Home > Eventi e Fiere > Giuseppe Picone ospite d'onore di Dire Danza 2017

Giuseppe Picone ospite d'onore di Dire Danza 2017

articolo pubblicato da: silviadecesare | segnala un abuso

Giuseppe Picone ospite d'onore di Dire Danza 2017

Da una parte una rassegna che da quattordici anni si offre come palcoscenico per centinaia di giovani e talentuosi danzatori, dall’altra una star internazionale che dopo aver incantato le platee dei più importanti teatri di tutto il mondo(da Parigi a Londra, passando per l’America e il Giappone) ha deciso di tornare nella sua città, Napoli, per ricoprire il ruolo di direttore del Teatro San Carlo.

Dire Danza s’inchina al principe della danza, Giuseppe Picone, grande ospite della lunga maratona coreutica in programma sabato 8 aprile al Teatro delle Arti alle 16 e alle 20.30. La scelta di “marchiare” la XIV edizione dell’evento con una presenza così illustre non è casuale. Picone, l’etoile che ha promesso di dare identità al Corpo di ballo dell’ente lirico napoletano, evidenziando le peculiarità fisiche e tecniche dei suoi componenti, non ha mai smesso di cercare talenti. Invitato spesso come guest in vari spettacoli, gala e sfilate di moda dove fa sfoggio della sua innata bellezza ed eleganza di danzatore classico, presenzierà anche l’evento salernitano: chissà che il suo occhio competente e attento, in quel tourbillon di esibizioni (in scena oltre 300 giovani danzatori) non possa soffermarsi su qualcuno.

Sempre a cura di Pina Testa e Antonella Ferrante, la direzione artistica è affidata nuovamente a Fortuna Capasso, figlia dell’etoile salernitana. E come per le edizioni precedenti anche quest’anno la rassegna mette a disposizione di tutti i partecipanti prestigiosissime  borse di studio anche all'estero: “Palinuro Danza Festival” e “Dante in Danza” (Napoli) “Pompei Danza Festival”, sotto la direzione artistica di Luigi Ferrone, “Danzamaremito” (Ascea) a cura di Amalia Salzano, ed il Summer DanceCampdi Tignes (Francia), che saranno assegnate dagli organizzatori stessi nel corso delle due serate al gruppo o al singolo elemento che avrà dimostrato maggiore predisposizione ed attitudine alla disciplina.

Giuseppe Picone lo conosciamo tutti, una splendida carriera di danzatore classico che comincia a Napoli, sua città natale quando a nove anni entra a far parte della Scuola di Ballo del Teatro San Carlo. A dodici anni è scelto da Beppe Menegatti per interpretare il ruolo del giovane Nijinsky nell’omonimo balletto accanto a Carla Fracci e Vladimir Vassiliev. Prosegue gli studi presso l’Accademia Nazionale di danza di Roma, vincendo i Concorsi di Rieti e Positano. A sedici anni è invitato come solista da Pierre Lacotte al Ballet National de Nancy debuttando nel ruolo di Petruska di M. Fokine, cui seguono La Sonnambula di Balanchine, Paquita di Petipa e L’Ombre dello stesso Lacotte. Nel 1993 è solista dell’English National Ballett di Londra, con cui rimane fino al 1997, successivamente entra a far parte l’American Ballet Theatre di New York, debuttando con il balletto Cenerentola di Ben Stevenson, guadagnandosi il plauso di Anne Kisselgoff, decana dei critici di danza statunitensi.

La rassegna dunque, anche quest’anno, è pronta ad ospitare in città una folta schiera di scuole di Salerno e provincia. Ecco l’elenco delle scuole che aderiscono: Arbostella in danza (Salerno); Armonia danza (Campigliano); Artestudio (Salerno); ASD Ariadne (Villa D'Agri); ASD Ben Essere (Moliterno); ASD New Directions (Amalfi); ASS. REG. Artèca (Salerno); Ballet Art (Paestum); Balletto Arte Nikè (Capezzano); Centro Danza (Eboli); Centro Danza 2 (Quadrivio di Campagna); Centro Danza Tersicore (Mercato S.Severino); Centro Studi Danza (Salerno); Centro Studi Danza (Siano); Danza in Prima (Capezzano); Danzando (Salerno); Flash Dance (Salerno); Free Dance New (Mercato S.Severino); Ginger's Art (Montecorvino Pugliano);L'Altrarte (Salerno); La Dance (Battipaglia); New Ballet (Pontecagnano); Nonsolodanza (Battipaglia); Obiettivo Danza (Cava De' Tirreni); Overdanza (Bellizzi); Professional Ballet (Salerno); Tempio Shaolin Dance (Baronissi); RD Crew Fitness Club (Mercato S. Severino).

INFO UTILI Il costo del biglietto per assistere allo spettacolo è di 5 euro. Per informazioni: 327 56 15 175.

 

danza | dire danza | teatro delle arti | rassegna | scuole di danza | salerno |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

VIVIAMOCILENTO: DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE', ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI

VIVIAMOCILENTO:  DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE',  ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI
 Musica d'autore, passeggiate tra storia e cultura, degustazioni, giochi all'aria aperta per bambini e ragazzi. VIVIAMOCILENTO è lo slow Festival che dal 26 al 28 aprile, grazie alla sensibilità e all'impegno del sindaco Stefano Pisani, si svolgerà nella terra che dal 1998 l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità. (continua)

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico
Movida alcolificio? No grazie. Con l'obiettivo di recuperare le energie e le passioni che hanno fatto del by night un elemento trainante dello sviluppo economico territoriale, nasce Spirits, la prima mini rassegna pensata da privati per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico. Spirits si propone come format autonomo per restituire dignità culturale alla movida, far (continua)

Un paese di sana e robusta costituizione

Un paese di sana e robusta costituizione
E' questo il titolo della rappresentazione che andrà in scena mercoledì 6 marzo alle 17 nel teatro del Genovesi. Protagonisti saranno gli alunni dell’istituto comprensivo Barra/ Abbagnano, diretto da Anna Maria Grimaldi. In quattordici, guidati dalla loro tutor, la professoressa Maria Pia Corniola, daranno vita ad uno spettacolo che avrà come filo conduttore la Cost (continua)

#salviamopatrick

 #salviamopatrick
 #salviamopatrick con una raccolta fondi. E' la difficile impresa a favore di Patrick Majda, 40 anni, bolognese, gravemente malato di tumore al colon con mestastasi al fegato, la cui unica possibilità di salvezza risiede in un protocollo (anzi, tre) di una clinica a Philadelphia. Lui potrebbe avere accesso subito alle cure (lo hanno sollecitato già due volte nelle ultime tre (continua)

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno
Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Libroteca hanno condotto un laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria F. Smaldone di Salerno da cui è scaturito il libro in italiano e LIS – Lingua dei Segni Italiana dal titolo Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Librot (continua)