Home > Primo Piano > L段nsonnia raddoppia il rischio di incidenti stradali.

L段nsonnia raddoppia il rischio di incidenti stradali.

L段nsonnia raddoppia il rischio di incidenti stradali.

 

Per la prima volta una ricerca condotta dal Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Genova e pubblicato sulla rivista internazionale“Plos One” dimostra la stretta correlazione tra insonnia ed incidenti stradali.

Genova, 2 novembre 2017 – L’insonnia, associata  talvolta a malattie come l’apnea notturna (OSA), può moltiplicare significativamente il rischio di incidenti stradali, fino a tre volte.  Lo rivela uno studio - pubblicato il 31 ottobre 2017 sulla prestigiosa rivista californiana Plos One - ideato e coordinato dal neurologo  Sergio Garbarino del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Genova diretto dal prof. Gianluigi Mancardi in convenzione con la multinazionale CNH-Industrial IVECO e con la favorevole collaborazione  del Dipartimento di Scienze della Salute dell'Università di Genova e del professore di Medicina del Lavoro Nicola Magnavita dell'Istituto di Salute Pubblica dell'Università Cattolica Sacro Cuore di Roma. Lo studio fa parte del "Progetto CNH Iveco Industrial Check-Stop", un'azione internazionale per la sicurezza stradale, sostenuta dall'Autorità UE per la sicurezza stradale e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

La letteretatura scientifica da anni ha documentato l’esistenza di una correlazione tra insonnia e rischio di incidenti stradali. Ma nessuna ricerca, fino ad oggi, aveva realizzato un sondaggio così ampio su una singola categoria lavorativa (949 autotrasportatori hanno completato l’esame clinico e i questionari) arrivando a conclusioni scientifiche sorprendenti e inattese: l'insonnia tanto lamentata dagli italiani, e non solo, rappresenta un fattore di rischio che raddoppia la probabilità di incidenti e infortuni , nonchè di ammalarsi di patologie croniche metaboliche e cardiovascolari.

“Un primo dato sorprendente”, chiarisce Garbarino - “ è rappresentato dal fatto che nel 27,5% dei partecipanti è stata posta diagnosi di insonnia e la maggiore parte di questi presenta una maggiore prevalenza di malattie cardiovascolari, diabete, depressione e disturbi respiratori. Inoltre gli autotrasportatori con insonnia risultano avere un rischio quasi doppio di incidenti stradali e un rischio aumentato tre volte più elevato di quasi incidenti (NMA: Near Miss Accident) rispetto ad altri conducenti che non presentano la concomitante presenza di altre malattie e/o disturbi del sonno. Per questo l'insonnia è alla base non solo di un maggiore rischio di incidenti ma predispone anche all'insorgenza delle principali malattie croniche del nostro tempo

L'insonnia” aggiunge infine Magnavita,-“ dovrebbe essere considerata un fattore di rischio per gli incidenti indipendentemente dalla durata del sonno e dalla presenza contemporanea di OSA e di altre malattie. La formazione e l'istruzione dei dipendenti e la responsabilità dei dipendenti per l'opportunità di dormire in modo adeguato e l'assistenza medica per i disturbi del sonno sono una parte essenziale di questi programmi di prevenzione "

Articolo pubblicato: http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0187256

Ufficio Stampa: T. 3474407887

garbarino | insonnia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Salute e Trasporti - Disturbi del sonno ed eccessiva sonnolenza: il rischio di incidenti stradali si moltiplica fino al 400%!


Risarcimento Facile, la nuova Associazione nata per garantirti il giusto risarcimento del danno subito.


Il rischio chimico e la sicurezza nei cantieri: lo stato dell誕rte a cinque anni dal DLgs. 81/2008.


Il Dico NO alla Droga per combattere l'abuso di alcool


Patenti di guida a rischio per chi ha disturbi del sonno


Patologie del sonno, per 10 mila autotrasportatori un test sulla loro condizione


 

I più cliccati

Stesso autore

A Las Jobas si 菟unta forte sul Fuori Salone

A Las Jobas si 菟unta forte sul Fuori Salone
  Il marketplace dei lavori “fighi” lancia una campagna per la grande kermesse del design: street party diffusa con musica live insieme a Guestar, performance di professioni non convenzionali e una open air gallery in partnership con i marchi di arredamento easy-luxury Aischa e di design City Scraps affidata ad un team di giovani designer.     Milano, 12 aprile 2018: (continua)

哲OI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA

哲OI SIAMO QUEL CHE... GETTIAMO PER TERRA
 TIPI METROPOLITANI® AL FUORI SALONE CON “CITY SCRAPS®”, LA LINEA DI PRODOTTI CHE RACCONTA GLI SCARTI DI CITTA’ Milano, 3 aprile 2018:  “Noi siamo quel che mangiamo?”, No, “noi siamo quel che gettiamo per terra”: riadattando la celebre asserzione del filosofo Feuerbach, Tipi Metropolitani®, azienda milanese editrice del progetto (continua)

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI

ALBEROANDRONICO SI AFFERMA NEL MONDO - I VINCITORI
  In Campidoglio la premiazione dell’undicesima edizione  Roma, 12 marzo 2018: Festa grande venerdì 9 marzo per Alberoandronico che, nella splendida cornice della Sala della Protomoteca, ha premiato un anno di lavoro e di cultura. La Giuria, di altissimo profilo, ha valutato più di 700 opere, tra poesie, racconti, libri, fotografie e cortometraggi.  La cerimo (continua)

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!

ALBEROANDRONICO: La Roma della Balduina e di Monte Mario continua a volare nel mondo con il Premio Alberoandronico. Vincitori dai 12 ai 104 anni!
Premiazione, Sala della Protomoteca in Campidoglio in Roma, venerdì 9 marzo ore 16 Roma, 8 marzo 2018: Una festa della cultura e dell’arte, sintesi e vetrina per quanti, animati dal desiderio di esprimere ed affermare la loro creatività, hanno risposto con entusiasmo al bando proposto per l’undicesima volta dall’Associazione culturale, sociale e sportiva Alberoandr (continua)

Apnee notturne: 6 milioni di 菟otenziali pazienti italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettivit

Apnee notturne: 6 milioni di 菟otenziali pazienti italiani e oltre 15 miliardi di euro di costi per la collettivit
 I risultati di un imponente studio scientifico italiano, nato dalla collaborazione tra MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) e Università di Genova, verrano comunicati a Roma durante i lavori del Convegno nazionale Italia Sonno 2018.  Roma, 6 marzo 2018: La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (OSA) è una patologia ampiamente sottovalutata e molto diffus (continua)