Home > Altro > Ferraris Terna consumi elettrici di giugno pari a 27,2 miliardi di chilowattora

Ferraris Terna consumi elettrici di giugno pari a 27,2 miliardi di chilowattora

 I consumi elettrici di giugno, conferma Terna, sono stati pari a 27,2 miliardi di chilowattora, con un aumento del 7,6% rispetto al giugno 2016. Più normale la crescita dei primi sei mesi del 2017, quando la richiesta di corrente risulta in crescita del +1,4%.

 
Il caldo, la domanda dell’industria e i prezzi più robusti hanno gonfiato in giugno i consumi di energia, e i consumi hanno spinto anche il dato della produzione di energia. Così l’estate 2017 si è aperta assegnando al segmento dell’energia il primato di crescita della produzione industriale, +9,8% rispetto al giugno 2016.
 
Il caldo infatti spinge i consumi elettrici quando si accendono i condizionatori e quando la catena del freddo (dai grandi centri refrigerati di logistica fino ai banchi dei latticini dei negozi) fa marciare a piena forza i compressori per seguire gli ordini dati dai termostati. Ma il caldo fa crescere anche i consumi di benzina e gasolio non solamente perché gli italiani vengono indotti dal clima a cercare il refrigerio nelle gite fuoriporta ma anche perché i climatizzatori delle auto, quando sono accesi, fanno consumare più carburante in modo sensibile.
 
L’Istat ha rilevato in giugno un aumento fortissimo di attività per le raffinerie (“fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati” +12,1%) e le per utility locali (“fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria” +10,8%). Più lenta e fisiologica la crescita dell’attività di estrazione di petrolio e metano dai giacimenti nazionali (“attività estrattiva” +2,7%).
 
I consumi elettrici di giugno, conferma Terna (la Spa dell’alta tensione) sono stati pari a 27,2 miliardi di chilowattora, con un aumento fortissimo del 7,6% rispetto al giugno 2016. Più normale la crescita dei primi sei mesi del 2017, quando la richiesta di corrente risulta in crescita del +1,4%.
 
Qualche dettaglio sulle centrali elettriche. In giugno produzione elettrica nazionale netta (24,6 miliardi di chilowattora) è stata composta per il 42% da fonti rinnovabili d’energia, con una crescita del +8,7% per la produzione fotovoltaica (poche nubi hanno oscurato i pannelli) ma un crollo addirittura del -19,8% per la produzione idroelettrica (pochissima pioggia, soprattutto nel Triveneto) ed eolica (-18,7%).
 
Sui prodotti petroliferi, rileva l’Unione Petrolifera, in giugno i consumi complessivi sono ammontati 5 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% rispetto al giugno 2016. La domanda di benzina e gasolio è risultata pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 2 milioni di gasolio, con un incremento del 2% (53mila tonnellate in più) rispetto allo stesso mese del 2016.
 
FONTE: Ilsole24ore.com
 

Luigi Ferraris | Terna Ferraris | Ferraris Terna |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Flavio Cattaneo (Terna): Ora Legale Risparmio Energetico 646,4 milioni di kilowattora


Flavio Cattaneo (Terna): Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico


Entro il 2020 stimati investimenti per dieci miliardi di euro per le reti di distribuzione


Terna Effetto Nazionale: esordio Azzurri aumento consumi energia elettrica


Terna, AD Flavio Cattaneo: torna a crescere la domanda di elettricità nel 2010


Flavio Cattaneo: La scommessa (proibita) di Terna che imbarazza Eni ed Enel


 

I più cliccati

Stesso autore

Luigi Ferraris Terna: I vertici sono al lavoro sul piano di sviluppo 2018

Luigi Ferraris Terna: I vertici sono al lavoro sul piano di sviluppo 2018
 Energia. Terna, AD Luigi Ferraris. Vertici al lavoro sul documento che andrà presentato entro fine gennaio. Investimenti potenziati per aumentare la resilienza del sistema. Sul fronte estero la società ha messo a segno due passaggi cruciali per il cavo con la Francia. Per la linea con la Tunisia sarà richiesto un contributo alla UE. I vertici di Terna sono al lavoro s (continua)

Luigi Ferraris: Terna, dobbiamo rafforzare le magliature della rete

Luigi Ferraris: Terna, dobbiamo rafforzare le magliature della rete
 Se c’è una sfida che sembra stargli a cuore più delle altre «è far crescere Terna come una squadra». Non a caso, dopo la nomina, il nuovo ceo Luigi Ferraris ha trascorso i primi due mesi sul territorio. «Abbiamo ingegneri molto capaci e operai in grado di intervenire sulla rete sotto tensione – spiega nella sua prima intervista da (continua)

Ferraris Terna: cresciamo senza aumentare il profilo di rischio

Ferraris Terna: cresciamo senza aumentare il profilo di rischio
 Semestrale di Terna sopra le attese degli analisti, numeri in crescita per le principali grandezze del conto economico. Al giro di boa del 2017 la compagnia presenta un consistente aumento dell’utile netto e dei principali indicatori dell’efficienza operativa quali il Mol e il risultato operativo. Ne parliamo con l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris. L (continua)

Terna Ferraris valuta miglioramento politica di dividendi

Terna Ferraris valuta miglioramento politica di dividendi
 L’AD di Terna Luigi Ferraris, nel commentare i conti del primo semestre (utile +8,2%, ebitda +2,3% e ricavi +0,7%), migliori delle attese del consenso, ha confermato che la società intende accelerare il piano di investimenti soprattutto in Italia e che proseguirà la ricerca di opportunità di crescita all’estero. Conti semestrali sopra le attese per&nb (continua)

Terna Ferraris, intesa con la BEI per l'interconnessione Italia-Francia

Terna Ferraris, intesa con la BEI per l'interconnessione Italia-Francia
 Maxi prestito alla società italiana a sostegno degli investimenti per la parte pubblica del progetto “Piemonte-Savoia”, il nuovo collegamento elettrico tra i due Paesi. Luigi Ferraris, Amministratore Delegato di Terna: “L’interconnessione con la Francia è un’opera innovativa e unica al mondo per le soluzioni ingegneristiche adottate, in grado di co (continua)