Home > Eventi e Fiere > “HILDEGARD’S VISION” E “PATER NOSTER”

“HILDEGARD’S VISION” E “PATER NOSTER”

“HILDEGARD’S VISION” E “PATER NOSTER”

 DUE PRIME ASSOLUTE DI GIORGIO BLASCO

Mercoledì 4 ottobre alle ore 19 a Trieste, presso la Cattedrale di S. Giusto ed alla presenza di S.E. Monsignor Giampaolo Crepaldi Arcivescovo di Trieste, si terrà l’atteso concerto del “Trieste Flute Ensemble”, fondato e diretto dal M° Giorgio Blasco, noto flautista e musicista triestino. Il concerto inaugura la Rassegna “Fede e Arte 2017”. Oltre a musiche di Mozart, Bach, Haendel ed al famoso “Credo” di Vivaldi, il programma prevede le prime esecuzioni di due nuovi brani di Giorgio Blasco e precisamente “Hildegard’s Vision” per soprano, due flauti, arpa, campane, coro e orchestra (da una laude di Hildegard von Bingen) e “Pater Noster” per coro misto, flauto e orchestra (commissionato a Blasco per l’occasione). Solisti il soprano Ilaria Zanetti, i flautisti Ettore Michelazzi, Irina Perosa, Alessandro Vigolo ed il Coro “Silvulae Cantores” diretto da Giuseppe Botta.

concerto | orchestra | flauto | classica | musica |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

BRUSCIANO IN PREGHIERA VEGLIA E DIGIUNO PER LA PACE di Antonio Castaldo


Arecont Vision amplia la propria rete distributiva e sigla un accordo con Compass Distribution


Assottica: un questionario per la campagna educazionale sulle lenti a contatto


Logistica e supply chain; workshop e seminari per meglio orrizzontarsi durante la crisi: Global Logistics, 21 e 22 novembre 2012 a Lazise (VR)


Il COMPASS DAY fa tappa allo Juventus Stadium di Torino


La campagna educazionale “Lenti a Contatto: qui si… informa” promossa da Assottica Gruppo Contattologia è entrata nel vivo


 

I più cliccati

Stesso autore

ENRICO NADAI E L'ORCHESTRA SIO DIRETTA DAL MAESTRO ROBERTO FANTINEL IN CONCERTO A PIEVE DI SOLIGO

ENRICO NADAI E L'ORCHESTRA SIO DIRETTA DAL MAESTRO ROBERTO FANTINEL IN CONCERTO A PIEVE DI SOLIGO
Sabato 28 Aprile 2018, al Teatro Careni di Pieve di Soligo (Tv), si terrà il “Concerto in memoria del Comm. Antonio Tomasi, Don. Mario Gerlin e del Cav. Pietro Furlan”; tre compianti cittadini, il cui impegno filantropico la città di Pieve di Soligo desidera celebrare. Direttamente da “Tu Si Que Vales” e “X Factor”, protagonisti della commemorazione saranno, rispettivamente, l’energica Orc (continua)

MAESTRO FURIO BELLI- "ENRICO NADAI HA UNA VOCE CALDA E AVVOLGENTE"

MAESTRO FURIO BELLI-
Il violinista che vedete in foto, dallo sguardo diretto e penetrante, è Furio Belli. Triestino di nascita, ha viaggiato, per svolgere un’intensa attività concertistica, in Slovenia, Croazia, Ungheria, Russia, Austria, Germania, Francia, Belgio, Tunisia e, addirittura, Brasile. Con tutte queste ricche esperienze alle spalle, è un grande piacere pubblicare le sue riflessioni inerenti “With your lov (continua)

ENRICO NADAI- INTERVISTA A UMBERTO GALIMBERTI

ENRICO NADAI- INTERVISTA A UMBERTO GALIMBERTI
Umberto Galimberti è un filosofo molto amato dal grande pubblico e non ha bisogno di lunghe presentazioni. È nota, quando si parla di filosofi, l’immagine di Talete di Mileto – comunemente considerato come il primo filosofo – che durante una passeggiata, guardando in su e studiando gli astri, cadde in un pozzo: immediatamente una servetta spiritosa giunse a canzonarlo obiettandogli che nella sua v (continua)

ENRICO NADAI- INTERVISTA A MARCELLO VENEZIANI

ENRICO NADAI- INTERVISTA A MARCELLO VENEZIANI
Marcello Veneziani è un giornalista e scrittore raffinato, da sempre vigile ai temi della Tradizione e dell’identità. Con l’impegno speso attraverso articoli, libri e convegni non ha mai smesso di cogliere le dissonanze che pervadono il nostro tempo. Lo abbiamo incontrato alla conferenza “Cinquant’anni dal ’68” a Padova – argomento su cui ha dedicato “Rovesciare il ’68”, uno dei suoi numerosi libr (continua)

ENRICO NADAI- EMIL CIORAN, IL CANTORE DEL CAOS

ENRICO NADAI- EMIL CIORAN, IL CANTORE DEL CAOS
L’avventura nel pensiero consentitaci da un autore quale Emil Cioran, è data da una prestazione filosofica e di stile che non trova eguali. Sotto questo profilo, in continuità con altre personalità del secolo scorso, Cioran ha afferrato nella frammentarietà della propria scrittura il più alto coglimento di una realtà che versa nel disordine, nell’insensatezza, nella bestiale irrazionalità. La s (continua)