Home > Cultura > Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli. L’eco bruscianese nella Ballata del Giglio di East Harlem a New York con l'Inno per Sant’Antonio e l’omaggio di Phil Bruno. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli. L’eco bruscianese nella Ballata del Giglio di East Harlem a New York con l'Inno per Sant’Antonio e l’omaggio di Phil Bruno. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli. L’eco bruscianese nella Ballata del Giglio di East Harlem a New York con l'Inno per Sant’Antonio e l’omaggio di Phil Bruno.  (Scritto da Antonio Castaldo)

 

   

L'Associazione “Giglio Passo Veloce” presieduta da Fiore D’Amore, con la sua “Paranza Suprema” quest’anno si presenterà nella Festa dei Gigli di Brusciano, in onore di Sant’Antonio di Padova, dal 23 al 29 agosto con il “Giglio Quattro Facce per onorare il suo Quarantesimo Anniversario. Quest’anno un altro evento straordinario per la soddisfazione di Fiore D’Amore, del Giglio Passo veloce e di tutta Brusciano, si aggiunge a questa celebrazione  e viene dall’America con l’esecuzione dell’Inno di Sant’Antonio scritto e dedicato dal compositore Fiore D’Amore. Nella “Giglio Dance” di domenica 13 agosto ad East Harlem, New York l’eco antoniano bruscianese ha risuonato in sintonia con lo scambio culturale curato dal sociologo Antonio Castaldo che in questi ultimi anni sta rinforzando i rapporti fra le Comunità, con al centro le Feste dei Gigli, di Brusciano e New York. Come nella testimonianza video su https://www.youtube.com/watch?v=VathvGS7Iow dove Phil Bruno, discendente del fondatore, oltre 100 anni fa, del Giglio di Sant’Antonio in America, il bruscianese Rocco Vivolo, comanda la sua alzata con la musica dell’Inno bruscianese.

Da domenica scorsa entra quindi nel repertorio delle feste popolari in USA questo Inno che in patria, oltre all’autore D’Amore ha trovato vari estimatori e provetti esecutori. Fra questi il maestro, leader storico e reduce di innumerevoli Feste dei Gigli in Campania, Tonino Giannino con il figlio Luigi; il maestro Maurizio Saccone con il figlio Michele; i giovanissimi  emergenti, Pasquale Di Maio con il cantante Davide Ragosta; il maestro barrese, Franco Manca ed il cantante bruscianese, Alberto Di Maiolo.

Ma una doverosa memoria va  a chi non c’è più, Daniele Saccone, che in merito al citato “Inno” ha lasciato questa eredità artistica, come viene precisato nelle parole del fratello Maurizio, : “dalla melodia, avuta da Fiore D’Amore, adattandola ai versi l’ha arrangiata redendola eseguibile sia da gruppo bandistico sia da orchestra”. 

Daniele Saccone nato a Paduli nel 1965 si era diplomato in Flauto traverso, Composizione, Direzione e Arrangiamento per Banda la Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino e poi si era laureato in musica Jazz ed arrangiatore al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli. La sua breve vita si è conclusa a Marigliano nel 2016.

Nel 2004 il compositore Fiore D’Amore, scrive l’Inno musicale ispirato dai versi di Don Francecso Monda del 1875: «Che gran prodigio che bel portento./Ostie leggere versate al vento/sul capo fermansi del Dio Bambino/a foggia quasi di un cappellino./Erano sedici le ostie versate/ma solo tredici si sono fissate./Le altre andarono in preda al vento/che gran prodigio, che bel portento! »

Nel 2017 le partiture sono state scritte da Maurizio Saccone per la piccola banda del Giglio di East Harlem, N. Y. .

