Home > Primo Piano > Da G DATA un programma di canale con nuovi standard di servizio per la clientela aziendale

Da G DATA un programma di canale con nuovi standard di servizio per la clientela aziendale

Da G DATA un programma di canale con nuovi standard di servizio per la clientela aziendale

 I nuovi livelli di partnership integrati nel programma partner G DATA assicurano ai rivenditori interlocutori diretti e una consulenza su misura, anche per i mercati verticali

 
Bologna - G DATA, produttore tedesco di soluzioni per la sicurezza IT, potenzia i propri servizi sul territorio dando luogo ad un programma di canale strutturato ex novo. Tra i numerosi vantaggi del nuovo “programma scacciapensieri”  G DATA BENEFITS AND SERVICES dedicato ai rivenditori troviamo l’erogazione di supporto e consulenza mirati per ognuno dei livelli di partnership commerciale facenti ora parte del programma.
 
Oltre ad un listino dedicato, il livello BASIC (G DATA Security Partner) comprende le prestazioni sinora offerte alle aziende che propongono le soluzioni G DATA presso la clientela aziendale: l’assistenza tecnica viene prestata attraverso i distributori certificati, i partner beneficiano di licenze NFR, di corsi di certificazione, promozioni dedicate e lead protection. A questa categoria si aggiungono i livelli SILVER, GOLD e SPECIALIST.
 
I rivenditori che optano per questi nuovi livelli di partnership godono di servizi aggiuntivi, interlocutori tecnici diretti presso il vendor a supporto dei servizi di assistenza tecnica già erogati dai distributori a valore (third level support), informazioni proattive riguardanti minacce “in the wild”, priorità nell’invio di campioni di malware e, in caso di necessità, di interventi programmati on site. I partner SPECIALIST si avvalgono altresì di formule commerciali, servizi consulenziali e attività di marketing specifiche per il mercato verticale in cui operano. Infine, i rivenditori che convogliano sul marchio G DATA il business realizzato sia in ambito consumer sia presso la clientela aziendale, beneficiano di interessanti incentivi.
 
Il nuovo programma di canale G DATA BENEFITS AND SERVICES è fruibile da subito.
 
“Per i 30 anni di G DATA abbiamo deciso di innalzare ulteriormente lo standard dei servizi da noi erogati. I nostri clienti ricevono la migliore assistenza su misura, fruendo del supporto fornito dal team italiano: un notevole beneficio derivante dal consolidamento della presenza di G DATA sul territorio”, commenta Giulio Vada, Country Manager di G DATA Italia.
 
Paola Carnevale, Channel & Corporate Sales Manager di G DATA Italia aggiunge: “Il nuovo programma partner accorda al rivenditore la possibilità di riconoscersi in un percorso di crescita specifico, volto al consolidamento dei forti rapporti di cooperazione esistenti. Nel contempo esso consente a noi di mappare l’Italia con partner di riferimento, in un’ottica di maggior controllo del territorio e di gestione ottimizzata della domanda, in termini di generazione e incanalamento del business.”
 
Service Abstract
 
Puntare al servizio: valore aggiunto per i partner G DATA
 
Aziende, rivenditori specializzati e system integrator beneficiano dei nuovi servizi sotto diversi aspetti: da un lato gli utenti finali possono sfruttare la competenza di G DATA in materia di sicurezza, per testare, ad esempio, il livello di sicurezza dell’organizzazione ed ottimizzare così la protezione dell’infrastruttura IT a lungo termine. Dall’altro, forti del supporto del vendor, i rivenditori possono ampliare il proprio portafoglio servizi (p.es. assistenza on site) senza dover ricorrere ad investimenti propri.
 
“Il nuovo programma di canale G DATA è una dimostrazione di fedeltà al mercato B2B italiano, che sempre più spesso lamenta l’assenza di contatti diretti o competenti presso i vendor. Un abbandono, cui noi di G DATA intendiamo porre rimedio concretamente quale partner affidabile per i rivenditori e clienti”, conclude Vada.
 

antivirus | G DATA | G DATA BENEFITS AND SERVICES | G DATA partner gold | G DATA partner silver | G DATA partner specialist | Paola Carnevale | partnership commerciale | programma di canale | sicurezza IT |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Con il nuovo partner program 3CX premia la focalizzazione!


Colfert Expo 2013: anche il web tra gli attrezzi del mestiere del professionisti del serramento.


Il terzo pilastro della sicurezza IT: la strategia vincente di Imperva.


L’outsourcing alberghiero per essere più competitivi


HP aiuta i clienti ad accelerare il passaggio ai data center all-flash


Gli aggiornamenti al portfolio HP Helion aiutano i clienti a valorizzare il potenziale di un'infrastruttura ibrida


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

La soluzione migliore è il DECT

La soluzione migliore è il DECT
„Oggi gli impiegati sono molto più mobili di una volta, anche all’interno degli uffici”, dichiara Hannes Krüger, Product Manager di Snom. «Che si tratti di un magazziniere che deve verificare rapidamente qualcosa su uno scaffale, di un consulente che vuole parlare con il collega due uffici più in là, o dell’assistente che deve prendere qualco (continua)

Come instaurare la «cybercultura» nelle aziende

Come instaurare la «cybercultura» nelle aziende
Al di là dell’adozione degli indispensabili strumenti di protezione, la chiave per una buona riuscita in materia di cybersecurity risiede in una sola parola: l’essere umano. Tuttavia, sensibilizzare e formare gli impiegati sui rischi informatici non può limitarsi all’applicazione di qualche regola elementare. Significa anche sviluppare una vera e propria «cybe (continua)

Cybersecurity: un settore dominato dagli uomini anche negli anni a venire?

Cybersecurity: un settore dominato dagli uomini anche negli anni a venire?
Per quanto dinamico e garante di un livello retributivo più elevato rispetto ad altri settori, il mercato della sicurezza informatica risente di una forte penuria di talenti, soprattutto tra le donne. Secondo uno studio condotto dal consorzio (ISC)², a livello europeo la percentuale di donne impiegate nella cybersecurity si attesterebbe attorno all’11% della forza lavoro. Favorir (continua)

Chat di gruppo: Apple FaceTime trasforma l’iPhone in una cimice

Chat di gruppo: Apple FaceTime trasforma l’iPhone in una cimice
Una vulnerabilità nella app FaceTime di Apple può trasformare l’iPhone in un dispositivo di intercettazione che trasmette in diretta all’ascoltatore indiscreto i contenuti provenienti dalla telecamera e dal microfono. La funzione in oggetto è stata momentaneamente sospesa.     Un errore di programmazione della funzionalità di conferencing del so (continua)

Due nuovi amministratori delegati per Stormshield

Due nuovi amministratori delegati per Stormshield
Eric Hohbauer e Alain Dupont sono stati nominati Amministratori Delegati di Stormshield, leader europeo della sicurezza delle infrastrutture digitali. Pur continuando a svolgere le loro rispettive funzioni di Direttore Commerciale e Direttore del Servizio Clienti, Eric Hohbauer e Alain Dupont parteciperanno attivamente alla gestione dell’azienda e guideranno le attività in seno al Co (continua)