Home > Sport > 12 APRILE, GRANFONDO LIOTTO CITTÀ DI VICENZA, VERNISSAGE PER UN EVENTO DI GRANDE CARATURA

12 APRILE, GRANFONDO LIOTTO CITTÀ DI VICENZA, VERNISSAGE PER UN EVENTO DI GRANDE CARATURA

Presentata oggi a Palazzo Trissino la 17.a edizione della prima tappa del circuito Alè

La gara sarà prova di Campionato italiano ACSI e “50&Più”

La sicurezza sarà il piatto forte, due tracciati di 132 e 95 km sui Berici

L’amministrazione comunale a Pierangelo, Luigina e Doretta Liotto: “Vicenza ama il ciclismo”

 

 

“Vernice” ufficiale, oggi in municipio a Vicenza, per la 17.a edizione della “Granfondo Liotto-Città di Vicenza” che domenica 12 aprile abbraccerà la città palladiana ed alcune delle strade più amate dai ciclisti sul circondario dei Colli Berici.

Una location, quella della presentazione a Palazzo Trissino, che subito mette in luce la grande collaborazione tra l’evento granfondistico e l’amministrazione comunale. Dallo scranno più alto del Consiglio Comunale l’assessore alla formazione Umberto Nicolai, anche a nome del sindaco che ha voluto fortemente la Granfondo Liotto a Vicenza, ha sottolineato a gran voce che il celebre appuntamento sportivo è finalmente un evento della città e lo sarà anche in futuro. “Mi ricordo ancora – ha sottolineato Nicolai – quando da giovane mi affidavo per la mia bici alle cure di Gino Liotto. La passione, la competenza e la grande sportività della famiglia Liotto hanno un valore importante per la nostra comunità. La Granfondo – ha proseguito Nicolai – si accomuna ai grandi eventi sportivi del 2015 che culmineranno con la tappa del Giro d’Italia”.

L’assessore Nicolai non ha nascosto che una manifestazione importante come la Granfondo Liotto-Città di Vicenza comporta un grosso lavoro da parte degli organizzatori, e al tavolo c’erano i tre fratelli Liotto, Pierangelo, Doretta e Luigina, ma ha ribadito che anche l’amministrazione comunale farà la propria parte per rendere indimenticabile l’evento.

Pierangelo Liotto ha rimarcato, dopo i doverosi ringraziamenti all’amministrazione comunale, quello che sarà il tracciato. È stato scelto anche per regalare agli appassionati gli scorci più belli della città e del circondario. “E che non si pensi che sui Colli Berici sia solo una passeggiata, non temiamo i confronti nemmeno con i percorsi più blasonati di montagna”, ha detto il team leader del comitato organizzatore. I partecipanti potranno scegliere fra un granfondo con 132 km e 2300 metri di dislivello ed un mediofondo, per i meno allenati, di 95 km e 1300 metri di dislivello.

In città i ciclisti affronteranno un primo tratto a velocità controllata, pedalando quindi lungo viale Roma, piazza Castello, corso Palladio, piazza Matteotti, ponte degli Angeli, via San Pietro, viale Riviera Margherita, Borgo Berga, viale Rivera Berica. Poi chi avrà birra in corpo avrà di che divertirsi su salite davvero impegnative e “prologo” del Giro, con anche un tratto di “pavè” che ricorda tanto le classiche del nord.

Il percorso è dettagliato sul sito della granfondo www.granfondoliotto.it ed in particolare per questa edizione la parola d’ordine è sicurezza. Lo ha sottolineato Stefano Tronca, responsabile del tracciato, che ha subito trovato la collaborazione dei corpi di polizia municipale dei comuni interessati e toccati dal percorso. A Vicenza ci saranno una ventina di agenti preposti al coordinamento del traffico per tutta la durata della manifestazione. Nelle zone di partenza in via Roma e di arrivo in Campo Marzo la circolazione sarà riservata ai ciclisti, inoltre per gran parte del tracciato il traffico sarà consentito nel solo senso di marcia della gara, così da garantire la massima sicurezza ai concorrenti che sono già oltre 1600, in attesa degli ultimi ritardatari, ma è facile intuire che nonostante le molte concomitanze importanti la quota di 2000 iscritti sarà facilmente raggiunta e superata.

