Home > Cultura > Brusciano: Dalla California Ashley Ciccone alla riscoperta delle origini della sua famiglia. Capostipite emigrato in USA 100 anni fa. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano: Dalla California Ashley Ciccone alla riscoperta delle origini della sua famiglia. Capostipite emigrato in USA 100 anni fa. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano: Dalla California Ashley Ciccone alla riscoperta delle origini della sua famiglia. Capostipite emigrato in USA 100 anni fa. (Scritto da Antonio Castaldo)

 Negli ultimi anni si stanno incrementando le ricerche genealogiche degli Italoamericani desiderosi di conoscere il passato delle loro originarie famiglie. I luoghi di antica provenienza, Italia, Europa e quelli di attuale residenza, in gran parte negli USA, sono divisi e distanti con in mezzo l’Oceano Atlantico che assurge spesso anche a simbolico suggello di un oltrepassato confine che non contempla ritorno, ma definitiva permanenza in una nuova condizione esistenziale. Oggi ci sono gli aerei, che in poche ore cancellano i trenta giorni di viaggio via mare che toccavano ai primi flussi migratori, e una volta ripristinati i contatti, grazie ai social network, bastano pochi secondi per incontrarsi online. Ci sono agenzie che lavorano per questo, software che aiutano nella elaborazione dei dati, centri di raccolta, archivi, come quelli di Ellis Island, “Isola delle Lacrime”, che a cavallo dell’Ottocento e del Novecento ha registrato il passaggio, tranne i rispediti indietro per motivi per lo più sanitari, milioni di emigranti. Erano tantissimi gli italiani perché dal 1880 al 1915 furono 4 milioni, su un totale di 9 di emigrati, a scegliere le Americhe. Dal 1900 al 1914 circa il 60% di loro tornò in Italia.  Fra coloro che restarono ci furono molti bruscianesi.

Questo è il breve racconto di una esperienza di positiva riscoperta delle proprie origini, rilevata dal giornalista e sociologo Antonio Castaldo dell’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali. Nella seconda settimana del mese di ottobre 2017 Ashley Ciccone e Brian Fallon, coppia di trentenni provenienti dalla California, si mettono in viaggio per l’Europa con lo scopo principale di giungere a Brusciano in provincia di Napoli, luogo di origine della famiglia Ciccone che ha visto alcuni suoi componenti emigrare negli Stati Uniti d’America ad inizio ‘900. Ashley Ciccone, discendente da papà Antonio, dal nonno Felice e dal bisnonno Umberto Vittorio emigrato in USA, a sua volta nato a Brusciano il quindici ottobre 1892, figlio di Sebastiano Ciccone e Angela Orsola Cimitile, genitori di otto figli, sei maschi e due femmine.

I due giovani americani, lei, Ashley rinomata acconciatrice per donna e lui, Brian di origini irlandesi, agente immobiliare, sono giunti a Brusciano il 12 ottobre nel 525esimo anniversario della scoperta dell’America, ripercorrendo all’inverso l’itinerario di Cristoforo Colombo che ha condotto loro alla scoperta dell’Italia e di Brusciano. Qui hanno trovato il tesoro, aprendo lo scrigno dei ricordi e dei racconti, confrontandoli con il giacimento antropologico locale, di voci e corpi, sguardi e visi, figure e simboli, spazi e architetture, vita quotidiana e sogni futuri, affetti e progetti, di una famiglia, quella dei Ciccone a Brusciano che nella sua storia è attraversata da tre nostalgiche generazioni in USA. E’ in Via Corte, nel cuore del centro storico di Brusciano, inizio di Cortaucci, oggi Via San Francesco in prossimità della Chiesa S. Maria delle Grazie, che tutte le emozioni accumulate si sono sciolte nelle lacrime di gioia di Ashley, quelle che una volta erano lacrime amare di quando partivano “e’ bastimiente pe’ terre assaje luntane” dal porto di Napoli con tanti bruscianesi che lasciavano il loro paese, oltre un secolo fa per cercare fortuna nel nuovo mondo.  In questo caso, il successo raggiunto è testimoniato da una foto che ritrae il nonno di Ashley, Felice, mentre mette al forno una pizza, trasformata in immagine commerciale con la réclame: “Ciccone’s Italian Cuisine. Introducer of Pizza since 1947 in California”.  Altro successo è quello del fratello del bisnonno Umberto Vittorio, Sebastiano, nato a Brusciano l’undici ottobre del 1889, che ha lasciato il segno in America come capoparanza nella storia del Giglio di Sant’Antonio in USA, radicato in East Harlem a New York 100 anni fa su iniziativa di Gioacchino e Rocco Vivolo e che continua nei nostri giorni con il loro discendente Phil Bruno insieme a tutti i componenti della Giglio Society of East Harlem. La Ballata del Giglio avviene sulla 115th Street fra la 1st Avenue e Pleasant Avenue nei pressi della Chiesa della Madonna del Carmine. Ma di questo Ashley non ha cognizione ed è il ricercatore sociale Antonio Castaldo ad informarla, sulla storia giglistica bruscianese ed americana. Asley però ricorda che tutti i vecchi membri della famiglia Ciccone in America portavano sempre al collo una medaglietta di Sant’Antonio di Padova.

