Home > Sviluppo sostenibile > Napoli: lo spreco alimentare in un’indagine di QUI Foundation, onlus di Gregorio Fogliani

Napoli: lo spreco alimentare in un’indagine di QUI Foundation, onlus di Gregorio Fogliani

984 attività di ristorazione, tra cui ristoranti, mense, bar, pasticcerie e gelaterie: questo il campione preso in esame dalla ricerca dell'Università Federico II e di QUI Foundation, onlus fondata da Gregorio Fogliani. Il focus dell'indagine lo spreco alimentare a Napoli.


Gregorio Fogliani - Qui Group

Gregorio Fogliani: l'indagine sullo spreco alimentare a Napoli

2,5 milioni di pasti, una cifra che consentirebbe di sfamare 3.000 individui l'anno: è questo il dato più clamoroso che emerge da una ricerca condotta dall'Università Federico II di Napoli e da QUI Foundation, onlus nata nel 2008 su iniziativa dell'imprenditore Gregorio Fogliani per contrastare lo spreco alimentare. Realizzata nell'ambito del progetto "Campania Differenzia", promosso dal Ministero dell'Ambiente e da Anci, l'indagine si è focalizzata su un totale di 984 attività di ristorazione, dimostrando che il 70% del cibo sprecato potenzialmente è ancora consumabile. Sono 745 le tonnellate di rifiuti di cibo che ogni anno vengono sperperate nel solo centro storico di Napoli, un quantitativo che equivale al peso di 75 camion. Come reagire a questo problema? Facendo rete e mettendo in comunicazione le onlus, come QUI Foundation, presenti sul territorio e gli esercenti donatori. Come sottolineato da Gregorio Fogliani, il rafforzamento dell'economia circolare è il modello vincente di contrasto allo spreco, un fattore che agisce anche sulla qualità ambientale della città.

Le iniziative benefiche e solidali di Gregorio Fogliani: QUI Foundation

Imprenditore alla guida di QUI! Group, Gregorio Fogliani affianca ben presto alla sua attività professionale l'impegno in ambito benefico e solidale. Negli anni collabora infatti con importanti organizzazioni internazionali per supportare progetti umanitari in favore dei Paesi in via di sviluppo, soprattutto in Africa. L'esperienza nel settore della ristorazione diretta lo porta a maturare nel 2007 la decisione di contribuire alla riduzione degli sprechi alimentari, avviando un'iniziativa solidale che prende il nome di Pasto Buono. Di lì a poco nasce QUI Foundation, una onlus che raggiunge risultati importanti: 800mila pasti recuperati e donati, 300mila soltanto nel 2015. Il progetto Pasto Buono è oggi attivo a Genova, Milano, Roma, Civitavecchia, Napoli e Cagliari e fa parte della FAO "SAVE FOOD", iniziativa su scala mondiale proprio per la lotta allo spreco alimentare. Grazie al contributo di QUI Foundation, l'Italia a partire dal 2016 si è data una normativa in questo senso, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 30 agosto.

Gregorio Fogliani |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Spreco Alimentare: Qui! Foundation con Gregorio Fogliani attivi nel progetto per la città di Napoli


Vuoi avere informazioni su Qui! Group, società leader nel settore dei buoni pasto? Visita il profilo slideshare di Gregorio Fogliani


La prima giornata del dono e l’impegno profuso dall’imprenditore di Genova Gregorio Fogliani


Gregorio Fogliani scende in pista con Pasto Buono contro lo spreco alimentare


Importante iniziativa per Pasto Buono, onlus nata da un’idea di Gregorio Fogliani


 

I più cliccati

Stesso autore

F2i investe nel settore della biomassa legnosa: acquisito il 100% di San Marco Bioenergie SpA

Il 100% del capitale di San Marco Bioenergie SpA passa a F2i : la società guidata dall'AD Renato Ravanelli ha portato a termine l'operazione rilevando la quota da Bioenergie, controllata al 60% dal Gruppo Faranda e al 40% dal Fondo Equinox. Biomassa legnosa: F2i si espande nel settore con l'acquisizione del 100% del capitale di San Marco Bioenergie SpA Già operatore leader nelle rinnovabili, F (continua)

Industria farmaceutica: Pharmexpo 2017 nelle recensioni di Cogefim S.r.l.

Dal 24 al 26 novembre alla Mostra d'Oltremare di Napoli la decima edizione di Pharmexpo: Cogefim S.r.l. ne rileva le potenzialità nelle sue recensioni. Le recensioni di Cogefim S.r.l.: al via la decima edizione di Pharmexpo Cogefim S.r.l. segnala nelle sue recensioni Pharmexpo, manifestazione dedicata all'industria farmaceutica giunta quest'anno alla decima edizione, in programma dal 24 al 26 (continua)

L’opinione dei commercialisti a Londra di AE Morgan sulle esportazioni italiane

All'estero sono sempre più apprezzati i prodotti del Made in Italy. I commercialisti a Londra di AE Morgan evidenziano i vantaggi dell'internazionalizzazione per chi vuole aprire una società in Inghilterra. Made in Italy, i commercialisti a Londra di AE Morgan rilevano il boom delle esportazioni Se sul fronte interno l'Italia soffre l'alto peso delle tasse e della burocrazia, all'estero i suoi (continua)

L’opinione dei commercialisti a Londra di AE Morgan sulle esportazioni italiane

All'estero sono sempre più apprezzati i prodotti del Made in Italy. I commercialisti a Londra di AE Morgan evidenziano i vantaggi dell'internazionalizzazione per chi vuole aprire una società in Inghilterra. Made in Italy, i commercialisti a Londra di AE Morgan rilevano il boom delle esportazioni Se sul fronte interno l'Italia soffre l'alto peso delle tasse e della burocrazia, all'estero i suoi (continua)

Cosa rende un evento attrattivo? L’analisi di Valentino Macri

Lo specialista in comunicazione Valentino Macri, giornalista pubblicista, illustra gli elementi di cui è più importante tener conto per la buona riuscita di un evento. Eventi, la valutazione di Valentino Macri sullo studio di settore Attivo per 14 anni all'interno della Fondazione per il libro, la musica e la cultura, Valentino Macri ha curato a lungo l'organizzazione dei relativi eventi. Esp (continua)