Home > Cultura > Brusciano piange per la morte di Sebastiano Cerciello “Zio Bruno” Cantore della Festa dei Gigli e della cultura popolare bruscianese. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano piange per la morte di Sebastiano Cerciello “Zio Bruno” Cantore della Festa dei Gigli e della cultura popolare bruscianese. (Scritto da Antonio Castaldo)

 Brusciano piange per la morte di Sebastiano Cerciello “Zio Bruno” Cantore della Festa dei Gigli e della cultura popolare bruscianese.  (Scritto da Antonio Castaldo)

 

Brusciano nella 142esima Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova è attraversata come un fulmine dalla notizia della morte del poeta e cantore di innumerevoli momenti festivi comunitari “Zio Bruno”, Sebastiano Cerciello, che venendo a mancare all’età di 75 anni ha lasciato tutti nel dolore e nelle lacrime.

Il triste annuncio è stato fatto dai familiari, la moglie Maria Luisa Di Maio, i figli Vincenzo e Maddalena, il fratello Felice, la nuora, il genero, i cognati, i nipoti ed i parenti tutti.

Il sociologo Antonio Castaldo, dell’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, IESUS, esprime personalmente, a nome della Comunità di Brusciano e delle Associazioni dei Gigli, le condoglianze all’intera famiglia Cerciello e Di Maio, così ricordando “Zio Bruno” nel privilegio di averlo conosciuto: “Uomo di grande capacità imprenditoriale ed artistica. Poeta, cantore popolare, capace di farsi interprete efficace dei sentimenti generali, di tradurre in vernacolo storie e situazioni, di inventare versi e canzoni d’amore e di amicizia, di racchiudere vite vissute in manciate di rime restituite alla comunità in tante occasioni, prima fra tutte la Festa dei Gigli. In queste affollate sere festive, coloro che attraverseranno il Centro Storico di Brusciano, Casaromano, Via Giovanni Esposito, appena dopo il Crocifisso, alzassero gli occhi alla lapide su cui sono scolpiti i suoi versi dedicati al suo luogo di origine:“O’ Vico”. Un modo per ricordarlo e tenere viva la sua memoria".  

Le esequie muoveranno domani 26 Agosto alle ore 11.30 dalla casa dell’estinto in Via P. Fonseca n. 16 per la Chiesa S. Giovanni Battista dove sarà celebrato il rito funebre e da dove la salma verrà traslata al Cimitero Comunale di Brusciano.

 

IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Socilai - Brusciano NA -

Brusciano Morte di Zio Bruno Sebastiano Cerciello |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

BRUSCIANO PERSISTE L'INCANTEVOLE ECO DELLA FESTA DEI GIGLI 2013 di Antonio Castaldo


A BRUSCIANO LA QUESTUA DEL GIGLIO PASSO VELOCE di Antonio Castaldo


Brusciano la Questua del Giglio Croce-Passo Veloce per la prossima Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova. (Scritto da Antonio Castaldo)


A Brusciano il Rap ha volto, voce e scrittura di Domenico Modola in arte di Mimmo Taki. (Scritto da Antonio Castaldo)


Brusciano Presentata nella Sala Consiliare Comunale la “Raccolta Universale della Canzone dei Gigli” di Tino Simonetti. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

I più cliccati

Stesso autore

Brusciano Festeggiato il Santo Patrono Sebastiano Martire. Tutti insieme alla Comunità Interparrocchiale e al Parroco Don Salvatore Purcaro. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano Festeggiato il Santo Patrono Sebastiano Martire. Tutti insieme alla Comunità Interparrocchiale e al Parroco Don Salvatore Purcaro. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Brusciano la Comunità Interparrochiale ed il Parroco Don Salvatore Purcaro  registrano il positivo bilancio della Festività del Santo Patrono Sebastiano Martire, per la grande partecipazione riscontrata negli eventi religiosi, artistici, culturali, ricreativi e di solidarietà sociale messi in campo. I giorni precedenti sono stati dedicati alla Novena, poi hanno fatto (continua)

Mariglianella: Riprendono i lavori di riqualificazione con pavimentazione stradale delle vie che si incrociano su Piazza Vittorio Veneto.

Mariglianella: Riprendono i lavori di riqualificazione con pavimentazione stradale delle vie che si incrociano su Piazza Vittorio Veneto.
A Mariglianella, dopo la pausa delle festività natalizie sono ripresi i lavori di riqualificazione con nuova pavimentazione stradale sull’incrocio di Piazza Vittorio Veneto in pieno centro storico dove confluiscono le vie Parrocchia e Materdomini, e le vie Roma e Umberto I. La manutenzione stradale in corso è di competenza della Città Metropolitana di Napoli dove (continua)

Partecipazione dell’Istituto Comprensivo Carducci di Mariglianella alla XXIII Mostra-Concorso “Il Presepe più bello” svolta a Scisciano.

Partecipazione dell’Istituto Comprensivo Carducci di Mariglianella alla XXIII Mostra-Concorso “Il Presepe più bello” svolta a Scisciano.
Anche Mariglianella ha partecipato alla XXIII Mostra-Concorso “Il più bel presepe” con i lavori degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Carducci”, diretto dalla Professoressa Giovanna Afrodite Zarra. L’evento culturale è stato svolto a Scisciano nel periodo delle festività tra fine ed inizio d’anno ed  è stato conclus (continua)

Scisciano Il successo della XXIII Mostra-Concorso “Il Presepe più bello”. (Scritto da Antonio Castaldo)

Scisciano Il successo della XXIII Mostra-Concorso “Il Presepe più bello”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Scisciano, lunedì 15 gennaio, presso la Chiesa San Germano, si è conclusa la XXIII Mostra-Concorso “Il più bel presepe”, promossa dall’Associazione di Volontariato “Arcobaleno”, per la Madonna del Pozzo di Somma Vesuviana, presieduta dalla filantropa dottoressa Teresa Cerciello, alla quale rivolgiamo le più sentite condoglianze per il rec (continua)

Napoli: Presso le Suore Bigie Elisabettine a Capodimonte incontro conviviale e di beneficenza dei Cavalieri Templari. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: Presso le Suore Bigie Elisabettine a Capodimonte incontro conviviale e di beneficenza dei Cavalieri Templari. (Scritto da Antonio Castaldo)
  A Napoli, sabato 13 gennaio, al Tondo di Capodimonte, presso la Congregazione delle Suore Bigie Elisabettine, fondata nel 1862 da San Ludovico da Casoria (1814-1885) si è tenuto un incontro conviviale  di beneficenza promosso dal Priorato dell’Ordine “Cavalieri Templari Jacques de Molay” di Napoli, nella condivisione dell’esperienza  di preghiera, r (continua)