Venerdì 13 ottobre, presso il locale “Pizza e Babbà”, sul tratto nolano dell’Antica Nazionale delle Puglie, è stata allestita una conviviale serata con ospiti principali Ashley Ciccone e Brian Fallon. Promotori dell’iniziativa i coniugi Ciro Ciccone e Maddalena Russo; Maria Laura Ciccone, Consigliera Comunale a Brusciano e Florestano Perrotta, ristoratore, con la loro figlioletta Vittoria; la Dottoressa Rosalba Ciccone che ha ricordato dell'unica visita bruscianese del nonno di Ashley, avvenuta diversi decenni fa; Felice giovanissimo artigiano  presepista e la  sorella Mariangela sfavillante universitaria, figli dell’Avvocato Carmine Ciccone e di Maria Rosaria Maione, con ospite il giornalista e sociologo Antonio Castaldo.

Fra pizze a forma di cuore, di cerchio e di quadrato farcite in vario modo, birra artigianale e prosecco, babà e grappa, racconti e curiosità, è stato svelato anche un momento assai romantico quello in cui Brian ha chiesto ad Ashley di sposarlo, durante la loro escursione in Toscana nel Chianti. I commensali si sono dunque magicamente trasformati in una festante comunità sull’aia di una masseria come nell’antica Brusciano. Un attimo, un flash, un feedback che accende la citazione storica di una realtà sociale che gli emigranti lasciarono per il nuovo mondo, mentre ora le terze e quarte generazione cercano di riannodare i fili della memoria visitando le terre delle origini dei propri avi, cercando fra la gente, commissionando agenzie, esplorando i social media e spesso riescono come nel caso di Ashley Ciccone a fare centro e vincere il premio di un incontro umano che non ha prezzo.  Antonio Castaldo chiedendo ad Ashley le tre cose che lei ricorderà di Brusciano, una volta tornata in California, ha ricevuto questa immediata risposta: “A lot of love, tanto amore; A family for ever; una famiglia per sempre; Rediscovery of history and roots, riscoperta di storia e radici”.


IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -

Ashley Ciccone dagli USA a Brusciano Napoli Italia per Ricerca Radici Familiari |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Brusciano verso la 142esima Festa dei Gigli. L’eco bruscianese nella Ballata del Giglio di East Harlem a New York con l'Inno per Sant’Antonio e l’omaggio di Phil Bruno. (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO TESTIMONI DI GEOVA LA COMMEMORAZIONE DELLA MORTE DI GESU' (Scritto da Antonio Castaldo)


BRUSCIANO STA PREPARANDO UNO STRAORDINARIO 8 MARZO CON TESTIMONIAL LA CICLISTA JULIANA BUHRING ENTRATA NEL GUINNESS DEI PRIMATI. di Antonio Castaldo


Casamarciano Festival Nazionale di Teatro VII Edizione “Scenari Casamarciano”. Dopo la positiva partenza prosegue la programmazione. Domenica 10 settembre Gran Gala Finale. (Scritto da Antonio Castaldo)


Napoli Al Museo Archeologico Nazionale l'Epigrafe Greco Giudaica del IV secolo d. C. proveniente da Brusciano. (Scritto da Antonio Castaldo)


Marigliano-Pomigliano d'Arco. L’omaggio camminante alla XIV Giornata Nazionale del Trekking Urbano. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Ieri...

