Home > Cultura > Casamarciano Festival Nazionale di Teatro VII Edizione di “Scenari Casamarciano” dal 1° al 10 Settembre 2017 (Scritto da Antonio Castaldo)

Casamarciano Festival Nazionale di Teatro VII Edizione di “Scenari Casamarciano” dal 1° al 10 Settembre 2017 (Scritto da Antonio Castaldo)

 Casamarciano Festival Nazionale di Teatro VII Edizione di “Scenari Casamarciano” dal 1° al 10 Settembre 2017 (Scritto da Antonio Castaldo)

 

Abbiamo il dovere di ritornare alla nostra identità” è questa la chiamata generale del Sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi, che ispira le frenetiche attività della VII edizione del Festival Nazionale del Teatro “Scenari Casamarciano” il cui direttore artistico è Pasquale Manfredi. La madrina dell’evento è l’attrice Mariangela D’Abbraccio e la presentatrice del Gran Gala finale è Veronica Maya.                        

L’idea di un festival di teatro a Casamarciano è legata alla dote culturale dei 176 canovacci del Conte Annibale Sersale. Essi sono noti in tutto il mondo accademico, in particolare fra gli studiosi della storia del teatro e della Commedia dell’Arte italiana, ora con questo festival si potranno conoscere anche i luoghi in cui gli “Scenari Casamarciano” vennero partoriti. Quella in atto dal 2011 è una coraggiosa e riuscita opera di riscoperta culturale e di valorizzazione del patrimonio storico ed artistico locale che significa vanto per chi lo possiede, orgoglio e fatica per chi lo promuove, gratificazione e gratitudine di chi lo fruisce.

Nella conferenza stampa di mercoledì 30 agosto presso il Caffè Gambrinus a Napoli, il cui audiovisivo è postato su https://vimeo.com/231869228 , il Sindaco Andrea Manzi, l’Assessore Carmela De Stefano, le attrici Mariangela D’Abbraccio e Veronica Maya, il direttore artistico, Pasquale Manfredi, hanno presentato il programma che verrà svolto dal 1° al 10 settembre 2017 al Belvedere di Santa Maria del Plesco, con orario di inizio per ogni serata alle ore 20,30.

Si inizierà con i partecipanti al Premio “Scenari Casamarciano”  con le rappresentazioni teatrali messe in scena da tre selezionate compagnie:  Venerdì 1° Settembre, “Saro Costantino” di Rometta, Messina,  con “La giara” di Luigi Pirandello; Sabato 2 Settembre, “Arte Povera” di Mogliano Veneto, Treviso, con “Le Troiane” di Euripide;Domenica 3 Settembre,  “Amici del Teatro” di Roncade,Treviso, con “Otto donne” di Robert Thomas.

Oltre alla giuria popolare c'è la giuria tecnica presieduta dal direttore Pasquale Manfredi, e composta dalla giornalista de “Il Mattino”, Carmela Maietta; lo scenografo, Carmine Ciccone; il registae autore, Luigi Manfredi;  il  sociologo e attore, Antonio Castaldo. Intervista al direttore artistico Manfredi su http://vimeo.com/231870872 .

Lunedì 4 Settembre ci sarà il  “Gran concerto lirico sinfonico” con “I filarmonici di Napoli” ed il coro polifonico “Jubilate Deo”. Martedì 5 Settembre Veronica Mazza in “Ambarabà ciccì coccò la mia vita sul comò”. Mercoledì 6 Settembre Monica Guerritore in “Dall’Inferno all’Infinito”.

Giovedì 7 Settembre avverrà la presentazione del libro “La corruzione spuzza” di Raffaele Cantone e Francesco Caringella con l’intervista di Antonio Corbo, editorialista de “La Repubblica” al magistrato Raffaele Cantone. Subito dopo la rappresentazione “Sonata napoletana per topi e bambini” di Michele Danubio, del “Nuovo Teatro Sanità”.

Venerdì 8 settembre Raphael Gualazzi in concerto, unica tappa in Campania del suo “Love Life Peace Tour”. Sabato 9 Settembre la Compagnia Teatrale Pro Loco Hyria Casamarciano rappresenterà “Le bugie con le gambe lunghe” di Eduardo De Filippo, regia di Giovanni Cavaccini.

Nella conclusiva serata di Domenica 10 Settembre ci sarà il  Gran Gala di premiazione, presentato da Veronica Maya e Pietro Pignatelli. Presente la Madrina, Mariangela D’Abbraccio, verranno assegnati i Premi alla Carriera a Paola Pitagora e Massimo Dapporto. Interverranno gli attori Marco Simeoli e Francesca Nunzi. Le musiche con il Maestro Angelo Caldarelli.

I meriti per l’efficace e puntuale comunicazione pubblica e l’efficiente ufficio stampa vanno riconosciti a Bianca Bianco e Nello Lauro. Un grande lavoro collettivo sostenuto dalla passione e dall’amore per la propria terra come testimoniato dalla giovane e trascinante assessore Carmela De Stefano al fianco del dinamico e produttivo Sindaco di Casamarciano, Andrea Manzi  .

