Home > Cultura > La mostra di Giorgetti incanta i visitatori veronesi

La mostra di Giorgetti incanta i visitatori veronesi

La mostra di Giorgetti incanta i visitatori veronesi

Nel bel mezzo di uno sbarco sulla luna. Così sembra aprirsi il vernissage di Alessandro Giorgetti a Casa Mazzanti Art Café, tenutosi giovedì sera a Verona, grazie alla collaborazione dell'Azienda vinicola siciliana Planeta. I visitatori, accorsi numerosi per la presentazione della mostra del maestro dell'astrattismo contemporaneo, si sono lasciati condurre in uno spazio senza tempo dove i colori delle opere hanno saputo ricreare un'atmosfera surreale, coinvolgendo così tutto il pubblico.

Le opere, ricche di cromatismi e materia in cui traspare l'anima eclettica di Giorgetti, sono esposte in modo da illustrare a perfezione il percorso di questo “vulcanico Artista”, come lo definisce, presentandolo, la curatrice della mostra Roberta Tosi. Un’evoluzione, più che un semplice percorso, quella di Giorgetti, che passa da meraviglie come Moon HD e, con altrettanto magnetismo, ci catapulta negli esemplari presenti del progetto Le sette Tentazioni, per non tralasciare l’opera 11 Settembre 2001 che, davvero, per la forza della sua rappresentazione e per tutto ciò che evoca, non lascia indifferente chiunque vi si accosti. In questa esposizione non potevano mancare alcune creazioni dedicate alle opere di Materic Surface, neppure alcune opere significative e uniche come Red Room, Oltre e Smeraldo e Azzurro. Ad accogliere gli ospiti, nella location suggestiva di Casa Mazzanti Art Caffè che da tempo dedica sensibilità e passione all'arte, troviamo anche le 8 sculture rappresentanti Ottavino e i suoi fratelli, un concept di Unicorni definiti oramai mascotte del progetto di Giorgetti L’Ottavo Chakra.

L'artista, per questa importante occasione, ha voluto presentare tutte le opere dedicate al progetto, perfino il cosiddetto “ottavo” che, apparentemente, nello studio di questa filosofia orientale non viene mai citato. L'opera, esposta ricoperta da un telo, ha suscitato la curiosità dei presenti che, insistentemente, hanno chiesto all’astrattista di svelarne il segreto prima dell’orario previsto. Giorgetti, alla fine, ha “svelato” la sua ultima realizzazione, in presenza della scrittrice del manuale Marianna Tartaglia (nella foto con l'artista), permettendo all’Ottavo Chakra di vedere la luce tra gli applausi del pubblico presente.

Alessandro Giorgetti si conferma un artista che sorprende sempre, capace di rinnovarsi continuamente e di spingere la propria creatività in un processo evolutivo in costante crescita. La mostra, inaugurata giovedì e proseguita per tutto il fine settimana, ha visto un pubblico interessato e attento alle nuove frontiere dell'arte. Per quanti si troveranno poi a passare nel cuore di Verona, sarà possibile visitarla fino all'11 giugno, lasciandosi coinvolgere, ancora una volta, ne “L'evoluzione dell'astrattismo”.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Verona - Turista irlandese sviene davanti a opera d'arte


Arte a Verona: La mostra di Giorgetti prorogata a fine Giugno


VII edizione del M.E.M.O. Mercatino Elettronico di Mantova nOrd a San Giorgio (MN) il 26 maggio 2012


AL PALMANOVA OUTLET VILLAGE TORNA IL RADUNO “IN 500 TRA STORIA E SHOPPING”


MECSPE 2013: torna l’appuntamento con l’innovazione e la formazione per il comparto della meccanica e dalla subfornitura


 

I più cliccati

Stesso autore

CALCHI PRADA: l'Arte del pancione esplode in Italia

CALCHI PRADA: l'Arte del pancione esplode in Italia
Nel 2013 due geniali signori inglesi, CJ Munn e Andre Masters, lanciano l’idea di produrre calchi in gesso dei pancioni di alcune loro amiche e conoscenti in dolce attesa. Un regalo davvero originale per queste donne, che per prime, hanno ora un ricordo permanente e tangibile del loro periodo gestazionale. La notizia non ha tardato a diffondersi e, ben presto, i due vengono tempestati di ri (continua)

Mosca - Due opere italiane di Giorgetti battute all'asta a 3.069.293 di Rubli Russi

Mosca - Due opere italiane di Giorgetti battute all'asta a 3.069.293 di Rubli Russi
Mosca - Settembre 2017 - All'asta sperimentale, organizzata dalla Art House & Contemporary ZilArt di Mosca, parte di un evento speciale di Sotheby's, erano presenti collezionisti privati e curatori di tutto il mondo. Le due opere retro illuminate, vendute dell'artista e facenti parte della collezione Point de Suture del 2014, sono state battute al prezzo record, per un contemporaneo emergente (continua)

Mosca - Due opere italiane di Giorgetti battute all'asta

Mosca - Due opere italiane di Giorgetti battute all'asta
Mosca - Settembre 2017 - All'asta sperimentale, organizzata dalla Art House & Contemporary ZilArt di Mosca, parte di un evento speciale di Sotheby's, erano presenti collezionisti privati e curatori di tutto il mondo. Le due opere retro illuminate, vendute dell'artista e facenti parte della collezione Point de Suture del 2014, sono state battute al prezzo record, per un contemporaneo emergente (continua)

L'Arte sta morendo, fecondiamola! Ecco i buchi di Giorgetti

L'Arte sta morendo, fecondiamola! Ecco i buchi di Giorgetti
L'astrattista Alessandro Giorgetti punta il dito, con un attacco in piena regola, inferto a mani nude, al mondo dell'arte, persa nel vuoto inespressivo, dalla ripetitività conformata e ormai reggente. "The Hole" si chiama l’ennesima provocazione che l’artista impiega, per dare una scossa e un’impronta indelebile all’arte contemporanea. Squarcia le sue tele (continua)

Art & Tattoo: Alessandro Fanton - L'Arte oltre la Pelle

Art & Tattoo: Alessandro Fanton - L'Arte oltre la Pelle
Con un’opera d’arte bisogna avere il comportamento che si ha con un gran signore: mettersi di fronte e aspettare che ci dica qualcosa. (Arthur Schopenhauer). Non dobbiamo attendere invece molto, ogni volta che ci troviamo di fronte ai capolavori epidermici di Alessandro Fanton. Epidermici, sì, perché l’artista in questione è un vero maestro nell’arte d (continua)