Home > Altro > L'analisi dei sogni

L'analisi dei sogni

L'analisi dei sogni
L'analisi dei sogni costituisce uno dei procedimenti di cui la psicanalisi si serve per l'esplorazione dell'inconscio. I sogni infatti, secondo Freud, hanno un significato che non è quello apparente. 
 
In ogni sogno, accanto al contenuto manifesto, vi è un contenuto latente nascosto. Quest'ultimo è rappresentato da desideri, impulsi e istinti, appartenenti all'inconscio che trovano nel sogno espressione e appagamento, in forme però deformate tanto da renderli irriconoscibili.
 
Anche nel sonno continuano ad operare le forze che durante la veglia impediscono ai contenuti dell'inconscio di farsi strada verso la coscienza: esse però, sono meno rigide e permettono a quei contenuti di trovare alcuni modi di espressione parziale.
 
E così gli elementi inconsci devono, se vogliono superare la "censura", camuffarsi: il sogno è appunto il risultato di questo compromesso tra gli impulsi dell'inconscio e la censura.
 
Dietro al contenuto manifesto sta dunque il vero significato del sogno:, individuarlo equivale a illuminare l'inconscio in quei suoi aspetti che attraverso l'attività onirica hanno potuto affiorare alla coscienza e trovare uno sfogo parziale.
 
Ma come possiamo risalire dal contenuto manifesto a quello latente? Per farlo è indispensabile conoscere i meccanismi della formazione dei sogni, vale a dire i processi attraverso i quali i pensieri latenti si trasformano nel contenuto manifesto del sogno: attraverso la simbolizzazione, cose, persone e azioni, vengono rappresentate da simboli nel sogno (ad esempio, la casa può essere un simbolo del corpo umano).
 
L'interpretazione dei sogni è un lavoro complesso che si avvale in misura fondamentale del metodo delle associazioni libere: il paziente viene quindi invitato ad associare liberamente a partire dai vari elementi costitutivi del sogno. In questo modo egli comunicherà una serie di pensieri che potranno consentire alla psicanalista di guidarlo a cogliere il significato latente di quanto sonato.
 
La Dott.ssa Nadia Barberis, psicoterapeuta Messina, offre consulenze psicodiagnostiche, sostegno psicologico, psicoterapia psicoanalitica, sia all’individuo che alla coppia. 
 
Si occupa, in particolare, delle seguenti problematiche: abuso, anoressia, ansia, attacchi di panico, bulimia, depressione, difficoltà legate allo sviluppo dell’identità personale, difficoltà relazionali, dipendenza affettiva, disturbi di personalità, elaborazione del lutto, fobie, ipocondria, ludopatia, nevrosi, problematiche di coppia, stress, trauma psicologico.

sogni | psicoterapia |



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

Fermo amministrativo auto

Fermo amministrativo auto
 Il fermo amministrativo dell'automobile viene eseguito sui veicoli a motore, impedendo al legittimo proprietario di servirsene finché non sarà estinto il debito. In questo lasso di tempo il mezzo non può circolare previa sanzione amministrativa e non può essere radiato dal PRA, esportato o demolito;  può essere venduto, con atto di data certa successiv (continua)

I giocattoli e la loro storia

I giocattoli e la loro storia
La storia dei giocattoli scandisce l’evoluzione della civiltà stessa, perché segue non solo l’esplorazione della fantasia ma anche il progresso scientifico e tecnologico che avviene in un dato periodo di tempo. I primi giocattoli furono costruiti, come i primi utensili, con pietra, legno, o argilla. Fra gli oggetti ritrovati nei siti archeologici a cui si attribuisce fun (continua)

Definizione di personalità

Definizione di personalità
 Il termine di personalità viene spesso utilizzato, sovente con significati diversi, nei quali però è presente uno stesso concetto, che riesce facile a comprendersi quando consideriamo l'origine di questa parola, derivata dal latino "persona".   Persona era la maschera che l'attore, nell'antichità, portava per tuttala durata della rappresentazione (continua)

Castello Sforzesco a Milano

 Il Castello Sforzesco venne edificato nel XV secolo su disposizione del Duca di Milano Francesco Sforza quale reggia ducale e con il passare degli anni diventò prima caserma ed infine sede di musei e istituzioni culturali. Consigliamo di visitare il Castello Sforzesco perchè è un monumento affascinante ricco di storia e mistero.   Ha pianta quadrata con torri agl (continua)

Palazzo d'Arco a Mantova

 Il Palazzo D’Arco di Mantova venne iniziato nel 1784 per  volere del conte Gherardo D’Arco. Il progetto di Antonio Colonna e di Paolo Pozzo e’ formato da diversi corpi di fabbrica disposti attorno a un cortile chiuso da un’esedra.    Il Palazzo e’ stato lasciato negli anni ’70 in eredita’ alla citta’ di Mantova dalla contessa G (continua)