Home > Sport > Brusciano-Acerra: “Shall We Dance?” è l’invito a ballare di Katia Monocchio e Antonio Stripoli. A Rimini ai Campionati Italiani FIDS. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano-Acerra: “Shall We Dance?” è l’invito a ballare di Katia Monocchio e Antonio Stripoli. A Rimini ai Campionati Italiani FIDS. (Scritto da Antonio Castaldo)

 Brusciano-Acerra:  “Shall We Dance?” è l’invito a ballare di Katia Monocchio e Antonio Stripoli. A Rimini ai Campionati Italiani FIDS. (Scritto da Antonio Castaldo)

 Recentemente, presso la Fiera di Rimini, si sono svolti i Campionati Italiani di Danza Sportiva F.I.D.S.. In quella occasione, due brillanti giovani semifinalisti, la bruscianese Katia Monocchio e l’acerrano Antonio Stripoli, nelle gare dello scorso 13 luglio hanno conquistato un buon piazzamento, superando i vari round nei confronti a gruppi di 12 coppie, con l’Undicesima posizione su 150 coppie partecipanti.

Nelle competizioni di Ballo Latino Americano loro fanno coppia, ma nelle coreografiche attività quotidiane ognuno è titolare di una propria scuola di ballo, pur nella condivisa intitolazione “Shall We Dance?”, lei a Brusciano, in Via Caldieri n. 40 e lui ad Acerra, in Via Brescia n. 51, dove tengono corsi di  Samba, Cha Cha, Rumba, Paso Doble e Jive.

Katia Monocchio, figlia, con due sorelle ed un fratello, di Ciro e Maria Carolina Ruggiero, con la collaborazione della sorella Rosa porta avanti presso la scuola bruscianese “Shall We Dance?”  i differenti corsi, per maschi e femmine, in età da 3 a 50 anni, nelle categorie Baby, Under 9, Under 15, Senior, Caraibico, Danze Latino Americane, Pilates e Zumba fitness. I corsi sotto l’oculata direzione di Katia vengono differenziati fra chi vuole intraprendere un percorso altamente formativo e chi frequenta il centro per trascorrere il tempo libero e mantenersi semplicemente in forma.

Analogamente Antonio Stripoli,  figlio con un fratello, di Alfonso e Maria Tardi, che ha il diploma di Maestro di Ballo ed esercita nella omonima sede di Acerra.

Agli allievi più capaci, nella progressiva formazione, vengono assicurate partecipazioni alle gare di danza nei campionati regionali, nazionali ed internazionali.

Katia Monocchio ha partecipato anche a gare di ballo internazionali: l’anno scorso a Barna, in Bulgaria ed in Grecia, ad Atene, mentre quest’anno è stata a Cipro.

Al cronista Antonio Castaldo la ballerina Katia Monocchio ha dichiarato che “a settembre è previsto un Open Day di presentazione del nuovo programma annuale. Le intenzioni sono quelle di diffondere l’arte del ballo negli istituti scolastici e coinvolgere anche i maschietti per il superamento di un antico pregiudizio culturale. Io, come figlia voglio ringraziare i miei genitori per i tanti sacrifici fatti e che continuano a fare. Lo stesso vale anche per Antonio nei confronti dei suoi genitori. Noi facciamo coppia nell’arte della danza e con orgoglio onoriamo sia la storia e la cultura del nostro territorio ovunque andiamo e sia l’educazione ricevuta dai nostri genitori che ripaghiamo in parte con in nostri successi nella danza. Desideriamo dare l’opportunità di crescere con questo strumento artistico educativo ai tanti giovani che non conoscono ancora l’ebrezza e la disciplina della danza”.

In chiusura lapidaria l’intraprendente bruscianese ha affermato: “Per me la danza è vita. Ed io vivo solo per la danza”.

E allora non resta che augurarle Buona Vita e Buona Danza!

