Home > Primo Piano > G DATA Generation 2017: zero chance per i malware che estorcono denaro

G DATA Generation 2017: zero chance per i malware che estorcono denaro

G DATA Generation 2017: zero chance per i malware che estorcono denaro

 Le nuove suite dello specialista della sicurezza per i consumatori integrano un modulo anti-ransomware e fino a 5 GB di spazio di archiviazione nel cloud su server tedeschi.

 
Gli esperti di sicurezza G DATA non vedono alcun rallentamento nella proliferazione di malware che estorcono denaro. Se il 2016 è stato l’anno dei ransomware, molto probabilmente lo sarà anche il 2017: l’uso di trojan che lanciano processi di crittazione dei sistemi e/o dei file come CryptoLocker, Locky, Petya e simili per poi richiedere un riscatto è diventato un vero e proprio modello di business particolarmente redditizio per i criminali informatici. Secondo gli inquirenti sono milioni gli utenti colpiti su scala globale. Con il nuovo modulo anti-ransomware G DATA pone freno a questo tipo di trojan rilevando l’attuazione di processi di cifratura in tempo reale senza l’impiego di signature. Con la “Generation 2017” G DATA è andata oltre la mera prevenzione e tutela offrendo insieme alle sue soluzioni premium fino a 5GB di spazio di archiviazione su server cloud localizzati in Germania affinchè gli utenti possano effettuare backup automatici dei propri dati personali. G DATA Antivirus 2017, Internet Security 2017 e Total Security 2017 saranno disponibili in Italia a partire dal primo aprile 2017.
 
Protezione proattiva contro I malware che estorcono denaro
 
Con la tecnologia G DATA Anti-Ransomware, il produttore tedesco ha sviluppato un metodo completamente nuovo per difendere efficacemente i computer contro i trojan che estorcono denaro. Grazie alla rilevazione proattiva, anche i malware non noti che cifrano i dati vengono individuati immediatamente e arginati in base al rispettivo comportamento. Il modulo è integrato in tutte le soluzioni per consumatori della generazione 2017.
 
Aggiornamento gratuito per i clienti G DATA
 
I clienti G DATA che dispongono di una licenza valida potranno fruire delle suite di sicurezza 2017 gratuitamente tramite l’aggiornamento della suite di cui dispongono o scaricare la nuova versione della soluzione di sicurezza in uso dal sito G DATA.
 
G DATA Security Generation 2017: Le funzionalità chiave
 
- NUOVO: Tecnologia G DATA Anti-Ransomware per proteggersi contro trojan che estorcono denaro e cybercriminali
- NUOVO: il Password Manager (presente in G DATA Total Security) genera e gestisce le credenziali di accesso a   qualunque servizio in modo sicuro grazie alla cifratura AES a 256-bit
- Ultima release della tecnologia G DATA CloseGap per un perfetto rilevamento antivirus
- Protezione antiphishing tramite monitoraggio della posta elettronica
- Tecnologia BankGuard per proteggere le transazioni bancarie o lo shopping online
- Firewall intelligente per bloccare eventuali attacchi da parte di hacker (G DATA Internet Security e G DATA Total   Security)
- Filtro antispam contro mail pubblicitarie indesiderate (G DATA Internet Security and G DATA Total Security)
- Protezione anti exploit per mitigare le vulnerabilità delle applicazioni
- Scansione automatica di chiavette USB e di dischi esterni
- Controllo parentale sulla navigazione per un uso del PC adeguato all’età dell’internauta (G DATA Internet Security e   G DATA Total Security)
- Blocco di dispositivi non autorizzati tramite controllo degli accessi (G DATA Total Security)
- Monitor comportamentale per la rilevazione di minacce day-zero
- Protezione delle attività su Facebook
- Aggiornamento delle signature su base oraria per ridurre al minimo le possibilità di infezione da nuove minacce
- Assistenza tecnica 24/7 per domande o per la risoluzione di eventuali problemi
- Requisiti di sistema
 
PC con Windows 10/8.x/7 e almeno 2 GB RAM (32 e 64 bit)

G DATA | G DATA Antivirus 2017 | anti-ransomware | antiphishing | antivirus | crittazione dei sistemi | CryptoLocker | G DATA CloseGap | G DATA INTERNET SECURITY | G DATA Security Generation 2017 | G DATA Total Security | Generation 2017 | locky | malware | Passwo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Stiftung Warentest: G DATA Internet Security è il miglior antivirus


AV-TEST premia Acronis True Image New Generation


MRG Effitas: Acronis True Image batte la concorrenza in fatto di protezione


Cyber-spionaggio e ransomware sono in crescita: è l’allarme lanciato dal Verizon 2017 Data Breach Investigations Report


G DATA mette a nudo ZeuS Panda


Sicurezza mobile: servono attenzione e soluzioni adeguate: i suggerimenti degli esperti McAfee per la protezione dei dispositivi mobile


 

I più cliccati

Stesso autore

CCleaner con ospite sgradito “a bordo”, una breve analisi

CCleaner con ospite sgradito “a bordo”, una breve analisi
 Alcuni ricercatori hanno riscontrato che la versione 5.33 della nota applicazione di manutenzione del sistema "CCleaner" è gravata da software malevolo. Oltre ad invitare gli utenti ad aggiornare l’applicazione con la versione 5.34, G DATA analizza la situazione tracciando parallelismi con altri casi simili.   Bochum – Per circa un mese la nota applicazion (continua)

Può essere che gli hacker vadano in ferie a luglio?

Può essere che gli hacker vadano in ferie a luglio?
Dopo aver rilevato forti ondate di cybercriminalità a giugno abbiamo riscontrato una certa quiete fino alla fine di luglio – forse gli hacker vanno in ferie a luglio? Con lo strumento Breach Fighter, il team di Security Intelligence di Stormshield rileva e analizza i malware esaminando milioni di spam e attacchi mirati. Dagli stabilimenti balneari al ritorno di Locky - da un tipo di o (continua)

Le password complesse sono sorpassate?

Le password complesse sono sorpassate?
 "La tua password non soddisfa le linee guida di sicurezza" - questo messaggio non sarà più fonte di irritazione per gli utenti dato che le raccomandazioni in merito alla composizione delle password sono state aggiornate. Le linee guida della NIST, di ormai 14 anni orsono, sono attualmente oggetto di revisione. Questo articolo illustra perché.   Bochum, 5 (continua)

G DATA mette a nudo ZeuS Panda

G DATA mette a nudo ZeuS Panda
 Gli analisti G DATA hanno curiosato nella struttura di questo ospite fisso tra i trojan che mirano al mondo bancario. Ora disponibile l’analisi completa di un malware particolarmente articolato.   Bochum - Il banking trojan ZeuS e la sua variante chiamata "Panda" hanno rappresentato negli ultimi sei anni un esempio di malware “prezzemolino” nell’unive (continua)

Tempo fattore non più sottovalutabile: questa la lezione impartita da WannaCry e Petya.B

Tempo fattore non più sottovalutabile: questa la lezione impartita da WannaCry e Petya.B
 WannaCry e Petya.B sono solamente due più recenti (e famosi) attacchi su larga scala che hanno evidenziato lacune nella gestione dei sistemi informativi e dei fattori di rischio da cui trarre preziosi insegnamenti.   Parigi - Osservando l’andamento delle attività dei cybercriminali alla luce delle due più recenti ondate di infezione ransomware su larga scala (continua)