Per raggiungere la location prendere l’autostrada A 16 Napoli-Bari ed  uscire a Tufino e poi seguire le indicazioni per l’area festival.


IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -

 

Casamarciano festival nazionale di Teatro 2017 |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Casamarciano VII Edizione “Scenari Casamarciano”. Il trionfo della “Ballata Napoletana per Topi e Bambini" con il “nuovo teatro Sanità”. Domenica 9 Settembre Gran Gala. (Scritto da Antonio Castaldo)


Casamarciano Festival Nazionale di Teatro 2017 Gran Gala. Serata conclusiva suggella il successo della VII Edizione “Scenari Casamarciano”. (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO IL 21 AGOSTO INIZIA LA FESTA DEI GIGLI di Antonio Castaldo


Arriva Inventaria


Brusciano 142esima Festa dei Gigli: Serate finali, 28 agosto Notte degli Artisti e 29 agosto Enzo Avitabile e Bottari. Cordoglio per vittime attentato terroristico di Barcellona del 17 agosto. (di Antonio Castaldo)


 

I più cliccati

Stesso autore

Scisciano “Libero Negro” al Teatro Comunale Sabato 24 Febbraio alle ore 20,00. Autoproduzione La Carrozza D'oro Prog (Scritto da Antonio Castaldo)

Scisciano “Libero Negro” al Teatro Comunale Sabato 24 Febbraio alle ore 20,00. Autoproduzione La Carrozza D'oro Prog (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Scisciano giunge ad una nuova prova di impegno civile e culturale l’associazione “YaBasta-Restiamo Umani” i cui promotori e attivisti dal sito http://www.yabasta.net/chi-siamo/ si qualificano come  “costruttori di utopie concrete” la cui missione in progress è quella di “recuperare un luogo dopo l’altro e riempirlo di contenuti, di soli (continua)

Napoli Gruppo Operario ‘E Zezi dopo 50 di assenza riporta la “Cantata della Zeza” in città. Patrocinio Comunale e collaborazione Associazione Sedili di Napoli. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli Gruppo Operario ‘E Zezi dopo 50 di assenza riporta la “Cantata della Zeza” in città. Patrocinio Comunale e collaborazione Associazione Sedili di Napoli. (Scritto da Antonio Castaldo)
 La sfilata di Carnevale a Napoli, in Centro Storico e Decumani, ha visto il ritorno, dopo 50 anni di assenza di rappresentazione, della “Cantata della Zeza” messa in scena dal “Gruppo Operaio ‘E Zezi” di Pomigliano d’Arco fondato e diretto da Angelo De Falco, “O’ Prufessore”. L’evento Carnevale 2018 è stato voluto dall&rsquo (continua)

Napoli: Il “Gruppo Operario ‘E Zezi” dopo il 36° Corteo di Carnevale a Scampia porta martedì 13 “La Cantata della Zeza” nel Centro Storico. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: Il “Gruppo Operario ‘E Zezi” dopo il 36° Corteo di Carnevale a Scampia porta martedì 13 “La Cantata della Zeza” nel Centro Storico. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli Scampia, domenica  febbraio è stata svolta con grande partecipazione, nei mille colori partenopei, regionali e nazionali, la 36esima edizione del corteo di Carnevale del quartiere a Nord di Napoli sul tema "Mezzogiorno di fuochi, chi appiccia, chi soscia e chi stuta". La sfilata è partita da Via Monte Rosa, dal centro sociale fondato da Felice Pignataro e Mi (continua)

Napoli: Il Gruppo Operaio “E Zezi” partecipa al Carnevale 2018 con “La Canzone di Zeza”. (Scritto da Antonio Castaldo)

Napoli: Il Gruppo Operaio “E Zezi” partecipa al Carnevale 2018 con “La Canzone di Zeza”. (Scritto da Antonio Castaldo)
A Napoli l’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Luigi De Magistris, con l’Assessorato alla Cultura retto da Nino Daniele, e la Municipalità 4 comprendente i Quartieri di San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale e Zona Industriale, ha concesso il Patrocinio per il Carnevale 2018 nel Centro Storico e dei Decumani che vedrà la partecipazione del Gruppo Operaio ‘E Zez (continua)

Napoli: OdG Campania "Giornalismo e deontologia professionale". Il saluto del Cardinale Sepe. (Articolo scritto da Antonio Castaldo)

 Napoli: OdG Campania
Presso la sede RAI di Napoli, sabato 3 febbraio scorso i giornalisti della Campania  hanno partecipato ad corso di sul tema: “Periferie dell’informazione e periferie delle città nella deontologia professionale”. Dopo il saluto di benvenuto di Antonio Parlati, Vice Direttore del Centro Rai di Napoli e la presentazione del Presidente dell’Ordine regionale dei gior (continua)