Home > Ambiente e salute > Anticimex - Insetti primaverili: come combatterli

Anticimex - Insetti primaverili: come combatterli

Milano, maggio 2017 – Clima altalenante per la bella stagione, che stenta a cominciare. Se i più speranzosi, infatti, hanno già effettuato il cambio dell’armadio alle prime avvisaglie di temperature in aumento, sono in tanti ad avere rimandato le fatidiche “pulizie di primavera”. Ai più pigri e pessimisti tocca ancora ribaltare cuscini e lenzuola, pulire con cura anche gli angoli più remoti di ogni singola stanza e darsi da fare, con fatica e olio di gomito, per far splendere casa ed eliminare eventuali “ospiti indesiderati”, come pesciolini d’argento, ragni, acari della polvere, scarafaggi e le temutissime tarme, che fanno spesso capolino nel momento in cui si riordinano i vestiti. Come reagire di fronte a queste visite inattese? Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, mette in luce preferenze e debolezze di questi piccoli quanto fastidiosi infiltrati, con un vademecum di consigli non solo su come risolvere il problema – se non si è ancora giunti all’infestazione –, ma addirittura su come prevenirlo. Alcuni di questi insetti, infatti, come gli acari della polvere e le blatte, possono rivelarsi particolarmente problematici, perché a causa dei loro allergeni, possono provocare asma o reazioni allergiche, per le persone più sensibili. Altri, come i ragni, possono essere addirittura alleati dell’uomo perché sono innocui per la salute e proteggono la casa da altri insetti. I consigli di Anticimex per salvare il proprio ambiente domestico dai vari intrusi: • Mantenere accuratamente pulito l’ambiente domestico, gli acari (della polvere) sono infatti esseri microscopici che si nutrono dei residui organici che si accumulano nella polvere; • Alzare le tapparelle e arieggiare frequentemente: molti insetti domestici, come gli scarafaggi, oltre che gli acari della polvere, prediligono infatti ambienti umidi e bui; • Lavare accuratamente vestiti, cuscini, biancheria e asciugamani prima di riporli. Meglio proteggere tutto ciò che può costituire un invitante pasto; • Mettere al riparo gli indumenti chiudendoli in sacchetti con cerniere o negli appositi sacchetti sottovuoto, aiuterà anche a mantenere più pulito e privo di polvere l’ambiente circostante; • Utilizzare prodotti e trappole disponibili in commercio che accertano la presenza degli insetti e li eliminano, ma non sono sufficienti nel caso di infestazione a risolvere la problematica; • Se i rimedi casalinghi o "fai da te" non dovessero risolvere il problema o in caso di vere e proprie infestazioni, sarebbe opportuno rivolgersi agli esperti del settore della disinfestazione.


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Echinacea per migliorare le difese immunitarie


Anticimex: Halloween Horror Story Nella notte più paurosa dell’anno la classifica dei mostri che infestano realmente le nostre case


Cani, gatti e… primavera: come vivere in sicurezza la bella stagione? Anticimex mette in guardia sulla processionaria, l’insetto che minaccia la salute degli amici a quattro zampe


Un Geranio, tante varietà


Tutte le informazioni sulle allergie sul blog Allergologo.net


 

I più cliccati

Stesso autore

Cani, gatti e… primavera: come vivere in sicurezza la bella stagione? Anticimex mette in guardia sulla processionaria, l’insetto che minaccia la salute degli amici a quattro zampe

Milano, aprile 2018 – L’amore per gli animali da compagnia in Italia cresce inarrestabile. Secondo il recente Rapporto curato da Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l'Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) e da Zoomark International, si stima siano almeno 60 milioni i pet nel nostro Paese entrati a far parte dei nuclei familiari (200 milioni in Europa), con (continua)

Abitare Co.: nel 2017 quarto anno di crescita per il mercato immobiliare residenziale. I primi tre mesi del 2018 confermano la vivacità del mercato, con l’aumento della domanda per le nuove abitazioni del +3,5%. Buone le

 Milano, 21 marzo 2018 – Il mercato immobiliare residenziale, nel 2017 continua nel suo percorso di ripresa (+4,9% sul 2016) registrando il quarto anno consecutivo di crescita, e dall’analisi dei primi tre mesi del 2018 arrivano ulteriori segnali positivi, con l’aumento della domanda per le nuove abitazioni del +3,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se le prov (continua)

Innovazione e assicurazioni: in BNP Paribas Cardif i dipendenti diventano “attori protagonisti”

 Dall’Hackaton interno alla community aperta e trasversale “We are INnovation” sino all’attività formativa digitale. L’ecosistema di innovazione interna di BNP Paribas Cardif, per rendere i dipendenti parte integrante del processo di trasformazione digitale, promuove la “contaminazione” tra funzioni e l’approccio da start-up. Polizze d (continua)

AutoScout24: anche in auto impazza la febbre da Festival di Sanremo Occidentali’s Karma è il brano più ascoltato in auto tra i vincitori delle ultime edizioni. Vita Spericolata, Gianna e 4 marzo 1943 tra i successi del

AutoScout24: anche in auto impazza la febbre da Festival di Sanremo  Occidentali’s Karma è il brano più ascoltato in auto tra i vincitori delle ultime edizioni. Vita Spericolata, Gianna e 4 marzo 1943 tra i successi del
Milano, febbraio 2018 – “Perché Sanremo è Sanremo”, sempre e ovunque, anche on the road. Quali sono i successi del Festival che gli italiani ascoltano più volentieri quando viaggiano in auto? La canzone di Claudio Baglioni che accompagna i week-end fuori porta? Chi avrebbero voluto ascoltare tra i big scartati quest’anno, chi invece aspettano di sentire (continua)

BNP Paribas Cardif: nell’era digitale anche il welfare è 4.0

 La vita in azienda oggi è cambiata e BNP Paribas Cardif vuole rispondere alle nuove esigenze dei propri dipendenti con iniziative di welfare aziendale 4.0. Tra queste non solo flexible working ma anche incontri pensati per educare e informare su tematiche sensibili come salute, alimentazione, vaccini, bullismo e cyberbullismo. Quante volte si è rinunciato a fare qualcosa per m (continua)