Home > Musica > ALEA “MOTIVETTO” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “SPLEENLESS” DELLA MUSICISTA PUGLIESE

ALEA “MOTIVETTO” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “SPLEENLESS” DELLA MUSICISTA PUGLIESE

ALEA “MOTIVETTO” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “SPLEENLESS” DELLA MUSICISTA PUGLIESE

 

 

Un ritmo coinvolgente che fonde jazz, soul e blues per un brano dalle atmosfere vintage e scenografiche.

 

 

Motivetto” è un allegro viaggio mentale nel quale Alea immagina di canticchiare, camminando solitaria per le strade della sua città, una musichetta che pian piano diventa contagiosa ed aggregante.

 

 

 

 

Guarda qui il videoclip

 

Si può sfuggire alla malinconia?” …Alea ci prova in “Spleenless”, il suo primo album in cui si racconta e racconta gli altri, in cui ogni canzone è un viaggio, un pensiero, uno stato d'animo. È una scatola da aprire per scoprire il mondo racchiuso al suo interno, dove gli stili musicali si compenetrano e si fondono, e dove le parole non hanno filtri. I testi e le musiche sono della stessa Alea.


 

DICONO DI LEI

 

«La giovane cantautrice brindisina ha una voce allenata, intonata, duttile, un timbro soul capace di giocare e convincere». Barbara Santi – Rumore

 

«L’improvvisazione della musica, le note jazz, blues, soul e swing non distolgono l’attenzione dai testi, che danno al disco un valore aggiunto, facendo di Alea un’ottima autrice, oltre che interprete. Un disco camaleontico che si adatta ad ogni situazione». Emma Bailetti – Rockit

 

«C’è sole ed energia, mai arrogante e mai presuntuosa. Un consiglio utile per come sfuggire alla malinconia». Paolo Tocco – Raropiù

 

«Un livello di produzione decisamente raro per un primo lavoro discografico sulla lunga distanza». Alessandro Riva – Music Letter

 

 

«Questo è un cofanetto pregiato e segreto dove si nascondono preziosi cesellati da mani artigiane che conoscono bene il mestiere. [...] un disco di musica sfacciatamente americana che però è italiano in tutto e per tutto, senza filtri, senza finzioni e senza maschere». Sound36

 

«Un disco per palati fini». LoudVision

 

«ALEA […] introduce la bella sincerità di chi sa fare musica per davvero, suonata, scritta, pensata e decisamente ispirata». Gianluca Clerici – Just Kids

 

«Un mood che galleggia tra jazz e soul, tra quel nero sfacciato alla Nina Zilli del mercato italiano al noir di trombe in sordina che ricorda pietre miliari della nostrana Giorgia». Alba Cosentino – Full Song

 

«Una raccolta di speranze, di sensazioni e di esperienze quotidiane, che in chiave agrodolce, esprimono lo stile jazz, blues e soul, che Alea comunica nella sua ecletticità musicale». Rosa di Girolamo – My Dreams

 

«Un sound che è pop nell’ossatura si fa raffinato e internazionale, tra momenti soul e quel retrogusto tra jazz e blues per palati fini». Blog della Musica

 

«Un disco che manca certamente di quell’ingenuità di un esordio mentre fa sfoggio di grande gusto, di grandi ascolti e sicuramente di un’esperienza nel gestire un disco ben lontana dai cliché dell’indie italiano […] bellissimo lavoro che sicuramente non deve passare nella mischia di tanti inutili tentativi d’arte». Marco Vittoria – Vento Nuovo

 

«Bellissima prova d’autore […] musica di confine e di avventure culturali, che non lascia scampo a riferimenti di stile importanti e imperiosi». Radio Tweet Italia

 

«Un lavoro che ci parla di intimità e ansie, paure recondite e modi per sconfiggere le “lune” cattive. […] Un sound che ci trascina nel noir americano di Nina Zilli che resta lì pacata ad osservare il tutto come a volerlo in qualche modo benedire». Giancarlo Susa – Blog Music

 

«C’è del fascino imperioso in questa voce che se pur giovane tradisce molta maturità». Paolo Tocco – Dea Press

 

«Di questo album è fantastica la capacità quasi magica di trasportare l’ascoltatore, anzi di trascinarlo di scenario in scenario sull’onda delle note […] un miscuglio sapiente di ritmi e melodie che in un gioco perpetuo di suoni volteggia e si muove sinuoso tra cervello e cuore, incanta e seduce di buona musica». Quadriproject

 

«È un disco sincero, che va dritto al cuore e che saprà dare più di un’emozione». Vanni Varsini – Onda Musicale

 

«Un album frizzante, fresco, divertente, molto cool […] ben suonato, splendidamente arrangiato, ottimamente cantato». Antonio Bacciocchi – Radio Coop

 

«Spleenless è un album godibile, suonato in maniera ultraprofessionale ma senza eccessi in virtuosismi fini a se stessi». Mescalina

 

«Spleenless è un disco di musica “black” trasportata in Italia e rielaborata con grandissima efficacia, ed è un’altra gemma di un 2016 positivo per la musica italiana». Piergiuseppe Lippolis – MusicMap

