Home > News > IL GRIDO DEI COMMERCIANTI DI IS MIRRIONIS: BASTA DROGHE!!

IL GRIDO DEI COMMERCIANTI DI IS MIRRIONIS: BASTA DROGHE!!

IL GRIDO DEI COMMERCIANTI DI IS MIRRIONIS:  BASTA DROGHE!!

 

 

Un solo grido parte all'unisono dai commercianti di Is Mirrionis: "basta droghe! Basta subire la prepotenza di pochi facinorosi spacciatori criminali, che stanno tenendo in ostaggio decine di migliaia di abitanti del quartiere!"

"Il nostro è un quartiere di persone che lavorano onestamente – ci dice una commerciante locale – ma è noto e ricordato solo per lo spaccio e il consumo di droga. Si parla di noi solo in occasione degli arresti dei pusher e dei sequestri di stupefacenti."

 

La proposta dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, di promuovere un'azione energica di sensibilizzazione e prevenzione che coinvolga le associazioni di volontariato locali, la chiesa, le scuole, l'amministrazione comunale, gli stessi commercianti, le forze dell'ordine e chiunque altro voglia unirsi per isolare le frange criminali, è stata accettata con entusiasmo e senza tentennamenti da tutti gli esercenti coinvolti.

 

I volontari nella mattinata di venerdì 11 agosto hanno distribuito centinaia di opuscoli "La verità sulla droga e sulla cocaina" nei negozi e nelle strade del quartiere, trovando consensi e partecipazione da parte degli esercenti, perchè sono convinti che, come scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: "le droghe sono l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale" e loro lo possono dichiarare per esperienza diretta, visto che ogni giorno ne subiscono gli effetti negativi sulle attività e sulla loro vita privata.


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UN DECISO NO ALLA DROGA DAI NEGOZIANTI NEL QUARTIERE DELLA MARINA A CAGLIARI


DA OLBIA A CAGLIARI UN ESERCITO DI VOLONTARI IN PRIMA LINEA PER DIVULGARE "LA VERITA' SULLA DROGA".


IS MIRRIONIS: I VOLONTARI DISTRIBUISCONO TRA SPACCIATORI E CONSUMATORI IL LIBRETTO "LA VERITA' SULLA DROGA"


SAN MICHELE: IMPEGNO COMUNE NEL QUARTIERE PER FRONTEGGIARE L'EMERGENZA DROGA.


MASSICCIO IMPEGNO IN TUTTA LA SARDEGNA DI FONDAZIONE PER UN MONDO LIBERO DALLA DROGA


DROGA = DEGRADO SOCIALE. UN NO DECISO DAGLI ESERCENTI DEL QUARTIERE SAN MICHELE.


 

I più cliccati

Stesso autore

"UNO SPINELLO MI HA MANDATO IN OSPEDALE, CON GLI ATTACCHI DI PANICO E LE ALLUCINAZIONI".


"Avevo 17 anni e ogni tanto mi facevo una canna. Un giorno sono stato malissimo, ho avuto un attacco di panico e delle allucinazioni. Non riuscivo a stare calmo e mi hanno accompagnato all'ospedale. È stata la mia ultima volta in cui ho fatto una canna". È la testimonianza fatta da un ragazzo ai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scie (continua)

SI FA PREVENZIONE ALLA DROGA NEI CENTRI DELLE VACANZE IN GALLURA

 SI FA PREVENZIONE ALLA DROGA NEI CENTRI DELLE VACANZE IN GALLURA
    Con lo spirito del servizio e di volersi prendere cura dei turisti e villeggianti, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Missione della Chiesa di Scientology di Olbia, nella serata di mercoledì 16 agosto hanno portato la corretta conoscenza sulla droga nelle località di vacanza di Poltu Quatu, Multa Maria e Porto San Paolo, ridenti locali& (continua)

I TOSSICI? SI FANNO LA COCAINA IN VENA

 I TOSSICI? SI FANNO LA COCAINA IN VENA
  Nuovi risvolti dalle attività di prevenzione contro l'uso di droga: durante la distribuzione di materiali informativi effettuata nella serata di mercoledì 16 agosto, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology sono stati informati del fatto che i tossici stanno usando farsi la cocaina in vena. Motivo di questo è il fatto ch (continua)

PREVENIRE PENSANDO AL FUTURO DELLE GIOVANI GENERAZIONI

 PREVENIRE PENSANDO AL FUTURO DELLE GIOVANI GENERAZIONI
    Il dovere primario di genitori, amministratori, educatori e di coloro che sono preposti alla educazione dei giovani è quello di creare le condizioni perchè il loro futuro sia il più possibile sereno e sicuro. Dando anche solo un rapido sguardo alla società e alla situazione giovanile in particolare, non si può non essere preoccupati. In nome (continua)

NO ALL'ALCOOL A S. ANDREA FRIUS

NO ALL'ALCOOL A S. ANDREA FRIUS
  Se è vero che, come dice un noto proverbio "l'ozio è il padre dei vizi", la mancanza di attività culturali e ricreative, che spesso sono carenti nei piccoli centri di periferia, porta ad occupare il tempo con diversivi più o meno leciti. Così, un bicchiere in più per refrigerare le serate noiose di questa caldissima estate, lo si appre (continua)