Home > News > NELLE MEDIE "A. DIAZ" DI OLBIA E A SANT'ANTONIO DI GALLURA CONTINUA L'AZIONE DEI VOLONTARI CONTRO LA DROGA

NELLE MEDIE "A. DIAZ" DI OLBIA E A SANT'ANTONIO DI GALLURA CONTINUA L'AZIONE DEI VOLONTARI CONTRO LA DROGA

 NELLE MEDIE

Un recente sondaggio fatto in una scuola superiore di Olbia ha messo in luce come sia molto diffusa tra i ragazzi una scorretta informazione sulle conseguenze delle droghe, da qui la necessità di diffondere una informazione il più possibile corretta che, senza falsi allarmismi, dia ai giovani i dati necessari affinchè possano prendere la decisione di vivere liberi dalla droga.

Molto spesso gli adolescenti cadono nel tunnel della droga proprio per la disinformazione diffusa sulle conseguenze e convinti che "provare una volta non succederà niente".

Lo stesso sondaggio denuncia come gli adolescenti usino la cannabis come un modo per "dimenticare" e "divertirsi" in gruppo, poi ci si accorge che quella canna del fine settimana diventa giornaliera e poi non è più sufficente per arrivare agli effetti desiderati. Così la "prova" diventa un vero problema per se stessi coinvolgendo le famiglie e intere comunità.

Per informare i ragazzi,delle scuole medie "A. Diaz" del quartiere Isticadeddu di Olbia, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Missione di Scientology, giovedì 23 febbraio hanno distribuito gli opuscoli informativi sulle conseguenze dell'abuso di alcol, cocaina ed eroina. Lo scolpo delle numerose iniziative nelle scuole è anche quello di coinvolgere i dirigenti scolastici facendo le conferenze informative, durante le quali i ragazzi possono soddisfare qualsiasi curiosità e conoscere esperienze dirette di persone che hanno vissuto l'esperienza droga e che, grazie alla forza di volontà e all'aiuto di tante altre persone, oggi possono dire:"ce l'ho fatta!!"

Convinti che, come scriveva il filosofo L. Ron Hubbard, "le droghe privano la vita delle gioie e delle emozioni che sono comunque l'unica ragione di vivere", nella mattinata di giovedì 23 febbraio, i volontari della Fondazione hanno distribuito i libretti "La Verità sulla droga" anche a Sant'Antonio di Gallura, dando così inizio all'iniziativa di prevenzione anche negli altri centri della Gallura.

OLBIA | DROGA | SCIENTOLOGY | HUBBARD | SANT ANTONIO GALLURA |



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

UN CONTRIBUTO DELLA CHIESA DI SCIENTOLOGY NELLA GIORNATA MONDIALE DELLA PACE.

  In un momento in cui governanti irresponsabili stanno puntando i missili nucleari contro il fantomatico "nemico", nell'intento dichiarato di distruggersi a vicenda, la Chiesa di Scientology della Sardegna, vuole lanciare l'unico "missile" quello si efficace e risolutore, per risolvere i conflitti e far esplodere la Pace: L'AMORE. Lo fa con uno articolo "Cos'&eg (continua)

A PIRRI SI DIFFONDE IL MESSAGGIO DI VIVERE LIBERI DALLA DROGA

A PIRRI SI DIFFONDE IL MESSAGGIO DI VIVERE LIBERI DALLA DROGA
  Saranno le strade e i negozi di Pirri il campo di azione dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chioesa di Scientology, che nella mattinata di giovedì 21 settembre saranno impegnati nella distribuzione dei libretti "La verità sulla droga".   Non abbassare mai la guardia davanti al pericolo droga, è l'impegno dei volontari (continua)

PERCHÉ ESSERE LIBERI DALLA DROGA?

 PERCHÉ ESSERE LIBERI DALLA DROGA?
  "La droga è l'elemento più distruttivo della nostra cultura attuale" citava il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Questo ha fatto mettere l'attenzione su quanto sia importante prevenire l'uso di droga. Ecco perché Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga svolge inziative, su base settimanale, atte a salvare le nuove generazioni dalla droga.   In S (continua)

OLBIA: IN CIMA ALLA LISTA DELLA PREVENZIONE ALLA DROGA IN GALLURAOLBIA

 OLBIA: IN CIMA ALLA LISTA DELLA PREVENZIONE ALLA DROGA IN GALLURAOLBIA
  Certamente è la città più importante e nota della Gallura, che si faccia da testa di ponte per la prevenzione all'uso di droga pare quasi scontato. Eppure, il largo consumo di stupefacenti, specialmente tra i più giovani, le da un aspetto di insicurezza sporcando quanto di bello si riscontri grazie alla gente comune.   Lo sanno bene i volontari di Fondazi (continua)

I VOLONTARI IMPEGNATI A FRONTEGGIARE L'ALLARME ALCOL NEL NUORESE

I VOLONTARI IMPEGNATI A FRONTEGGIARE  L'ALLARME ALCOL NEL NUORESE
      Che l'alcol sia un allarme generale su tutto il territorio nazionale è risaputo e comprovato dalle statistiche che lo indicano come responsabile di oltre un terzo degli incidenti stradali. Le stesse statistiche ci dicono anche che è quasi sempre presente in combinazione con altre sostanze stupefacenti come marijuana e cocaina, confermando così ci&ograv (continua)