Home > Ambiente e salute > I segreti delle bacche di Goji

I segreti delle bacche di Goji

I segreti delle bacche di Goji

Conosciute da oltre 2000 anni dalle popolazioni orientali, le bacche di Goji sono recentemente comparse anche in Italia, dove hanno avuto un notevole successo grazie alle indiscusse proprietà benefiche e nutrizionali.

Sono un frutto originario della Mongolia, dove crescono in abbondanza su piccoli arbusti appartenenti alla famiglia delle Solanacee. Una volta mature, le bacche si presentano di un colore rosso acceso e si caratterizzano per il sapore dolce e gradevole, amato anche dai bambini.
 
Le proprietà benefiche delle bacche di Goji
Questo piccolo frutto orientale vanta un indice glicemico molto basso, ma assicura all’organismo una grande varietà di nutrienti, tra cui 18 diversi amminoacidi, 11 minerali, 6 vitamine, acidi grassi, betacarotene, acido linoleico e molto altro. 
Gli effetti benefici sull’organismo del Goji sono sono diversi e tra questi non mancano l’effetto anti-age, il sostegno al sistema immunitario, l’aumento di tono ed energia, aiutano inoltre a controllare il peso durante la dieta  per il loro effetto saziante e anti-fame, offrono supporto a memoria e vista, ed aumentano del livello del colesterolo "buono" HDL e consentono di fare un pieno di vitamina C, di cui sono molto ricchi.
 
Il consumo di bacche di Goji è particolarmente indicato nelle diete ipocaloriche poiché questo frutto dà un senso di sazietà, aiutando a controllare la fame. Il contenuto di acido linoleico inoltre favorisce la riduzione della massa grassa dell'organismo. 
L’alto contenuto di antiossidanti, utile per combattere i radicali liberi, che causano l'invecchiamento cellulare, assicura l’effetto antiage, al punto da aver reso celebre il Goji come frutto di lunga vita o della longevità, un antiossidante naturale. La presenza di vitamina A le rende utili alleate per la protezione delle mucose e per migliorare l’aspetto della pelle del viso. 
Assumere bacche di Goji regolarmente consente di sviluppare e rinforzare in modo del tutto naturale il sistema immunitario di adulti e bambini, dato che oltre a vitamina A e C e vitamine del gruppo B, contengono quattro polisaccaridi chiamati LBP. 
 
Le bacche di Goji possono essere consumate da sole come normale frutta essiccata, oppure aggiunte a yogurt naturali, macendonie di frutta o insalate, ma possono essere utilizzate anche come ingrediente per la preparazione di altri piatti dolci e salati. Con il frutto Goji si può fare anche un'ottima tisana, lasciando in infusione per alcuni minuti le bacche che poi possono anche essere mangiate.
La quantità consigliata  è di circa 20 grammi per giorno, corrispondente circa ad un cucchiaio di bacche.
 
 
Acquistare bacche di Goji di qualità Ningxia
Per acquistare bacche di Goji di qualità, potete rivolgervi a negozi specializzati nella vendita di alimenti biologici o nelle erboristerie più fornite. Ma attenzione, in commercio se ne trovano varietà diverse per cui è molto importante prestare attenzione alla qualità e scegliere un alimento che venga lavorato artigianalmente.
Nel negozio on line di Erboristeria Clorofilla potete acquistare le bacche di Goji, Lycium barbarum L., di qualità Ningxia, provengono dalla Cina sono considerate le migliori, poiché contengono una percentuale più concentrata di principi attivi, ma anche deliziosi infusi e tisane in bustina con succo di Goji, karkadè, mele, rosa canina e liquirizia, perfette per dissetarsi durante tutte le stagioni.

bacche di goji | prodotti erboristici | rimedi naturali | alimenti biologici | rimedi antiage | alimenti anti age | integratori dieta | alimenti dietetici |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Le bacche di Goji: il superalimento che arriva dall'Oriente


Confetture calabresi: i magnifici benefici delle Bacche di Goji racchiusi in un delizioso vasetto.


GOJI: “BEAT CHE BATTE” è il divertente e spensierato singolo del cantautore ferrarese.


Nuova Linea Integratori Intensive: Oxy Dièt


DECAFOOD Drink For Life . . . con le bacche di Goji protagonista del benessere


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

L’olio extravergine di oliva italiano nel mondo

L’olio extravergine di oliva italiano nel mondo
I tipi di olio di oliva che possiamo troviamo sullo scaffale di qualunque supermercato sono solitamente due: l'extravergine ed il vergine. Si tratta in entrambi i casi di oli ottenuti con mezzi meccanici che, dal punto di vista tecnico produttivo, non presentano differenze.   Olio vergine ed extravergine di oliva Ciò che differenzia i due prodotti è l'insieme delle caratteris (continua)

De Gustibus: la rivista per promuovere il Made in Italy nel mondo

De Gustibus: la rivista per promuovere il Made in Italy nel mondo
La tua azienda opera nel settore alimentare o sei un piccolo produttore di specialità gastronomiche o prodotti tipici del Made in Italy e vorresti farti conoscere nel mondo? Oppure stai cercando di aprire un nuovo mercato estero per i tuoi prodotti, ma non sai come fare? Dopo la Guida Vinitaltour – vini italiani in tour - dedicata al meglio della produzione vinicola nazionale, &egrav (continua)

Una rivista dedicata all’agroalimentare italiano

Una rivista dedicata all’agroalimentare italiano
Dopo la Guida Vinitaltour – vini italiani in tour - dedicata al meglio della produzione vinicola nazionale, è in arrivo De Gustibus, il catalogo delle eccellenze alimentari italiane, destinato agli importatori esteri, in distribuzione dal prossimo anno. Ideato dal Gruppo Editoriale Vannini Italia, De Gustibus è una vera e propria guida al meglio della produzione agroalimentare (continua)

Come contattare importatori di food stranieri

Come contattare importatori di food stranieri
Dopo la Guida Vinitaltour – vini italiani in tour - dedicata al meglio della produzione vinicola nazionale, è in arrivo De Gustibus, il catalogo delle eccellenze alimentari italiane e bresciane, destinato agli importatori esteri, in distribuzione dal prossimo anno. Ideato dal Gruppo Editoriale Vannini Italia, De Gustibus è una vera e propria guida al meglio della produzione ag (continua)

Le esportazioni di pasta italiana all’estero

Le esportazioni di pasta italiana all’estero
In Italia gran parte della pasta acquistata è pasta industriale, mentre la pasta artigianale copre solo l’ 1,5% del mercato. La differenza tra pasta industriale e pasta artigianale dipende fondamentalmente dal tipo di azienda che la produce; dalla grandezza degli impianti, al tipo di macchinari impiegati e dalla quantità di pasta prodotta annualmente. Da considerare anche la (continua)