Home > Musica > ALESSANDRO CATALINI ft. CRISTINA AURELIA POPA “L’ILLUSIONE DEL PROGRESSO” È IL NUOVO SINGOLO DEL CANTAUTORE MARCHIGIANO PRODOTTO CON LA GIOVANE PROMETTENTE RAPPER

ALESSANDRO CATALINI ft. CRISTINA AURELIA POPA “L’ILLUSIONE DEL PROGRESSO” È IL NUOVO SINGOLO DEL CANTAUTORE MARCHIGIANO PRODOTTO CON LA GIOVANE PROMETTENTE RAPPER

  ALESSANDRO CATALINI ft. CRISTINA AURELIA POPA “L’ILLUSIONE DEL PROGRESSO” È IL NUOVO SINGOLO DEL CANTAUTORE MARCHIGIANO PRODOTTO CON LA GIOVANE PROMETTENTE RAPPER

 

 

Un sound virale che, attraverso il linguaggio diretto del rap, invita l’ascoltatore a scendere dalla giostra della routine e ad affrontare un mondo vero che non si dovrebbe subire bensì vivere in prima persona.

 

L’illusione del progresso” è la storia di una realtà che sta troppo stretta. Scritto da Alessandro Catalini (autore anche per Sugar Music) e prodotto dallo stesso cantautore maceratese insieme a Maurizio Diomedi (Md Rec) e Cristina Aurelia Popa (finalista di Area Sanremo), questo è un brano che incita a combattere l’apatia e la passività nei confronti del sistema che ci circonda. Un mondo costruito ad arte, fatto di bandierine e feste interminabili, di emozioni a metà prezzo e sogni di plastica che abbagliano e nascondono la verità, non può essere il mondo a cui ci si deve abituare ma quello a cui si deve reagire.

 

 

 

Guarda qui il video

 

 

Alessandro Catalini e Cristina Aurelia Popa si conoscono nel 2013, ma la loro collaborazione nasce a Maggio 2016. Alessandro ha appena finito di scrivere una canzone dalle sonorità hip-hop con un ritornello coinvolgente, ideale per un featuring, e si dedica alla ricerca di una rapper che dia voce alle strofe che ha scritto. Dopo diversi tentativi contatta Cristina e le chiede di mandare un provino. Basta qualche secondo di ascolto e capisce che è la persona giusta per dar vita a questa collaborazione. I due cantautori trovano subito quel feeling artistico necessario a lavorare insieme ad un nuovo progetto, che li vede anche interpretare delle cover postate sui loro canali social.

Si chiudono quindi in studio e, grazie al contributo fondamentale di Maurizio Diomedi (Md Rec), producono il loro primo singolo: “L’illusione del Progresso”, che viene subito selezionato per essere presentato, in anteprima, il 15 Agosto 2016 sul palco del Deejay Onstage a Riccione davanti a migliaia di persone. Forti di questa conferma, decidono di pubblicare il loro lavoro l’autunno seguente.

L’illusione del Progresso” è disponibile su tutte le piattaforme digitali a partire dal 25 Novembre 2016.

 

BIO

 

Alessandro Catalini, 23 anni, maceratese ma residente ad Ancona, è al quinto anno del corso di Medicina e Chirurgia al Politecnico delle Marche.

A 13 anni ha scritto la sua prima canzone, si è iscritto alla SIAE ed ha iniziato a cantare nelle piazze e locali marchigiani. La sua musica lo ha portato a suonare in posti magici, come il sagrato della Basilica di Loreto, a vincere molti concorsi, tra cui il Premio Alex Baroni e a scrivere alcune canzoni per Sugar Music. È stato finalista di “Musica Controcorrente” al CET di Mogol e la sua canzone “Turista Giramondo” è stata premiata come “Canzone degli italiani all’estero” 2015. Nell’Aprile 2016 ha aperto i concerti di Simone Cristicchi e di Chiara Dello Iacovo. Il 15 Agosto 2016 ha presentato in anteprima il suo primo singolo “L’illusione del Progresso” in featuring con Cristina Aurelia Popa sul palco di Deejay Onstage a Riccione davanti a migliaia di persone. A Settembre 2016 è rientrato tra i 12 finalisti di “Genova x Voi” il talent per autori di canzoni sponsorizzato da Universal Music Publishing Ricordi.

 

Cristina Aurelia Popa, 23 anni, jesina, canta da quando riesce a ricordare.

