Home > Cibo e Alimentazione > Oliocultura Ruta, viaggio nel mondo dell'olio extravergine di oliva

Oliocultura Ruta, viaggio nel mondo dell'olio extravergine di oliva

Oliocultura Ruta, viaggio nel mondo dell'olio extravergine di oliva

 Modica (RG) - La cultura dell'olio extra vergine di oliva è stata al centro di un interessante incontro organizzato lunedì 9 marzo dal Frantoio oleario Ruta in collaborazione con Gerratana s.r.l. che ha ospitato l'iniziativa nei propri locali di Viale delle Industrie 16 nella Zona industriale Modica - Pozzallo. "Olio cultura", questo il nome del progetto promosso dall'oleificio Ruta, è nato dall'esigenza di far sì che i ristoratori possano cogliere le opportunità offerte dalla normativa, in vigore dallo scorso novembre, che impone l'utilizzo nei locali pubblici di bottiglie di olio munite di tappo anti-rabbocco in sostituzione delle oliere prive di etichetta.

L'adeguamento ai nuovi standard di igiene ed etichettatura offre l'occasione di acquisire una maggiore consapevolezza degli aspetti legati alla lavorazione dell'olio, alle varietà, alle proprietà fisico-chimiche e organolettiche e ai benefici per la salute, al fine di poter valutare e dunque scegliere un prodotto di qualità.

Salvatore Spadola, agronomo e assaggiatore professionale di olio, ha introdotto il numeroso pubblico nel meraviglioso mondo dell'olio, tra storia, tradizioni, gastronomia, legislazione, tecniche di produzione e buone prassi di conservazione. "Una volta – ha affermato – gli enti pubblici organizzavano iniziative di informazione. Oggi tocca ai produttori colmare questa lacuna, nell'interesse del territorio, della gastronomia e della salute dei consumatori. Con il suo clima mediterraneo, oltre 200 frantoi e ben 6 olii DOP, la Sicilia è una delle regioni italiane più vocate alla produzione olearia". "Questo non vuol dire – ha precisato – che tutti gli olii siciliani siano buoni a priori. Per scegliere l'olio giusto è necessario conoscere le etichette e sopratutto affidarsi all'analisi organolettica e sensoriale". L'agronomo ha guidato il pubblico in una degustazione di olii al fine di individuare le note fruttate, la presenza di polifenoli e degli altri parametri che consentono all'olfatto e al gusto di distinguere un prodotto di prima qualità da uno commerciale.

"L'iniziativa – ha esordito Ciccio Ruta, giovanissimo imprenditore di terza generazione - nasce da considerazioni sulla carenza di informazione sull'olio extra vergine di oliva. La ristorazione ha un ruolo sempre più rilevante nel veicolare la conoscenza del territorio e delle sue eccellenze. Se oggi si presta grande attenzione alle farine, alle lievitazioni, ai prodotti biologici, ai vini, ecc., la stessa cosa non avviene per l'olio. Così abbiamo deciso di proporre alcuni incontri rivolti a ristoratori e consumatori, ma anche a cultori della gastronomia di qualità, coinvolgendo Gerratana s.r.l. per la sua sensibilità alla corretta informazione dimostrata con la realizzazione di corsi per cuochi, banconisti e gelatai".

Al termine dell'incontro, è stata presentata la nuova confezione monodose di olio extravergine d'oliva da 10 cl con tappo antirabbocco, nella veste grafica disegnata dallo studio Sava & Sava, che coniuga funzionalità e alta qualità e che il cliente può portare con sé dopo l'utilizzo.

 
 
Info e contatti
Frantoio oleario Ruta
sito web. http://www.frantoioruta.com/

olio extra vergine d oliva | Frantoio oleario Ruta | Modica |



Commenta l'articolo

 
 

Ieri...

Stesso autore

Premio Vitaliano Brancati, consegnati a Torino i riconoscimenti per il 2017

Premio Vitaliano Brancati, consegnati a Torino i riconoscimenti per il 2017
Torino - Il Circolo della Stampa di Torino, lo scorso 5 dicembre, ha ospitato la cerimonia di consegna del prestigioso Premio internazionale di giornalismo 'Vitaliano Brancati'. Il premio, giunto alla settima edizione, viene organizzato fin dal 2004 dall'associazione culturale 'Vitaliano Brancati' tra Pachino, paese di nascita dello scrittore, Siracusa e Torino, per promuoverne la figura e l'oper (continua)

Ordine Bizantino del Santo Sepolcro, filantropia ed ecumenismo tra storia e attualità

Ordine Bizantino del Santo Sepolcro, filantropia ed ecumenismo tra storia e attualità
Specchiata condotta. Lealtà. Nobiltà d'animo. Ecco alcune qualità richieste a chi aspira di far parte dell'Ordine Bizantino del Santo Sepolcro (Ordo Byzantinus Sancti Sepulchri), quasi millesettecento anni di storia e un'intatta volontà di promuovere attività umanitarie, culturali ed ecumeniche. L’Ordine ha sede a Malta ed è presente in oltre settant (continua)

Antoci, Bramante, Cerruto, Di Rosa, Giuffrida e Lauretta espongono nella Galleria Lo Magno

Antoci, Bramante, Cerruto, Di Rosa, Giuffrida e Lauretta espongono nella Galleria Lo Magno
 Modica (RG) - Martedì 29 dicembre alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno di Via Risorgimento 91/93 sarà inaugurata la collettiva "Time out", a cura di Giuseppe Lo Magno, che riunisce per la prima volta opere di Rosario Antoci, Davide Bramante, Andrea Cerruto, Gianni Di Rosa, Emanuele Giuffrida e Francesco Lauretta. Il titolo allude al fatto che la mostra sar (continua)

Al Dreamcatcher di Firenze va in scena un reading di poesie dall'Arbor Mirabilis di Savino Carone

Al Dreamcatcher di Firenze va in scena un reading di poesie dall'Arbor Mirabilis di Savino Carone
 Firenze - Sabato 12 dicembre alle ore 19.00 il wine bar-art club "Dreamcatcher" di Borgo San Frediano 70/R ospiterà un reading di poesie con aperitivo dedicato alla raccolta di versi "Arbor Mirabilis" di Savino Carone, pubblicata da Rupe Mutevole Edizioni. Introdurrà Giovanni Schiavo Campo, scrittore, poeta e critico d'arte. Sarà presente l'autor (continua)

Presepe vivente di Cava Ispica 2015-2016, la magia del Natale nel Parco Archeologico

Presepe vivente di Cava Ispica 2015-2016, la magia del Natale nel Parco Archeologico
Ispica (RG) - La Natività di Cristo e la magia del Presepe rivivono nelle grotte, lungo i sentieri naturali e negli antichi opifici vissuti sino agli anni 50 di uno dei paesaggi rupestri più suggestivi di Sicilia. Il 25, 26 e 27 dicembre e il 1°, 2, 3 e 6 gennaio il Parco Archeologico di Cava Ispica ospiterà la XVIII edizione del Presepe vivente, organizzato dall'Associazi (continua)