 

«Credo che i presupposti per una bella carriera in musica ci siano tutti: voce, spirito, capacità di muoversi in diversi ambiti, e anche il sapersi prendere in giro come dimostra la copertina dal sapore vintage scalzo». Il Blog dell’Alligatore

 

«Spleenless è davvero intrigante ed evade dai classici stereotipi dai quali siamo bombardati quotidianamente. I brani hanno contenuti profondi, alcuni affrontati in maniera leggera, ma di quella leggerezza che non è mai superficiale». Marco Selvaggio – Musica Intorno

 

«Un’impronta ed un suono decisamente live ed istintivo […] che porta con sé il gusto dell’America vista da parte italiana, di quel soul da big band, di quelle strane tinteggiature di blues, di quel gusto per la melodia che si lascia ricordare fin dal primo ascolto». Box Musica

 

«ALEA propone una musica che non passa inosservata, delle canzoni che sanno dove andare, dei testi profondi nati con la consapevolezza narrativa necessaria». VivaLowCost

 

«Spleenless è un disco innanzitutto di qualità, costruito e arrangiato con eleganza, raffinatezza e molta bravura». Clap Bands

 

Etichetta: Luna Rossa Records


 

BIO

Alessandra Zuccaro, in arte ALEA (da leggersi Àlea), è una cantautrice e performer di musica moderna con vocalità eclettica negli stili Blues, Jazz e Soul. Mezzo soprano. Figlia d’arte, nasce a Brindisi il 19/09/1987 e durante il percorso scolastico ordinario si avvicina ai primi schemi di canto e musica con il padre Giulio “Franco” Zuccaro. Nell’ottobre 2007 intraprende il percorso di studi presso la   Scuola di canto Moderno Mancarella” di Lecce conseguendo il diploma nel luglio 2012. Dal settembre 2012 partecipa e segue lezioni private e master di canto Jazz; masterclass “Tecniche di esposizione tematica nel canto Jazz” presieduto da Joy Garrison con jam session finale con i maestri Giuseppe Venezia, Attilio Troiano e Pasquale Fiore; masterclass di improvvisazione jazz con il prof. Bob Stoloff; masterclass canto moderno con Luca Jurman. Il suo brano “Dentro Me” accompagnerà l’intera preparazione del cortometraggio AnnA da cui nasceranno le immagini del video-clip (https://www.youtube.com/watch?v=r3xy8HBp_SI), poi entrambi presentati ufficialmente al Lido di Venezia durante la 70° Mostra Internazionale del Cinema.

Negli ultimi anni si è dedicata al suo progetto inedito, forte della collaborazione con gli arrangiatori Antonio Bruno e Pasquale Paco Carrieri. Attualmente studia canto jazz con l’affermata cantautrice Elisabetta Guido.
Con l’uscita del suon primo EP arriva anche il suo primo concerto ufficiale di presentazione, a Brindisi (Agosto 2014), accompagnata da validissimi maestri del panorama jazz in Puglia come Pietro Vincenti, Franco Sgura, Michele Colaci e Francesco Pennetta.

In seguito vincerà il bando promosso da Puglia band Sound destinato a darà l'opportunità di promuovere il suo progetto inedito al Womex 2014 (world music expo 2014) a Santiago de Compostela, dal 22 al 26 ottobre.

L’anno successivo lo spettacolo si amplia proponendo il concerto Alea & the groove band orchestra, formazione composta da undici elementi che hanno accompagnato la voce pugliese tra inediti e classici del jazz. Stimolata dalle note, dai ritmi e dalle voci delle regine indiscusse del jazz e del blues (Ella Fitzgerald, Etta James, Dina Washington, Sarah Vaughan), i suoi brani cercano di rievocare quelle sonorità retrò mescolandosi, in alcuni brani, alla musicalità della tradizione popolare. I testi, in parte propri ed in parte frutto di collaborazioni, si intrecciano perfettamente con l'animo della musica che li accompagna, variando nei temi dall' allegria alla passione.

Dopo diverse esperienze nei contest italiani (1M next15, Arezzo wave love festival, destinazione uno maggio Taranto, conadjazzcontest) tra cui la vittoria al Festival “Città della Musica” sezione inediti, partecipa il 18 aprile 2015 alla finale del Festival della musica Italiana in Belgio nella città di Liegi.

Ad oggi lavora come corista nell’orchestra della rai per il programma “premio tv – oscar regia televisiva” programmato in diretta su Rai1.

