Home > Altro > DROGA: IL CORAGGIO DI PARLARE.

DROGA: IL CORAGGIO DI PARLARE.

DROGA: IL CORAGGIO DI PARLARE.

 

"Dopo uno spinello più pesante del solito, mi sono rilassata nel letto, avevo l'impressione di essere letteralmente attaccata al soffitto. Al mio risveglio credevo fossero passati 5 minuti, invece erano trascorsi due giorni". Testimonianze di questo tipo non potevano lasciare indifferenti i ragazzi del biennio dell'IPAA (Istituto Agrario) e dell'IPIA ( Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato) di Olbia che, insieme ad alcuni docenti, hanno assistito alla conferenza sulle droghe che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga hanno tenuto nella mattinata di venerdì 3 marzo nelle due scuole del capoluogo Gallurese.

Dopo aver chiarito alcune definizioni e soprattutto quella di "amici" chiarendo che non è un "amico" colui che ti trascina a fare uso di droghe, ma che è in primo luogo un "debole e uno stupido" ( così hanno definito un drogato gli stessi ragazzi) chi si rifugia in certe amicizie, la conferenza è entrata nel vivo con la proiezione di un video sulle conseguenze causate dal consumo della marijuana e della cocaina, con le testimonianze di numerosi giovani che hanno parlato delle loro esperienze e dell'inferno in cui erano caduti.

Ma niente è stato paragonabile al pathos che Laura e Agostino hanno creato nella sala raccontando diversi episodi, simpaticamente drammatici, e risposto alle incalzanti domande degli studenti, interessatissimi a capire come uno viva certe situazioni sia a livello personale che familiare, oltre che come gruppo di "amici", dove l'unico obiettivo era quello di procurarsi la dose giornaliera.

Particolarmente emozionante è stato il momento in cui entrambi hanno accennato alle vicende familiari nei momenti in cui, in preda agli effetti delle droghe, portavano alla disperazione genitori, coniuge e figli.

Il messaggio finale non poteva che essere allineato alle parole del filosofo e umanitario statunitense L. Ron Hubbard il quale disse: "le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere". Agostino e Laura erano senza speranze e la decisione di cambiare vita, aggrappati alla ricerca dei veri affetti cha la vita offre, li ha portati fuori da questo tunnel. Ora possono nuovamente godere delle emozioni e sensazioni della vita in quanto liberi dalla droga.

La loro esperienza ha condotto i ragazzi a prendere un impegno con se stessi che hanno suggellato firmando la promessa di vivere e consigliare agli altri una vita libera dalla droga.

 

Info: www.drugfreeworld.it

fb: fondazioneperunmondoliberodalladroga-cagliari

OLBIA | DROGA | HUBBARD | SPACCIO |

OkNotizie

Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

"UNA CONFERENZA DIVERSA DALLE SOLITE". ALL'ISTITUTO "S. ATZENI" DI CAPOTERRA SI SCOPRE LA VERITA' SULLA DROGA.


CORSO GRATUITO ON LINE - Soluzione al Problema Droga


Autori emergenti raccolgono il testimone della letteratura contemporanea italiana.


DISTRIBUZIONE DI OPUSCOLI CONTRO LE DROGHE


RACCOLTA DI SIRINGHE A CESENA ALLA ROCCA


Le novità editoriali per giugno 2012 della casa editrice Rupe Mutevole Edizioni


 

I più cliccati

Stesso autore

CONTINUA L'IMPEGNO DEI VOLONTARI DI FONDAZIONE PER UN MONDO LIBERO DALLA DROGA IN TUTTA LA SARDEGNA

CONTINUA L'IMPEGNO DEI VOLONTARI DI  FONDAZIONE PER UN MONDO LIBERO DALLA DROGA  IN TUTTA LA SARDEGNA
  Il motto dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology è: arrivare alle nuove generazioni con "La Verità sulla Droga", prima che ci arrivino i pusher con il loro carico di morte.   "E' una corsa contro il tempo e una lotta senza quartiere, che stiamo portando avanti da oltre due anni, con un impegno di volon (continua)

"UNA CONFERENZA ILLUMINANTE. HA RAFFORZATO LA MIA DECISIONE DI NON FARE MAI USO DI DROGHE".


Una conferenza di informazione e di prevenzione agli studenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni di un Istituto Superiore, si propone un unico obiettivo di illuminare i ragazzi sugli effetti reali delle droghe e sui pericoli veri che correranno qualora decidessero di farne uso. Quale modo migliore di comunicare un simile messaggio se non farlo attraverso la voce di un ex consumatore c (continua)

NELLA GALLURA SI DIFFONDE A MACCHIA D'OLIO "LA VERITA' SULLA DROGA".

NELLA GALLURA SI DIFFONDE A MACCHIA D'OLIO
  Da Olbia a Tempio Pausania, da Calangianus a Palau e Poltu Quatu, da Cannigione ad Arzachena, Porto San Paolo e Sant'Antonio di Gallura, passando per San Teodoro e Budoni, ormai in tutta Gallura si sta diffondendo a macchia d'olio la corretta informazione sulle conseguenze che la droga causa al corpo e alla mente. Il vecchio detto: "prevenire è meglio che curare" non (continua)

COCAINA E MARIJUANA? NO, GRAZIE! CAMPAGNA DI PREVENZIONE A QUARTU SANT'ELENA.

COCAINA E MARIJUANA? NO, GRAZIE!  CAMPAGNA DI PREVENZIONE A QUARTU SANT'ELENA.
    Recenti sondaggi effettuati tra gli studenti di diversi Istituti Superiori in varie località della Sardegna, evidenziano come la marijuana e la cocaina siano le droghe più diffuse tra i giovani e una altissima percentuale di loro ne hanno fatto uso più o meno frequentemente. Un dato preoccupante, poichè dalla stessa indagine si evince che la maggior (continua)

L'ABUSO DI ANTIDOLORIFICI PUO' PROVOCARE DIPENDENZA. GLI OPUSCOLI INFORMATIVI DIFFUSI NEI NEGOZI DI VILLASOR

 L'ABUSO DI ANTIDOLORIFICI PUO' PROVOCARE DIPENDENZA. GLI OPUSCOLI INFORMATIVI DIFFUSI NEI NEGOZI DI VILLASOR
Gli antidolorifici da prescrizione sono potenti farmaci che interferiscono con la trasmissione di segnali al sistema nervoso che percepiamo sotto forma di dolore. La maggior parte di essi stimola anche alcune parti dl cervello associate al piacere. In tal modo, oltre a fermare il dolore, producono uno stato di esaltazione. Gli antidolorifici prescritti più potenti sono denominati oppioi (continua)