Home > Cultura > Brusciano verso la Festa dei Gigli. A giugno la la gioia per i Volontari a Nola e il dolore per la morte di Francesco Ruggiero della Gioventù. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano verso la Festa dei Gigli. A giugno la la gioia per i Volontari a Nola e il dolore per la morte di Francesco Ruggiero della Gioventù. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano verso la Festa dei Gigli.  A giugno la la gioia per i Volontari a Nola e il dolore per la morte di Francesco Ruggiero della Gioventù. (Scritto da Antonio Castaldo)

 La Comunità di Brusciano avanza verso la sua Festa dei Gigli di  agosto in onore di Sant’Antonio di Padova con in mente due eventi che, nel trascorso mese di giugno, hanno segnato la storia delle Associazioni dei Gigli con una forza centripeta a capacità fusionale delle varie appartenenze sociali e culturali. Il giugno bruscianese era stato aperto il 2 giugno nella coincidente Festa della Repubblica con la “Questua del Giglio della Gioventù” introduttiva alla 142esima Festa dei Gigli di agosto da 1875. Il corteo festoso con musiche e bandiere, partito da  Via della Repubblica dalla casa di Francesco Ruggiero fondatore e caporale della compagine giglistica giallo-verde, celava il timore di un inesorabile destino che si sarebbe compiuto a fine mese.

Il 12 giugno dalla Basilica del Santo a Padova giungeva via web questa meditazione di Padre Mario Conte, sul rapporto dei fedeli con i santi: “Dio ascolta tutte le preghiere, ma spesso noi pensiamo di non essere degni di rivolgerci a Lui direttamente per le nostre necessità, a causa della nostra fragilità, per il fatto di essere dei peccatori. E’ quindi molto umano rivolgerci a coloro che noi consideriamo amici di Dio per chiedere il loro aiuto, la loro intercessione”. La Processione di Sant’Antonio di Padova, del 13 giugno a Brusciano, nel significato di sempre, con le preghiere di tutti e le invocazioni di alcuni, veicolava anche una speciale “Richiesta di Grazia”. Una comunità, quella dell’Associazione del Giglio della Gioventù si era raccolta ai piedi del Santo e lo aveva portato a spalla dall’inizio alla fine come estrema prostrazione e preghiera per un miracolo di guarigione a favore di uno dei suoi compagni sofferente nei suoi ultimi giorni di vita: Francesco Ruggiero.

Domenica 25 giugno c’è stata la Ballata dei Gigli di Nola dedicata San Paolino che ha visto la partecipazione della Paranza dei Volontari guidata da Pino Sessa, convocata a cullare il Giglio del Panettiere, con a bordo al fianco del maestro Cesarano il cantante bruscianese Alberto Di Maiolo, in una indimenticabile prestazione con la vicinanza ed il sostegno di tutte le compagini giglistiche bruscianesi in uno spettacolare ed orgoglioso senso di coesione identitario con una prestazione che ha abbellito ulteriormente la processione giglistica della città bruniana. Inoltre c’è stato anche il vincente contributo artistico di Pasquale Terracciano con il progetto per il Giglio del Calzolaio, mentre l’estro musicale è stato rappresentato dal bruscianese acquisito Michele Saccone, entrambi premiati con la targa del “Memorial Scotti”.

Venerdì 30 giugno Francesco Ruggiero muore, di un male ben noto e diffuso nella Terra dei Fuochi, che lo ha sottratto ai suoi cari, la moglie Anna Capasso, i figli Nicola e Nunzia, il genero Giovanni Meridiano, la sorella Maria, i suoceri Raffaele e Pasqualina Allocca, i cognati,i nipoti i parenti tutti e all’Associazione Giglio della Gioventù.

La casa di via della Repubblica immediatamente diventava meta di centinaia di compaesani che accorrono per un gesto di condoglianze alla famiglia Ruggiero-Capasso. Fra i tanti a portare il loro saluto, il Sindaco Avv. Giosy Romano e le Associazioni dei Gigli, a tutti coloro che avevano conosciuto e stimato il “Gigante Buono” Francuccio. Con le esequie del 1° luglio la salma, nella bara avvolta dal drappo della Gioventù, veniva portata a spalle dalla casa alla Chiesa di San Sebastiano Martire e da qui fino al Cimitero Comuanle per la sepoltura. Il semplice trasporto a spalle, dei cullatori della Gioventù, nel lasciare  camminare carro e cavalli senza il funereo carico, attraversava il paese, seguito da migliaia di partecipanti nel corteo funebre che espandeva qualcosa di antico dell’anima bruscianese, delle consuetudini umane, dei gesti culturali di una comunità solidale e sinceramente accorsa ad elaborare collettivamente il lutto della famiglia Ruggiero-Capasso.

Il Parroco Don Salvatore Purcaro durante il rito funebre, alla luce della Parola di Dio e del messaggio biblico, sottolineava  il gesto del “portare a spalla la bara come ha fatto tante volte in vita Francesco con il suo Giglio. In questo caso è una prova di sforzo a testimonianza della fede nella Resurrezione di Cristo e del Credo cristiano che culmina nella proclamazione della risurrezione dei morti alla fine dei tempi e nella vita eterna”.