In “pista” anche 20 motostaffette e ben 400 persone lungo il percorso con volontari ed alpini, carabinieri in congedo e addetti della protezione civile, tutti coinvolti per l’ottima riuscita della manifestazione.

Doretta Liotto ha presentato il pacco gara, come sempre molto apprezzato dai ciclisti, che sarà composto da borsetta sottosella e pompetta tascabile targate GF Liotto, una camera d’aria, kit leva gomme Italia, borraccia e integratori Volchem e una confezione di crema riscaldante Ozone.

La Granfondo Liotto-Città di Vicenza fa parte del prestigioso Alè Challenge, ma sarà anche prova di Campionato Italiano ACSI mediofondo e granfondo e prova unica del Campionato Italiano “50 & Più”. Alla presentazione c’era anche Sandro Belluscio che ha illustrato l’iniziativa “tricolore”, quindi la parola è toccata a Luigina Liotto che ha presentato le iniziative legate alla granfondo vicentina. “Una delle nostre priorità -  ha detto l’organizzatrice - è quella di promuovere i prodotti locali e così, al posto del classico pasta party, ci sarà il riso party in collaborazione con i produttori di Grumolo delle Abbadesse.” Grazie ad uno speciale accordo, per i partecipanti ci saranno parcheggi gratuiti e saranno disponibili anche delle aree riservate ai camper. L'assistenza sanitaria sarà gestita dalla Croce Rossa di Vicenza, mentre con la Croce Verde la Granfondo Liotto ha attivato una partnership grazie alla quale, con una parte delle iscrizioni, sarà acquistato un defibrillatore che sarà donato all'istituto superiore Lampertico. In sala erano presenti per la Croce Verde Sebastian Nicolai e per la scuola il dirigente Alberto Frizzo.

Chiusura in prosa con l’immancabile Claudio Pasqualin, che le 16 edizioni della “Liotto” le ha conosciute tutte con una sola assenza sui pedali, ma presenza in loco, in un’occasione particolarmente piovosa. Poesia d’obbligo per l’appassionato e famoso ciclista, al quale è stato riservato anche quest’anno il pettorale numero uno. “L’ora è giunta finalmente della bici rilucente di agonistico furore per dar sfogo a gambe e cuore…”. Questa la prima strofa, poi tutti a brindare al successo della 17.a edizione del 12 aprile.

Info: www.granfondoliotto.it

 

 

La Liotto

 

L’ora è giunta finalmente

della bici rilucente

di agonistico furore

per dar sfogo a gambe e cuore.

Da Vicenza tutta in festa

c’è la Liotto che si appresta

a dar corso alla stagione

su un percorso sopraffino

nel ricordo del buon Gino:

da Via Roma alla Rotonda

son più teso di una fionda

da Raposso a San Gottardo

spero il cardio sia bugiardo

ma puntando Zovencedo

lo scenario mi concedo.

Dopo Orgiano e Perarolo

io mi levo quasi in volo:

il trionfo è ormai vicino,

ho Via Roma nel mirino.

Ed in vista del traguardo

con cipiglio assai gagliardo

e magari un po’ anche cotto

griderò: viva la Liotto!

