Home > Primo Piano > Dai risultati del piano Minniti sui migranti mancano garanzie sui diritti umani

Dai risultati del piano Minniti sui migranti mancano garanzie sui diritti umani

Dai risultati del piano Minniti sui migranti mancano garanzie sui diritti umani

 L'Alto commissario per i diritti umani ha dichiarato che "la sofferenza dei migranti detenuti in Libia è un oltraggio alla coscienza dell'umanità". In Italia, soprattutto nel centrosinistra e nel Pd, serve una riflessione seria su questo tema.

 

Come ha sottolineato il presidente del Consiglio Gentiloni, quella italiana è l'unica politica migratoria che nell'Unione Europea presenta un minimo di decenza e, pur senza sostegni significativi, ha cercato di dotarsi di un piano per il contrasto agli scafisti e per l'accoglienza. L'azione del ministro Minniti sta dando alcuni risultati: gli sbarchi sono diminuiti, stiamo riorganizzando la gestione dei migranti, stiamo conducendo una battaglia difficile ma coerente e autorevole in Europa

attualità |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Nella città di Jesi informiamo riguardo ai Diritti Umani


Una giornata tipo


Che cosa sono i Diritti Umani? > San Marino


Il Leon d’Oro promuove i Diritti Umani


Anche a Ripe informiamo sui Diritti Umani


Ritira l’opuscolo gratuito sui Diritti Umani


 

I più cliccati

Stesso autore

Rapporto Censis sullʼinnovazione tecnologica: italiani preoccupati di perdere il lavoro

Rapporto Censis sullʼinnovazione tecnologica: italiani preoccupati di perdere il lavoro
 Gli italiani sono fiduciosi dell'ingresso della tecnologia nella loro vita (57.9%), ma sul fronte del lavoro l'introduzione di robot e di macchine autominzzate desta molte preoccupazioni. E’ quanto emerge dal rapporto annuale Agi-Censis sulla cultura dell’innovazione, che ha fotografato la percezione della tecnologia nella società italiana, nell’anno che sta per term (continua)

Elezioni, Di Maio apre alle alleanze: "Se non prendiamo il 40%, governeremo con chi ci sta"

Elezioni, Di Maio apre alle alleanze:
 "Se alle elezioni dovessimo ottenere il 40%, potremmo governare da soli. Se non dovessimo farcela, la sera delle elezioni faremo un appello pubblico alle altre forze politiche che sono entrate in Parlamento presentando il nostro programma e la nostra squadra. E governeremo con chi ci sta". Apre alle alleanze il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio, in un'intervista a Circo (continua)

D'Alema attacca: "Renzi scadente imitatore di Berlusconi"

D'Alema attacca:
 Dall'Austria al caso Boschi, passando per l'obiettivo elettorale di Liberi e Uguali (rifiutando però il ruolo di leader "occulto" della nuova forza politica della sinistra) e per il rapporto con il Pd ("Nel Partito Democratico non c'è solo Renzi"), Massimo D'Alema parla a ruota libera ad Agorà su Rai 3   (continua)

Sudafrica: il successore di Zuma potrebbe condurre l’Anc alla scissione

Sudafrica: il successore di Zuma potrebbe condurre l’Anc alla scissione
 I 5mila delegati dell’Afrcan National Congress (Anc) da sabato e fino a mercoledì sono riuniti a Johannesburg per scegliere il nuovo leader del partito che governerà il partito e, forse, dal 2019, il Sudafrica. Il vincitore, infatti, sarà probabilmente il prossimo Presidente del Sudafrica, ma la contesa rischia di spaccare ulterio (continua)

Riforma pensioni 2018: tutte le novità per il nuovo anno

Riforma pensioni 2018: tutte le novità per il nuovo anno
  Il 2018 è oramai veramente alle porte ma la riforma #Pensioni è destinato ad essere uno degli argomenti più chiacchierati e discussi anche con l'arrivo del nuovo anno. Dopo le recenti dichiarazioni di Cesare Damiano e della CGIL sull'APe sociale , che esprimono tutta l'insoddisfazione a riguardo, andiamo a vedere quelle che sarann (continua)