Il sociologo Antonio Castaldo promotore e curatore degli Incontri Brusciano-USA e portavoce della Giglio Society of East Harlem N. Y. «Con l’esecuzione dell’Inno dedicato a Sant’Antonio, per la prima volta a New York domenica 13 agosto per la Giglio Dance di East Harlem, si è rinsaldato un contatto familiare, tra Fiore D’Amore e Phil Bruno, nella recente riscoperta delle comuni radici bruscianesi; fatta una geolocalizzazione storica e sentimentale da quartiere a quartiere, da Casaromano e Cortaucci ad East Harlem,i poli di partenza ed arrivo di un antico progetto migratorio; riaffermati rapporti da Comunità a Comunità, da Brusciano a New York e da Paese a Paese dall’Italia agli Stati Uniti d’America, nel segno dell’amicizia tra i popoli. E dopo i distinti Inni Nazionali, la tradizione giglistica Italia-USA da quest’anno condivide l’Inno dedicato da Fiore d’Amore a Sant’Antonio di Padova. Suggestioni, ricordi, emozioni, una storia che continua e si tramanda da generazione in generazione. Insieme al Santo quelle note ricordano l’arte, la gioia e il dolore dell’universale umano sentire e l’ancoraggio alla religiosità popolare quale espressione di fede e devozione».

Alla Ballata dei Gigli di Brusciano di Domenica 27 Agosto 2017 per Sant’Antonio di Padova si metteranno in processione i Gigli, Croce Passo Veloce; Gioventù; Ortolano; Passo Veloce e Sant’Antonio.  

 

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

Marigliano Collettivo Utopia ricorda il "77 l'Anno che non finì" (Scritto da Antonio Castaldo)

Marigliano Collettivo Utopia ricorda il
A Marigliano continua la rassegna “77 l’Anno che non finì” presso la “Stazione Utopia” ex fermata della linea ferroviaria Napoli-Nola-Baiano della Circumvesuviana la cui area esterna è stata recuperata, resa accogliente e restituita a nuova vita come meeting point, centro di incontri, pubbliche riflessioni, attività interculturali, impegno politic (continua)

Brusciano Festa per il 100esimo Compleanno della ricamatrice Maria Terracciano. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano Festa per il 100esimo Compleanno della ricamatrice Maria Terracciano. (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Brusciano, venerdì 22 settembre 2017, è stata festeggiata per il suo Centesimo Compleanno la ricamatrice Maria Terracciano, vedova di Francesco di Maio (1917-2005) con il quale ha condiviso 60 anni di matrimonio e la genitorialità dei figli Maria Luisa e Antonio detto Willy. L’incontro con il cronista, Antonio Castaldo, nasce dall’invito delle badanti Vior (continua)

Mariglianella: Festa dell’Accoglienza all’I.C. “Carducci”. Il saluto del Sindaco Felice Di Maiolo e della Dirigente Scolastica Giovanna Zarra.

Mariglianella: Festa dell’Accoglienza all’I.C. “Carducci”. Il saluto del Sindaco Felice Di Maiolo e della Dirigente Scolastica Giovanna Zarra.
A Mariglianella, così come per circa 900mila alunni in Campania, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Carducci”, giovedì 14 settembre, è suonata la campanella nel primo giorno del nuovo anno scolastico. Nella sede della storica Scuola Elementare di Via Materdomini è avvenuta la “Festa dell’Accoglienza”, presente il Sindaco, F (continua)

Nola Al Museo Storico e Archeologico il corso "Beni Culturali, governance, valorizzazione, tutela" per i giornalisti iscritti all'Ordine. (Scritto da Antonio Castaldo)

Nola Al Museo Storico e Archeologico il corso
 Promosso dall'Assostampa Campania Valle del Sarno, con l’Ordine Giornalisti Campania, presso il Museo Storico Archeologico di Nola, in Via Senatore Cocozza al n. 2 si è tenuto sabato 16 settembre il corso sul tema “Beni Culturali governance, valorizzazione e tutela” di aggiornamento per i giornalisti iscritti all’Ordine,  nell’ambito delle tappe form (continua)

Mariglianella: Bonus Idrico per nuclei familiari in disagio economico. Istanze da produrre entro e non oltre il 31 Ottobre 2017.

Mariglianella: Bonus Idrico per nuclei familiari in disagio economico. Istanze da produrre entro e non oltre il 31 Ottobre 2017.
La sensibilità e l’attivismo dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella nella vicinanza e sostegno alle fasce deboli della popolazione sono riconfermate dal Sindaco, Felice Di Maiolo, dagli Assessori Arcangelo Russo, al Bilancio e Tributi, Luisa Cucca, alle Politiche Sociali e dai Servizi Sociali che hanno messo in atto tutte le procedure per giungere alla concessione di (continua)