Stesso autore

- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)

	- Campania Palcoscenico del 4° Gran Premio Teatro Amatoriale FITA Stagione artistica 2018. (Inoltrato da Antonio Castaldo)
Si terrà in Campania il Quarto Gran Premio Teatro Amatoriale FITA cone promosso dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) con il patrocinio morale della Città Metropolitana di Napoli con il patrocinio dei Comuni di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata in collaborazione con Fita Campania e Intercral Campania. Questa iniziativa è contro il "sistema" della camorra (continua)

-Brusciano: S. E. Mons. Francesco Marino Vescovo di Nola ha celebrato nella Chiesa S. Maria delle Grazie una Messa per il defunto Parroco Don Antonio Vaia. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano: S. E. Mons. Francesco Marino Vescovo di Nola ha celebrato nella Chiesa S. Maria delle Grazie una Messa per il defunto Parroco Don Antonio Vaia. (Scritto da Antonio Castaldo)
 A Brusciano, mercoledì 9 gennaio scorso, il vescovo di Nola S. E. Mons. Marino ha celebrato, presso la Chiesa S. Maria delle Grazie, una messa in suffragio di Don Antonio Vaia il giovane parroco bruscianese morto prematuramente dopo pochi anni di sacerdozio e che avrebbe compiuto 58 anni in questo stesso giorno. Era stata la famiglia Vaia ad annunciarlo con un manifesto: “In oc (continua)

- Brusciano: Solidarietà del “Giglio Ortolano 1875" e "Volontari Bruscianesi” per i Bambini ricoverati all’Ospedale di Nola. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano: Solidarietà del “Giglio Ortolano 1875
A Brusciano l’Associazione “Giglio Ortolano 1875” ha avviato, con una inedita iniziativa solidale, l’anno giglistico bruscianese, che dal 1875 si tiene in onore di Sant’Antonio di Padova, al secolo Fernando Martins de Bulhões, (Lisbona, il 15 agosto del 1195- Padova 13 giugno 1231). Partiti da Brusciano, nella mattinata di domenica 6 gennaio 2019, Giorno (continua)

-Brusciano: Terminano le manifestazioni natalizie comunali. Vissuti anche momenti di impegno civile. Il ricordo di Martina Ciliberti. (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano: Terminano le manifestazioni natalizie comunali. Vissuti anche momenti di impegno civile. Il ricordo di Martina Ciliberti.  (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano, sabato 5 gennaio 2019, con “Aspettando la Befana”, si concludono le manifestazioni natalizie di “Natale Insieme a Brusciano”, promosse dal Comune di Brusciano, con il Sindaco, Avv. Giuseppe Montanile, e realizzate con la collaborazione del mondo dell’associazionismo, del volontariato e del terzo settore.  In questo ultimo appuntamento in Piazza XI Sett (continua)

-Mariglianella Svolto con successo il “Memorial Luigi Esposito” promosso dall’Amministrazione Comunale.

-Mariglianella Svolto con successo il “Memorial Luigi Esposito” promosso dall’Amministrazione Comunale.
L’Amministrazione Comunale di Mariglianella, guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo, nell’ambito delle manifestazioni natalizie programmate dall’Assessorato Sport e Spettacolo, retto da Felice Porcaro, ha promosso il “Memorial Luigi Esposito” presso il  Centro Sportivo “Marco Cucca”. Al triangolare di calcio, arbitrato da Francesco Di Crescienzo, han (continua)