 

Claudio Pasqualin

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ALÉ CHALLENGE A QUOTA 1000 ABBONATI, CRESCE L’ATTESA PER L’EDIZIONE 2015 DEL CIRCUITO


A GIUGNO SI PEDALA SULL’ALTOPIANO, GRANFONDO ASIAGO DA SCOPRIRE


GRANFONDO FI’ZI:K-CITTÁ DI MAROSTICA, SABATO ANTEPRIMA CON LA “KRONO” DELLA ROSINA


GRANFONDO EDDY MERCKX, A GIUGNO TORNA L’APPUNTAMENTO CON IL CANNIBALE


DOMENICA DI GRANDE CICLISMO PER ACSI, GRANFONDO SELLE ITALIA, LIOTTO E BETTINI AL VIA


 

I più cliccati

Stesso autore

MARCIALONGA CRAFT ANCHE IN VERSIONE “MINI”

MARCIALONGA CRAFT ANCHE IN VERSIONE “MINI”
L’universo Marcialonga non racchiude solamente le celebri e spettacolari sfide sportive nelle valli trentine di Fiemme e Fassa, bensì una serie di innovative iniziative di contorno per riuscire ad accontentare tutti, ma proprio tutti, gli aficionados, siano essi accompagnatori, mini-atleti o semplici curiosi. Il 27 maggio l’appuntamento clou che animerà i concorrenti riguarderà i percorsi mediof (continua)

IL ROMBO DELLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. PERCORSO SEGNALATO A 50 GIORNI DAL VIA

IL ROMBO DELLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON. PERCORSO SEGNALATO A 50 GIORNI DAL VIA
Il 7 luglio 3.a Primiero Dolomiti Marathon – raggiunta quota 1500 Fiera di Primiero (TN) happy ending per 42K, 26K e 6.5K Tappa Eolo Fidal Mountain and Trail Grand Prix 2018 Infinite prelibatezze tutte da gustare nel “regno del formaggio” 50 giorni di attesa per assistere alla cavalcata della Primiero Dolomiti Marathon del 7 luglio. Sono già circa 1500 i concorrenti della prossima edizion (continua)

ORTLER BIKE MARATHON NON FINISCE MAI DI STUPIRE. 23 MAGGIO DATA DI CHIUSURA ISCRIZIONI ONLINE

ORTLER BIKE MARATHON NON FINISCE MAI DI STUPIRE. 23 MAGGIO DATA DI CHIUSURA ISCRIZIONI ONLINE
Sabato 2 giugno 4.a Ortler Bike Marathon a Glorenza (BZ) Iscrizioni a 80 euro comprensive di maglia tecnica o 90 euro in loco pre-gara Iscritti Ragnoli, Cattaneo, Mensi, Forstner, Süss, Huber, Stauffer, Zieschank Stelvio Marathon il 16 giugno e Giro Lago di Resia il 14 luglio Significativo parterre di atleti d’élite, percorsi spettacolari, organizzazione esemplare, alla Ortler Bike Maratho (continua)

50 GIORNI ALLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. PRONTI A FAR PARTE DELLA LEGGENDA?

50 GIORNI ALLA SÜDTIROL DOLOMITI SUPERBIKE. PRONTI A FAR PARTE DELLA LEGGENDA?
24.a Südtirol Dolomiti Superbike il 7 luglio a Villabassa (BZ) Percorsi di 119 km e 3.357 metri di dislivello e 60 km e 1.785 metri di dislivello La gara attraverserà le località di Villabassa, Sesto, Braies, San Candido e Dobbiaco Quota d’iscrizione di 100 euro fino al raggiungimento di 5.000 partecipanti 50 giorni alla 24.a edizione della Südtirol Dolomiti Superbike di Villabassa (BZ) (continua)

TRIATHLON INTERNAZIONALE DEL LAGO DI CALDARO, PRESENTATO OGGI PRESSO INTERNORM DI BOLZANO

TRIATHLON INTERNAZIONALE DEL LAGO DI CALDARO, PRESENTATO OGGI PRESSO INTERNORM DI BOLZANO
Sabato 5 maggio 30.a edizione del Triathlon del Lago di Caldaro Presentazione dell’evento alla sede Internorm di Bolzano Erano presenti Maier, La Sala, Daves, Atz, Eccli, Ruffinella e Hofer Domani sera High Heel Run, sabato partenza alle ore 14 per la 30.a edizione Oggi, alla sede Internorm di Bolzano, è stata presentata la trentesima edizione del Triathlon Internazionale del Lago di Ca (continua)