fissa e un'altra apribile. In tal caso le parti fisse sono denominate sottoluce fisse se sono sotto l'anta apribile, sopraluce fisso e laterale se sono sopra o a lato, le parti apribili sono chiamate ante e si dividono in: porte, finestre, porte-finestre.
I serramenti a battente sono certamente i più diffusi, le ante girano con cerniere fissate a lato e la chiusura su quello opposto. Le parti apribili possono essere da 1 a 4 ma quando sono più di due, il serramento perde in stabilità e può essere pesante.

Vasistas
Questo tipo di apertura è identico a quello a battente con apertura all'interno ma le cerniere sono poste sul traverso inferiore e la chiusura su quello superiore. L'altro accessorio indispensabile è il braccio limitatore dell'apertura che permette all'anta di non ribaltarsi all'ingiù.
L'apertura a vasistas, scritto anche wasistas, è un sistema identico a quello delle finestre a battente con apertura all'interno, ma le cerniere sono posizionate sul traverso inferiore e la chiusura, detta cricchetto, su quello superiore. L'altro accessorio essenziale è il cosiddetto braccio limitatore d'apertura, che permette all'anta di rimanere aperta senza ribaltarsi all'ingiù. Sono in commercio diversi tipi di bracci tra i quali quello sganciabile, che consente di aprire completamente l'anta quando si vuole pulire il vetro esterno dall'interno. Quando si trova sopra una porta o a una finestra, è chiamato sopraluce a vasistas.

Anta ribalta
Quest’apertura detta anche ribanta è un sistema con l'apertura di finestre e porte-finestre di legno, alluminio e pvc, sia a battente sia a vasistas, con la stessa maniglia che ha due posizioni di apertura.

Sporgere
Essa è come principio simile al vasistas, avendo come funzione principale l'aerazione di locali senza spalancare la finestra.
Altre aperture utilizzate possono essere bilico, scorrevole, a libro, saliscendi e a pantografo.
Come abbiamo appena visto le tipologie sono veramente moltissimo e ormai i principali produttori in Italia (serramenti Finstral e serramenti Spi) invece di concentrarsi sulle invenzioni di nuove tipologie d’infissi ormai da qualche tempo hanno sposato la ricerca riguardo all’eco sostenibilità dei materiali la migliore resa e resistenza nel tempo cercando sempre di migliorare e variare la tipologia di materiali utilizzate nella produzione.
 

serramenti finstral | serramenti spi | serramenti monza | infissi | porte | portoni | finstre |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Serramenti, porte e finestre a risparmio energetico: detrazione IRPEF 65% prorogata per il 2015!


Serramenti: detrazione del 65% (ecobonus) per infissi e finestre a risparmio energetico prorogata per il 2016!


Tre ragioni per adottare serramenti a doppi vetri


Serramenti Risparmio Energetico: Intervista a Sandro Zavattiero della SAP


Famiglie in viaggio: il nuovo portale Evolution Travel!


Indocina: in viaggio tra splendidi paesi ricchi di storia, tradizioni, cultura e natura!


 

I più cliccati

Stesso autore

Chi aiuta il datore di lavoro a garantire la sicurezza?

Chi aiuta il datore di lavoro a garantire la sicurezza?
Il datore di lavoro, servendosi del servizio di prevenzione e protezione-SPP esterno che lo supporta nella valutazione dei rischi lavorativi, non ha un obbligo formativo specifico in materia di salute e sicurezza sul lavoro. L’obbligo sorge solo nel caso in cui è consentito allo stesso di svolgere internamente i compiti del SPP. In particolare, per gli studi professionali, il monte (continua)

Rischi in azienda ma il RLS vigila e tutela i lavoratori

Rischi in azienda ma il RLS vigila e tutela i lavoratori
Cosa fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Vigilare e verificare sempre e comunque Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio è stato preso in considerazione, se sono state previste misure di prevenzione e se tali misure sono realmente attuate. Le norme ci proteggono sul luogo di lavoro Se la valutazione del (continua)

Nuova detrazione fiscale per la sostituzione degli infissi

Nuova detrazione fiscale per la sostituzione degli infissi
Sostituire gli infissi ha molti vantaggi da un punto di vista pratico: taglio dei costi di riscaldamento, migliore controllo sul rumore esterno, più efficace gestione della manutenzione, ecc. Negli ultimi anni, a questi vantaggi di tipo pratico, si è affiancato anche un vantaggio di tipo fiscale. Questo vantaggio è un incentivo statale per favorire il risparmio sulle emission (continua)

Installazione climatizzatore: i sette errori da evitare

Installazione climatizzatore: i sette errori da evitare
Arriva l’estate il caldo e l’afa e, come tutti gli anni, molti corrono ai ripari acquistando e accendendo un climatizzatore. Il mercato ormai da disponibilità di modelli e prezzi per tutte le tasche ed esigenze, anche considerata la fortissima diffusione in case, negozi e luoghi di lavoro. Se l’aria condizionata è utile per affrontare in modo più sereno le a (continua)

Cannabis terapeutica: Emilia Romagna saccheggiata

Cannabis terapeutica: Emilia Romagna saccheggiata
Una nuova polemica è esplosa in merito alla cannabis ad uso terapeutico in Emilia Romagna: è dallo scorso Giugno che i pazienti che ne necessitano devono sudare sette camicie per recuperarne briciole in tutta la regione. Nelle farmacie i telefoni squillano continuamente, i pazienti interrogano gli addetti e fioccano le proteste perché la quantità di farmaco non è (continua)