Il sociologo Antonio Castaldo ha rilevato un fenomeno senza precedenti a Brusciano: “la straordinaria partecipazione sui social media alla notizia della morte di Francesco Ruggiero. La traduzione istantanea della cultura orale in tribalismo elettronico, rammemorante la propagazione del messaggio del tam-tam della jungla, che di click in click e di touch in touch ha alimentato il flusso emozionale delle comunicazioni social. Le migliaia e migliaia di letture registrate dai dispositivi di controllo di vari siti web hanno segnalato la volontà di partecipazione, condivisione, vicinanza in un evento luttuoso che ha fatto irruzione nella vicenda umana della famiglia Ruggiero-Capasso. In questo tutti uniti nel sentimento universale alimentato dalla smarrita condizione umana davanti alla malattia e alla morte”.

Dopo questa prova la comunità di Brusciano si avvicina alla Festa dei Gigli di agosto, più matura e consapevole.  L’appuntamento da non perdere è per  Domenica 27 Agosto 2017 con 5 obelischi in processione in onore di Sant’Antonio di Padova: il Giglio Croce Passo Veloce; il Giglio Gioventù 1985; il Giglio Ortolano 1875; il Giglio Passo Veloce 1978 ed il Giglio Sant’Antonio del Comitato Commercianti. Per Sant’Antonio, per la vita che continua e nel ricordo di chi non c’è più.


IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -

 

Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brusciano per la 142esima Festa dei Gigli.Il Sindaco Giosy Romano è testimonial in "social media" e l’artista Filippo Di Pietrantonio è autore del manifesto ufficiale. (Scritto da Antonio Castaldo)


- Brusciano Auguri per la Festa dei Gigli dalla Giglio Society di East Harlem in New York USA. (scritto da Antonio Castaldo)


NOLA SVOLTO IL 6 GIUGNO CONVEGNO PROMOSSO DA OBIETTIVO FOLCLORE. “Il localismo tradizionale della Festa dei Gigli nel panorama culturale internazionale...", (Scritto da Antonio Castaldo)


Brusciano riassapora la serenità della vita sociale in vari eventi del fine settimana del 18-20 maggio con grande partecipazione politica, culturale e religiosa. (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO VA VERSO UNA MEMORABILE 140ESIMA FESTA DEI GIGLI CON IL NUOVO REGOLAMENTO PRODOTTO DALL'ENTE FESTA E APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE. IL SINDACO GIOSY ROMANO ANNUNCIA IL GEMELLAGGIO ANTONIANO CON CAVA DE' TIRR


Brusciano: Miracoli e impegno civile per la 143esima Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Mariglianella: La Consigliera Comunale Angela Cerciello aderisce al Gruppo di Maggioranza “Liberi di Volare”.

Mariglianella: La Consigliera Comunale Angela Cerciello aderisce al Gruppo di Maggioranza “Liberi di Volare”.
 A Mariglianella cresce la Maggioranza in Consiglio Comunale. La Consigliera Comunale Angela Cerciello, eletta in seno al Consiglio Comunale di Mariglianella nelle Elezioni Amministrative del 31 maggio 2015, con la lista civica “Per un Paese a misura d’uomo”, ha aderito al Gruppo di Maggioranza “Liberi di Volare”, come esplicitato nella nota indirizzata al Sindac (continua)

- Pianeta Terra, 15 Marzo 2019: Greta Thunberg e 1.600.000 attivisti di “Fridays for Future” hanno marciato per il clima. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Pianeta Terra, 15 Marzo 2019: Greta Thunberg e 1.600.000 attivisti di “Fridays for Future” hanno marciato per il clima.  (Scritto da Antonio Castaldo)
Una ragazzina svedese, dall’agosto scorso, sta “mettendo paura” al mondo, quella che lei stessa sta sentendo. Il suo nome è Greta Thundberg, 16 anni di età quest’anno. La studentessa ha parlato alla “UN COP24”, cioè la “24th Conference of the Parties to the United Nations Framework Convention on Climate Change”, tenutosi dal 2 al (continua)

-Brusciano, Riuscita iniziativa di prevenzione sanitaria dell’Associazione Giglio Gioventù con visite senologiche gratuite. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano, Riuscita iniziativa di prevenzione sanitaria dell’Associazione Giglio Gioventù con visite senologiche gratuite. (Scritto da Antonio Castaldo)
                          A Brusciano nella giornata di sabato 16 marzo 2019 l’Associazione onlus “Giglio Gioventù”, presieduta da Gennaro Mocerino, ha promosso una iniziativa sanitaria dedicata esclusivamente alle donne con una “Giornata di Prevenzione volta a favorire la diagnosi precoce del cancro a (continua)

-Brusciano, Intense attività nella nuova sede dell’Associazione “Insieme si può”. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano, Intense attività nella nuova sede dell’Associazione “Insieme si può”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Brusciano l’Associazione onlus “Insieme si può”, presieduta da Giuseppe Di Maio, ha lanciato un progetto che supera i confini territoriali senza limiti al numero degli iscritti, con una ricca proposta solidale fatta di una piccola biblioteca per bambini, laboratori emozionali e formativi, arti e mestieri, giochi educative e psicomotori, lotta al bullismo, educazione musi (continua)

Napoli: La Festa per i 20 anni di Banca Etica le cui attività di economia e finanza sono al servizio della società. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: La Festa per i 20 anni di Banca Etica le cui attività di economia e finanza sono al servizio della società. (Scritto da Antonio Castaldo)
Sono 20 anni che in Italia la “Banca Etica” con “attenzione alle conseguenze non economiche delle azioni economiche” è impegnata ad “indirizzare l’attività finanziaria verso il benessere collettivo perché l’economia e la finanza sono al servizio della società e non viceversa”. Una Banca Cooperativa, sostenuta da migliaia (continua)