 

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -

Katia Monocchio e Antonio Stripoli ai Campionati FIDS 2017 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brusciano “Il Silenzio Non Ripaga”. Piazza XI Settembre riconquistata cantando dagli studenti della “De Filippo-De Ruggiero”. (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO I RISULTATI DELLE PARLAMENTARIE DEL PD


Brusciano 142esima Festa dei Gigli: Serate finali, 28 agosto Notte degli Artisti e 29 agosto Enzo Avitabile e Bottari. Cordoglio per vittime attentato terroristico di Barcellona del 17 agosto. (di Antonio Castaldo)


“Decantato” è l’ultimo lavoro del cantautore Francesco Sposito prodotto a Marigliano presso l’Amarcord Studio di Giuseppe Sasso rinomata etichetta indipendente. (Scritto da Antonio Castaldo)


Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli. L’eco bruscianese nella Ballata del Giglio di East Harlem a New York con l'Inno per Sant’Antonio e l’omaggio di Phil Bruno. (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO TESTIMONI DI GEOVA LA COMMEMORAZIONE DELLA MORTE DI GESU' (Scritto da Antonio Castaldo)


 

I più cliccati

Stesso autore

Scisciano “Libero Negro” al Teatro Comunale Sabato 24 Febbraio alle ore 20,00. Autoproduzione La Carrozza D'oro Prog (Scritto da Antonio Castaldo)

Scisciano “Libero Negro” al Teatro Comunale Sabato 24 Febbraio alle ore 20,00. Autoproduzione La Carrozza D'oro Prog (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Scisciano giunge ad una nuova prova di impegno civile e culturale l’associazione “YaBasta-Restiamo Umani” i cui promotori e attivisti dal sito http://www.yabasta.net/chi-siamo/ si qualificano come  “costruttori di utopie concrete” la cui missione in progress è quella di “recuperare un luogo dopo l’altro e riempirlo di contenuti, di soli (continua)

Napoli Gruppo Operario ‘E Zezi dopo 50 di assenza riporta la “Cantata della Zeza” in città. Patrocinio Comunale e collaborazione Associazione Sedili di Napoli. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli Gruppo Operario ‘E Zezi dopo 50 di assenza riporta la “Cantata della Zeza” in città. Patrocinio Comunale e collaborazione Associazione Sedili di Napoli. (Scritto da Antonio Castaldo)
 La sfilata di Carnevale a Napoli, in Centro Storico e Decumani, ha visto il ritorno, dopo 50 anni di assenza di rappresentazione, della “Cantata della Zeza” messa in scena dal “Gruppo Operaio ‘E Zezi” di Pomigliano d’Arco fondato e diretto da Angelo De Falco, “O’ Prufessore”. L’evento Carnevale 2018 è stato voluto dall&rsquo (continua)

Napoli: Il “Gruppo Operario ‘E Zezi” dopo il 36° Corteo di Carnevale a Scampia porta martedì 13 “La Cantata della Zeza” nel Centro Storico. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: Il “Gruppo Operario ‘E Zezi” dopo il 36° Corteo di Carnevale a Scampia porta martedì 13 “La Cantata della Zeza” nel Centro Storico. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli Scampia, domenica  febbraio è stata svolta con grande partecipazione, nei mille colori partenopei, regionali e nazionali, la 36esima edizione del corteo di Carnevale del quartiere a Nord di Napoli sul tema "Mezzogiorno di fuochi, chi appiccia, chi soscia e chi stuta". La sfilata è partita da Via Monte Rosa, dal centro sociale fondato da Felice Pignataro e Mi (continua)

Napoli: Il Gruppo Operaio “E Zezi” partecipa al Carnevale 2018 con “La Canzone di Zeza”. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: Il Gruppo Operaio “E Zezi” partecipa al Carnevale 2018 con “La Canzone di Zeza”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Luigi De Magistris, con l’Assessorato alla Cultura retto da Nino Daniele, e la Municipalità 4 comprendente i Quartieri di San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale e Zona Industriale, ha concesso il Patrocinio per il Carnevale 2018 nel Centro Storico e dei Decumani che vedrà la partecipazione del Gruppo Operaio ‘E Zez (continua)

Napoli: OdG Campania "Giornalismo e deontologia professionale". Il saluto del Cardinale Sepe. (Articolo scritto da Antonio Castaldo)

 Napoli: OdG Campania
Presso la sede RAI di Napoli, sabato 3 febbraio scorso i giornalisti della Campania  hanno partecipato ad corso di sul tema: “Periferie dell’informazione e periferie delle città nella deontologia professionale”. Dopo il saluto di benvenuto di Antonio Parlati, Vice Direttore del Centro Rai di Napoli e la presentazione del Presidente dell’Ordine regionale dei gior (continua)