Home > Lavoro e Formazione > Lavoro e società: Nasce Las Jobas, la città dei lavori 'fighi' per i giovani

Lavoro e società: Nasce Las Jobas, la città dei lavori 'fighi' per i giovani

Lavoro e società: Nasce Las Jobas, la città dei lavori 'fighi' per i giovani

 

Realizzato grazie alla partnership tra Ryler e University.it, il progetto propone ai ragazzi esperienze professionali non convenzionali e divertenti presso le aziende più amate: una sorta di “Las Vegas” del lavoro giovanile.

Milano, 17 maggio 2017: In tempi di crisi arriva finalmente una novità positiva sul fronte del lavoro giovanile qualificato. Grazie alla partnership tra Ryler, primo acceleratore del lavoro giovanile qualificato e University.it, portale storico del mondo universitario dal 1999, è partito il progetto “Las Jobas - Solo Lavori Fighi”, un’iniziativa tra il recruiting e l’employer branding. Obiettivo del progetto è quello di selezionare e proporre ai giovani unicamente lavori divertenti, non convenzionali e motivanti presso le aziende più amate nella fascia tra i 20 e i 30 anni. Qualche esempio? A chi non piacerebbe fare il tester d’hotel presso catene alberghiere di lusso o il collaudatore di attrazioni presso parchi di divertimento? Con Las Jobas tutto questo diventa realtà.

Spiega Federico Pisanty, amministratore delegato e co-fondatore di Ryler: «Operando nell’ambito del lavoro giovanile qualificato, abbiamo ritenuto che fosse giunto il momento di capovolgere la “narrazione” corrente, ossia quella di una generazione perduta, destinata a svolgere unicamente professioni demotivanti e sottopagate. Abbiamo quindi pensato di andare da aziende e istituzioni note tra i ragazzi proponendo loro di provare a “conquistarli” in modo costruttivo, ovvero offrendo loro “esperienze da raccontare”. Da cui il nome, “Las Jobas”, una sorta di Las Vegas del lavoro giovanile». A supportare Ryler nell’iniziativa, University.it da sempre attento a raccontare il mondo degli universitari. Racconta Matteo Petocchi, project manager del portale: «Io sono giovane e desideravo parlare ai miei coetanei usando il nostro linguaggio. Quante volte ci si dice “Che figo sarebbe fare questo lavoro!”. Bene: noi vogliamo esaudire questo desiderio!».

Ryler collabora con diversi grandi gruppi imprenditoriali italiani, tra cui Eataly, Monster e Qui! Group. Sul fronte recruiting, ha realizzato inoltre, con il sostegno di Regione Lombardia, il “Recruiting Index”, l’indice utilizzato per la valutazione onnicomprensiva degli studenti in fase di assunzione. Con Las Jobas parte ora un fronte di employer branding a basso costo. Per le aziende coinvolte, infatti, la diffusione del proprio brand nell’habitat universitario avviene con investimenti minimi.

Conclude Pisanty: «Secondo una ricerca di Monster, l’83% dei candidati millennials desidera lavorare per aziende i cui valori corrispondono ai propri. È quindi strategico lo sviluppo di politiche di Employer Branding originali per attrarre i migliori talenti: con Las Jobas questo ora diventa possibile!».

Per Informazioni:

Matteo Petocchi : press@ryler.org - T. 346 3760425

Petocchi | Pisanty | las jobas |



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone

A Las Jobas si “punta forte” sul Fuori Salone
  Il marketplace dei lavori “fighi” lancia una campagna per la grande kermesse del design: street party diffusa con musica live insieme a Guestar, performance di professioni non convenzionali e una open air gallery in partnership con i marchi di arredamento easy-luxury Aischa e di design City Scraps affidata ad un team di giovani designer.     Milano, 12 aprile 2018: (continua)

“NOI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA”

“NOI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA”
 TIPI METROPOLITANI® AL FUORI SALONE CON “CITY SCRAPS®”, LA LINEA DI PRODOTTI CHE RACCONTA GLI SCARTI DI CITTA’ Milano, 3 aprile 2018:  “Noi siamo quel che mangiamo?”, No, “noi siamo quel che gettiamo per terra”: riadattando la celebre asserzione del filosofo Feuerbach, Tipi Metropolitani®, azienda milanese editrice del progetto (continua)

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI –

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI –
  In Campidoglio la premiazione dell’undicesima edizione  Roma, 12 marzo 2018: Festa grande venerdì 9 marzo per Alberoandronico che, nella splendida cornice della Sala della Protomoteca, ha premiato un anno di lavoro e di cultura. La Giuria, di altissimo profilo, ha valutato più di 700 opere, tra poesie, racconti, libri, fotografie e cortometraggi.  La cerimo (continua)

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!
Premiazione, Sala della Protomoteca in Campidoglio in Roma, venerdì 9 marzo ore 16 Roma, 8 marzo 2018: Una festa della cultura e dell’arte, sintesi e vetrina per quanti, animati dal desiderio di esprimere ed affermare la loro creatività, hanno risposto con entusiasmo al bando proposto per l’undicesima volta dall’Associazione culturale, sociale e sportiva Alberoandr (continua)

Apnee notturne: 6 milioni di “potenziali pazienti” italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettività

Apnee notturne: 6 milioni di “potenziali pazienti” italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettività
 I risultati di un imponente studio scientifico italiano, nato dalla collaborazione tra MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) e Università di Genova, verrano comunicati a Roma durante i lavori del Convegno nazionale Italia Sonno 2018.  Roma, 6 marzo 2018: La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSA) è una patologia ampiamente sottovalutata e molto diffus (continua)