Home > Cultura > intervista al musicista Rosi Siragusa in arte ROIS CAROLUS

intervista al musicista Rosi Siragusa in arte ROIS CAROLUS

intervista al musicista Rosi Siragusa in arte ROIS CAROLUS

Cosa ne pensi dei Talent ? Certo è una via preferenziale , anni addietro farsi notare era veramente difficile , non c'erano le possibilità di oggi , per questo è un notevole passo avanti. Il talent show però è pur sempre una programmazione che punta molto sull'immagine ,quindi va letto con il filtro del gradimento. Come sempre l'equilibrio va trovato tenendo presente che ogni artista è un patrimonio per la cultura e non una macchina da spettacolo. Che rapporto hai col web ? Definisco la rete un luogo duale, può essere divina o demoniaca, dipende dall'uso che se fa. Credo che ha semplificato molte attività e ne ha rese possibili tante che solo pochi anni addietro non avremmo neppure immaginato. Ma può anche veicolare contenuti pericolosi e nascondere insidie , per cui scambiare la rete per un mondo reale o affidarsi troppo alle informazioni che vi troviamo è il pericolo , mentre accedere a possibilità mediatiche immense è la ricchezza. Ribadisco comunque che questi sono strumenti utilissimi a " bono uso " Dove X componi la tua musica Come tradizione creo seduto al pianoforte , ma basta un suono percepito durante la giornata o magari ascoltando la radio ad aprire un mondo di sensazioni che poi si trasformano in note. Raccontaci il tuo momento di produzione di un brano Il momento compositivo è molto intimo ed io ho bisogno del mio ambiente e delle mie "cose " ; non riuscirei a scrivere due note se non sono in meditazione e da solo ... per me è come pregare. Che consiglio daresti oggi ad un giovane che vorrebbe intraprendere la tua stessa carriera musicale? Per fortuna ognuno è diverso sia nel corpo che nei sentimenti , per cui disporre una via valida per tutti è un'impresa difficilissima sia filosoficamente che in didattica. Però l'esperienza ci aiuta a capire che lo studio ed il talento hanno bisogno dei loro spazi. Sono dell'idea che per fare un buon esecutore sia necessario studiare molto e da subito, mentre per chi ha il talento della composizione , sia meglio ritardare lo studio accademico e dedicare i primi anni a sviluppare la propria vena compositiva ed il proprio stile , senza essere influenzato da paradigmi esterni ;dopodiché lo studio è indispensabile ed obbligato. Così un autore avrà il suo marchio e sarà preparato per essere un ottimo musicista ... il resto lo fa la fortuna !



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI COMICON 2014 UN VIAGGIO TRA FUMETTI CINEMA E ANIMAZIONE. IL SUCCESSO DEL XVI SALONE INTERNZIONALE DEL FUMETTO. di Antonio Castaldo


ASTIMUSICA 19: Asti-Piazza Cattedrale, dal 9 al 25 Luglio


A Tarquinia la 2ª edizione di “Cin’è Cucina”.


Intervista di Alessia Mocci a Federico Li Calzi, autore del romanzo Nove periodico


Luca Maris: intervista al noto musicista riguardo la grande Margherita Hack


PERCHÈ LA CULTURA HA BISOGNO DI PROGETTISTI?


 

I più cliccati

Stesso autore

I BRIGANTI SABINI CONQUITANO CASA SANREMO JUKE BOX

I BRIGANTI SABINI CONQUITANO CASA SANREMO JUKE BOX
E' stato assegnato ai Briganti abini il proimo posto di Sanremo Juke Box svolto all'interno di Casa Sanremo nel prestigioso teatro dedicato al cantautore Ivan Graziani. I briganti hanno vinto con il loro singolo . La Libertà" un singolo che ha convinto non sola la giuria tecnica ma anche il pubblico in sala. L'evento prodotto da Moreno De Ros è stato al centro dell'attenzione all'int (continua)

19 febbraio dalle ore 21 alle ore 23 Gold Night con Domenico Iannone

19 febbraio dalle ore 21 alle ore 23 Gold Night con Domenico Iannone
Domenico Iannone vi aspetta numerosi sulle magiche frequenze di Radio Punto ( la radio dell alto milanese, semplicemente ovunque ) per ascoltare lunedì sera 19 febbraio dalle ore 21 alle ore 23 , il mio programma Gold Night ( il salotto elegante e di gran classe ) perché ci saranno tantissimi ospiti di grande professionalità, con cui affronteremo tante tematiche molto interessanti, oltre ad ascolt (continua)

REVIVAL anni 30-40-50- del cantautore Franco Franco in versione milanese

REVIVAL   anni  30-40-50- del cantautore  Franco Franco  in versione milanese
Come è noto, nascono nuovi emergenti della canzone Italiana, come nascono cantautori della musica popolare in dialetto, in questo caso si parla del cantautore Franco Franco, calabrese di nascita e milanese di adozione ,vive e lavora a Milano come carrozziere in proprio, da oltre 50 anni, tanto da assimilare il dialetto milanese .Da circa 20 anni gli è scaturito l’hobby della musica scrive (continua)

OLOHOMA CANTA A SANREMO JUKE BOX A CASA SANREMO

 OLOHOMA CANTA A SANREMO JUKE BOX A CASA SANREMO
Rocco Velucci, in arte OloHoma classe 95' Originario di Tolve,piccolo paesino della Basilicata in provincia di Potenza,muove i suoi primi passi nel mondo della musica fin da piccolo,avvicinandosi in seguito all Hip- Hop all’età di 14 anni. Il primo artista in assoluto ad influenzare in quegli anni il rapper, è Lil Wayne con il suo album ‘Rebirth’. In seguito fa sua tutta la cultura amer (continua)

RICCARDO POMPONIO E LA SUA BAND SUONERANNO A SANREMO JUKE BOX

RICCARDO POMPONIO E LA SUA BAND SUONERANNO A SANREMO JUKE BOX
Riccardo Pomponio è tra i protagonisti di Sanremo Jue Box l'evento partner di Casa Sanremo durante il Festival della canzone Italiana che si terrà dal 6 al 10 Febbraio a Sanremo. La Band suonerà al Palafiori durante la settimana "Un particolare" il nuovo singolo che presenterà per la gara. "In un epoca dove i sentimenti veri vengono sostituiti da social e media rendendoli effimeri e fine (continua)