Sempre appoggiata dalla sua famiglia, Cristina si avvicina alla musica attraverso il teatro. Entra, infatti, nel coro delle voci bianche e si esibisce nella “Carmen” e ne “I dolori del giovane Werther” sui palchi di diverse città italiane. Successivamente, grazie alla musica live, sperimenta altri generi: dal Funk al Blues, dal Jazz all’R&B fino al Soul. Per 3 anni vive in barca a vela e viaggia in tutto l’arcipelago della Crozia dove calca il palcoscenico più grande del mondo: la strada. Partecipa a diversi concorsi tra cui il “Talent Vocal Selection 2012” con gli insegnanti della scuola di Amici di Maria de Filippi in cui si classifica tra i vincitori. Partecipa al premio musicale “Cantamonte 2016” vincendo il premio speciale: una borsa di studio con Cheryl Porter. Ottiene il secondo premio categoria “autori” e il premio della critica al Montesilvano Music Fest 2016, anno che la vede anche impegnata sul palco del Deejay Onstage a Riccione in duetto con Alessandro Catalini. Partecipa in qualità di attrice al film “Homeword bound – sulla strada di casa”, di Giorgio Cingolani e Claudio Gaetani, uscito al cinema il 13 ottobre scorso con patrocinio da parte di Amnesty Internetional. Ad Ottobre è rientrata tra i finalisti di Area Sanremo.

 

 

Contatti e social

 

Fb Alessandro Catalini https://www.facebook.com/alessandro.catalini93/?fref=ts

Fb Cristina Aurelia Popa https://www.facebook.com/cristinaureliapopa/?fref=ts

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ASTIMUSICA 19: Asti-Piazza Cattedrale, dal 9 al 25 Luglio


MATTEO BECUCCI, il vincitore di X FACTOR 2, torna con il singolo L’ONDA DEL DESTINO con l’amico rapper CAPITAN AMERICA


SABÙ E LA VIGILIA: LOGICA EGOISTICA è il singolo che da il titolo all'omonimo disco uscito negli store digitali il 12 aprile.


PICO RAMA presenta “Il Secchio e il Mare”


DOUBLE: la doppia anima di Gisella Cozzo in un nuovo album


DEDO ESCE IL SUO NUOVO SINGOLO DAL TITOLO “INVERNO MALEDETTO” ACCOMPAGNATO DA UN SORPRENDENTE VIDEOCLIP CON VENATURE PULP CHE VEDE LA STRAORDINARIA PARTECIPAZIONE DI ASIA ARGENTO E MAX GAZZE’


 

I più cliccati

Stesso autore

FRANCESS: “SUBMERGE” è l’album dell’artista italo-giamaicana

 FRANCESS: “SUBMERGE” è l’album dell’artista italo-giamaicana
 Pop, blues e soul sono i tre risvolti stilistici di una stessa anima musicale che fa di eleganza e charme il proprio biglietto da visita.   «Fare musica è l’unico modo che conosco per esplorare e cercare di capire me stessa e il mondo. Sono circa otto anni che, seguita dalla squadra di Sonic Factory, cerco un’identità e il mio posto nel panorama musical (continua)

FRANCESCO CAMIN: “TARTARUGHE” è il nuovo singolo estratto dall’album d’esordio “PALINDROMI”

 FRANCESCO CAMIN:  “TARTARUGHE”  è il nuovo singolo estratto dall’album d’esordio “PALINDROMI”
  Il cantautore del Trentino realizza un brano che costruisce una realtà ipotetica basata su un gioco di ruoli fra esseri umani e mondo animale e vegetale. Come cambierebbe il nostro sistema se mutasse la sua scala di dominio?   «Se domani gli uomini diventassero animali diversi da quello che già sono, che mondo si manifesterebbe davanti ai nostri occhi? E in quest (continua)

IGNAZIO DEG: “PRESTO” È IL SINGOLO DEL CANTANTE PUGLIESE IN USCITA IL PRIMO GIUGNO

  IGNAZIO DEG:  “PRESTO”  È IL SINGOLO DEL CANTANTE PUGLIESE IN USCITA IL PRIMO GIUGNO
    Fra reggae e musica elettronica arriva il nuovo tormentone della prossima estate che incita a reagire sempre anche difronte alle difficoltà più grandi.     “Presto”, il nuovo brano proposto da Ignazio DEG, sarà in rotazione radiofonica disponibile per lo streaming e il download dal primo giugno 2018. Il nuovo singolo segue il successo (continua)

ANDREA PACINI: “IL MISTERO DEL TUO AMORE” è il singolo d’esordio del giovanissimo cantautore rock

  ANDREA PACINI:  “IL MISTERO DEL TUO AMORE”  è il singolo d’esordio del giovanissimo cantautore rock
  In perfetto equilibrio fra atmosfere rockeggianti e pop internazionale arriva il brano che racconta l’amore a distanza dal punto di vista di una giovane coppia alle prese con i primi ostacoli della vita.   “Il mistero del tuo amore” è un brano che parla di come possa nutrirsi e durare un amore tra due persone che vivono a molti chilometri di distanza. &Egrav (continua)

GERMANO SEGGIO: “MAD WORLD” è la rivisitazone strumentale del celebre brano dei Tears for Fears

  GERMANO SEGGIO:  “MAD WORLD”  è la rivisitazone strumentale del celebre brano dei Tears for Fears
  Il musicista palermitano propone una reinterpretazione positivista di uno dei pezzi cult della storia della musica.     “Mad World” nasce da una visione onirica di Germano Seggio. L’artista nel modo che gli è più naturale, ovvero suonando la sua sei corde, trae ispirazione dal suono che lo stesso ha creato per dare vita ad una rilettura positiva (continua)