Home > Scuola e Università > Lotta al bullismo: Dire “NO” al bullismo diventa facile e virale...

Lotta al bullismo: Dire “NO” al bullismo diventa facile e virale...

Lotta al bullismo: Dire “NO” al bullismo diventa facile e virale...

 In occasione della“prima giornata nazionale contro il bullismo”del 7 febbraio p.v., l’associazione Soccorso Rosa Onlus lancia la sua proposta di denuncia con una “iniziativa virale, creando un app molto speciale e invitando tutti ad utilizzarla.

 

Milano, 3 febbraio 2017:  Soccorso Rosa Onlus, associazione che da anni sostiene interventi nelle scuole a sostegno della parità di genere e per la prevenzione della violenza, lancia un invito rivolto a tutti coloro che desiderano dire basta al bullismo nelle scuole (e non solo) a collegarsi al sito www.bullomihairotto.it e caricare una propria foto sulla speciale app creata per l’occasione. L’app trasformerà la fotografia come fosse stata scattata dallo schermo del proprio telefonino danneggiato da un bullo, e, pubblicandola sui social, chiunque potrà dire NO al Bullismo. Con questa iniziativa l’immagine si trasforma in una testimonianza attiva che potrà essere condivisa sui social network invitando i propri contatti a fare altrettanto. Si parte dallo smartphone, strumento del cyberbullismo ma anche oggetto di vandalismo (si pensi ai furti e alle distruzioni dei telefoni da parte dei bulli) per lanciare un messaggio forte di denuncia. La cover, l’immagine simbolo del progetto, richiama gli smartphone: uno schermo infranto su cui campeggia il payoff della campagna di sensibilizzazione culturale. Perché al tempo di internet il bullismo e soprattutto il cyberbullismo passa spesso attraverso la rete. Questa iniziativa, ideata per la “prima giornata nazionale contro il bullismo”del 7 febbraio prossimo ed in concomitanza con la Giornata europea della sicurezza in rete (Safer Internet Day), si inserisce nel più ampio progetto #BULLOMIHAIROTTO che prevede anche una serie di incontri da realizzare nelle scuole per sensibilizzare e coinvolgere gli studenti degli istituti scolastici italiani sul fenomeno del bullismo. Attraverso lo stesso sito, infatti, si può contattare l’Associazione e organizzare gratuitamente un evento di sensibilizzazione e coinvolgimento per gli studenti su questo spinoso tema. “E’ necessario fare prevenzione, nelle scuole, e con studenti sempre più giovani.”, dichiara Armando Cecatiello presidente di Soccorso Rosa Onlus e avvocato familiarista esperto di social media e comunicazione, “ L’obiettivo è quello di coinvolgere direttamente i ragazzi, i loro genitori, gli insegnanti e le istituzioni. Con Soccorso Rosa Onlus siamo partiti con progetti alle scuole superiori, per poi andare alla medie e ora alle primarie. A breve partiremo con degli interventi mirati inseriti in un progetto per le scuole dell’infanzia.”

Sempre dal sito www.bullomiihairotto.it, è possibile scaricare l’ebook per i ragazzi dal titolo Bullomihairotto , scritto dallo stesso Armando Cecatiello. Attraverso il libro si vogliono dare suggerimenti a ragazzi, famiglie, insegnanti, per individuare atteggiamenti che portano al bullismo, e correre ai ripari prima che la persona presa a bersaglio diventi una vittima.

Per info:
Soccorso Rosa Onlus
info@soccorsorosa.net
www.bullomihairotto.it

cecatiello | bullismo | bullomihairotto |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

gli angeli li abbiamo a fianco ogni giorno e non li vediamo


No hate speech. Al via la campagna contro la violenza nel web


Max Monteforte, runner: è la testa che fa la differenza e lì non esiste doping


Max Monteforte: la corsa è forza, divertimento, allegria e benessere


Alina Losurdo: l'ironman è un sogno che avevo da anni nel cassetto


 

I più cliccati

Stesso autore

A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone

A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone
  Il marketplace dei lavori “fighi” lancia una campagna per la grande kermesse del design: street party diffusa con musica live insieme a Guestar, performance di professioni non convenzionali e una open air gallery in partnership con i marchi di arredamento easy-luxury Aischa e di design City Scraps affidata ad un team di giovani designer.     Milano, 12 aprile 2018: (continua)

“NOI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA”

“NOI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA”
 TIPI METROPOLITANI® AL FUORI SALONE CON “CITY SCRAPS®”, LA LINEA DI PRODOTTI CHE RACCONTA GLI SCARTI DI CITTA’ Milano, 3 aprile 2018:  “Noi siamo quel che mangiamo?”, No, “noi siamo quel che gettiamo per terra”: riadattando la celebre asserzione del filosofo Feuerbach, Tipi Metropolitani®, azienda milanese editrice del progetto (continua)

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI –

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI –
  In Campidoglio la premiazione dell’undicesima edizione  Roma, 12 marzo 2018: Festa grande venerdì 9 marzo per Alberoandronico che, nella splendida cornice della Sala della Protomoteca, ha premiato un anno di lavoro e di cultura. La Giuria, di altissimo profilo, ha valutato più di 700 opere, tra poesie, racconti, libri, fotografie e cortometraggi.  La cerimo (continua)

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!
Premiazione, Sala della Protomoteca in Campidoglio in Roma, venerdì 9 marzo ore 16 Roma, 8 marzo 2018: Una festa della cultura e dell’arte, sintesi e vetrina per quanti, animati dal desiderio di esprimere ed affermare la loro creatività, hanno risposto con entusiasmo al bando proposto per l’undicesima volta dall’Associazione culturale, sociale e sportiva Alberoandr (continua)

Apnee notturne: 6 milioni di “potenziali pazienti” italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettività

Apnee notturne: 6 milioni di “potenziali pazienti” italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettività
 I risultati di un imponente studio scientifico italiano, nato dalla collaborazione tra MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) e Università di Genova, verrano comunicati a Roma durante i lavori del Convegno nazionale Italia Sonno 2018.  Roma, 6 marzo 2018: La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSA) è una patologia ampiamente sottovalutata e molto diffus (continua)