Molto fruttuosa la sua ultima esperienza con la Santarsieri Band, con la quale, per il terzo anno consecutivo, ha calcato il palco di Casa Sanremo come Official Band, durante il periodo del rinomato festival della canzone Italiana 2017. La band ha aperto ogni sera gli showcase dei grandi artisti ospiti di casa Sanremo ogni sera dopo il festival, come Enrico Ruggeri, Morgan, Dolcenera, Clementino e Rocco Hunt, ed altri grandi artisti. Al ritorno da Sanremo continua il suo tour di concerti sempre accompagnata dalla SIT Band. Il 28 giugno esce su etichetta Flagship Records e distribuito da Artist First, il singolo “Sarò tua”. Il singolo è accompagnato dall’uscita di un videoclip con la regia della stessa Alea e il montaggio e co-regia di IsMo e prodotto dalla Mediterraneo Cinematografica s.r.l. (www.mediterraneocinematografica.it). Grazie all’uscita di questo singolo, in vendita su tutti i portali digitali, si infoltiscono le date del tour estivo, tra queste l’importante data di apertura del concerto di Francesco Tricarico il 30 luglio 2016.

 

Contatti e social

 Instagram: www.instagram.com/al_etta/


 Twitter:
twitter.com/Alea_Zucc 


 Facebook:
www.facebook.com/AleaQuartet


 

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PICO RAMA presenta “Il Secchio e il Mare”


ASTIMUSICA 19: Asti-Piazza Cattedrale, dal 9 al 25 Luglio


Il ritorno dance delle Goggi


ROCK IN ARENA 2015


“AN INCURABLE ROMANTIC” é L'ULTIMO LAVORO DISCOGRAFICO DELLA TALENTUOSA ALESSIA RAMUSINO


Le Rivoltelle volano in Belgio: live concert “Festa delle nazioni”


 

I più cliccati

Stesso autore

VERGANTI “IL DISTACCO” È IL PRIMO BRANO DELLA BAND ROCK PROGRESSIVE CHE ANTICIPA L’ALBUM D’ESORDIO “ATLAS”

  VERGANTI “IL DISTACCO” È IL PRIMO BRANO DELLA BAND ROCK PROGRESSIVE CHE ANTICIPA L’ALBUM D’ESORDIO “ATLAS”
  Il fascino di un racconto estemporaneo e leggendario viene rivestito di un sound ibrido che alterna musica classica e prog per un risultato del tutto innovativo ed accattivante.   “Il Distacco” è un brano che racconta l’evento epico della separazione tra il Dio Alieno e la sua amata, a causa dell’imminente Diluvio Universale. E’ un pezzo che mus (continua)

IRON MAIS IL PIGLIO PROVOCATORIO DELLA BAND COWPUNK TROVA NUOVA ESPRESSIONE IN “CUCÙ”, NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “THE MAGNIFICENT SIX”

  IRON MAIS IL PIGLIO PROVOCATORIO DELLA BAND COWPUNK TROVA NUOVA ESPRESSIONE IN “CUCÙ”, NUOVO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “THE MAGNIFICENT SIX”
    Il punto di vista sempre acuto e pungente dei sei istrionici musicisti dà ora vita al racconto musicale che descrive metaforicamente chi vive di rendita senza mai esporsi in prima persona.     “Cucù” è un brano che prende un po' in giro gli arrampicatori sociali, le persone prevaricanti, i finti saccenti, e lo fa in modo ironico par (continua)

ELISA RAHO “INSOPPORTABILE” È L’ESORDIO POP DELLA CANTAUTRICE ROMANA

   ELISA RAHO “INSOPPORTABILE” È L’ESORDIO POP DELLA CANTAUTRICE ROMANA
    Con la collaborazione autorale di Giuseppe Anastasi e la produzione artistica di Valter Sacripanti, nasce un brano che sviscera le dinamiche del percorso di crescita e maturazione che ognuno di noi affronta, attraverso un sound pop-rock di forte impatto scenico.       «”Insopportabile” ha un testo dedicato ad esperienze personali ed alla pro (continua)

TORCHIO “DA LUNGOMARE” È “L’ANTI TORMENTONE” CHE LANCIA L’EP “SOSTITUIBILE”

  TORCHIO “DA LUNGOMARE” È “L’ANTI TORMENTONE” CHE LANCIA L’EP “SOSTITUIBILE”
    Non una comune canzone d’amore ma un atto di ribellione che incita a non arrendersi mai dinnanzi agli stereotipi imposti dalla società.   “Da Lungomare” non racconta di un altro amore finito e romanticamente disperato ma urla il bisogno di non arrendersi agli stereotipi che in qualche modo truffano l’esistenza. Con parole graffianti la canzone (continua)

DAVIDE BUZZI “NON ASCOLTARE IN CASO D'INCENDIO” È IL PRIMO EPISODIO DELLA TRILOGIA DISCOGRAFICA DEL CANTAUTORE SVIZZERO ITALIANO

  DAVIDE BUZZI “NON ASCOLTARE IN CASO D'INCENDIO” È IL PRIMO EPISODIO DELLA TRILOGIA DISCOGRAFICA DEL CANTAUTORE SVIZZERO ITALIANO
    Rock con alcune ispirazioni derivanti dal country americano e qualche ballata di grande spessore rendono questo lavoro un piccolo gioiellino nel contesto della canzone italiana.   "Non ascoltare in caso d'incendio" è il titolo del nuovo album di Davide Buzzi, giunto al suo quarto disco sebbene alle spalla abbia ben venticinque anni di carriera passati ad esi (continua)