Home > Sport > VIGAN MUSTAFA' E BRANDIMARTE

VIGAN MUSTAFA' E BRANDIMARTE

VIGAN MUSTAFA' E BRANDIMARTE
Vigan Mustafà, l’argento Brandimarte e Firenze sullo sfondo….. Settembre, una notte di stelle, lo scintillare dell’argento di Brandimarte, un insolito ospite, Vigan Mustafà, nel mese di gennaio 2018 lo sfidante ufficiale al titolo italiano categoria mediomassimi, un boxeur con la testa piena di sogni, il cuore rimasto al suo paese, un atleta arrivato da un mondo difficile, ricordi di un mondo così lontano nel contrasto di un luogo fantastico come il Salviatino……..la mia casa, i miei cavalli così lontani, ricordi della mia terra, l’aria gelida e quasi ferma, miliardi di stelle e una gigantesca luna in un mondo magico dove le slitte sono trainate dai cavalli, un altopiano selvaggio al centro della Serbia più profonda, un mare di neve per un salto nel passato, l’enorme distanza tra noi e la natura, sentirsi circondati, assediati, dall’immensità dei boschi di abeti, larici, lecci e betulle che coprono le decine di colline del territorio del Parco Nazionale del Monte Golija dove ancora il lupo regna incontrastato. E oggi la boxe, la mia vita…….Tre minuti, un minuto, prima di tutto il tempo, la cosa più bella che ti insegnano quando entri in una palestra di pugilato per la prima volta è avere rispetto del tempo, al mio paese il tempo è l’entità che ti permette di rimanere vivo. Il ring: tre minuti di lavoro e un minuto di riposo e poi determinazione, grinta e coraggio, questo sport è capace di tirarti fuori tutte queste qualità insieme. E’ come un cortocircuito quello di Bianca Guscelli Brandimarte, un gioco fra fantasia e realtà, il suo argento, così femminile, in contrasto alla forza maschia del pugilato di Vigan, tratteggia la femminilità della “sua” donna, la vita e il tempo, per Vigan è l’entità per rimanere vivo, per Brandimarte è il leit motiv del suo Brand, coniugando il rigore dell’argento dalle linee minimali al romanticismo, l’imprevisto di una sorpresa per accentuare il bello, il cambiamento per tutto quello che è ordine che diventa disordine….. in armonia. un atleta, Vigan Mustafà, l’argento Brandimarte, Firenze sullo sfondo…..un romanzo perfetto! https://www.brandimarte.com press: Cristina Vannuzzi

sport | boxe | brandimarte |



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

Outfit perfetto Kyara calzature

Outfit perfetto Kyara calzature
KYARA Calzature per sognare......sono solo scarpe? Kyara, capolavori da indossare, un brand che vuol dire ricerca, artigianalità, eccellenza….ed è nella creatività in cui la stilista ha sempre creduto e cercato, in quanto ha perfettamente compreso che, anche se l’abito può essere low cost o meno appariscente, sono proprio le scarpe che rimangono il vero accessorio fashion, la donna che si r (continua)

Le Bal de la Baronne

Le Bal de la Baronne
LE BAL DE LA BARONNE 3a edizione del Ballo della Baronessa Béatrice, organizzato dall'Associazione culturale monegasca AIDA, evento che si è svolto a Villa Ephrussi de Rothschild a Saint-Jean-Cap-Ferrat, tema di questo anno “Gli splendori della Corte dai tempi di Luigi XV”. Una folla di ospiti internazionali si sono ritrovati in Costa Azzurra, venerdì 6 luglio 2018, per far rivivere (continua)

KIARA CALZATURE PER SOGNARE

KIARA CALZATURE PER SOGNARE
KIARA Calzature per sognare......sono solo scarpe? Kiara, capolavori da indossare, un brand che vuol dire ricerca, artigianalità, eccellenza….ed è nella creatività in cui la stilista ha sempre creduto e cercato, in quanto ha perfettamente compreso che, anche se l’abito può essere low cost o meno appariscente, sono proprio le scarpe che rimangono il vero accessorio fashion, la donna che si r (continua)

Revenge a Capri

Revenge a Capri
REVENGE LA BELLEZZA COME ARTE A Capri un viaggio di “revange” nella bellezza La moda più bella, fantasiosa, innovativa é fatta da artisti e che, come diceva Picasso, l'artista é un bambino e quel bambino diventa magicamente uno stilista capace di giocare con l'ispirazione rubata alla natura e con le sperimentazioni più contemporanee grazie alla poesia, che genera disegni per prodotti del fu (continua)

A Caltagirone la Personale del Maestro Lorenzo Chinnici

A Caltagirone la Personale del Maestro Lorenzo Chinnici
Caltagirone (Sicilia). Luglio 2018. Palazzo Comunale personale del maestro Lorenzo Chinnici, “Angeli a Calatagèron”. Il ricordo dello spirito irrequieto del Caravaggio, che visse tra il 1608 ed il 1609 nella città calatina, sarà presente alla mostra, attraverso la mediazione del famoso Craig Warwick “L’uomo che parla con gli Angeli ha captato vibrazioni provenienti proprio da Caltagirone. (continua)