Home > Informatica > Cyber sicurezza - Reindirizzamento delle pagine web: virus o no?

Cyber sicurezza - Reindirizzamento delle pagine web: virus o no?

Cyber sicurezza - Reindirizzamento delle pagine web: virus o no?

Molto spesso durante la navigazione, soprattutto dai dispositivi mobili come smartphone e tablet, quando si digita l’indirizzo di un sito Web specifico si viene reindirizzati su pagine totalmente estranee a quanto ricercato, che indicano l’avvenuta infezione del dispositivo. Si tratta di popup creati appositamente per destare allarmismo nell’utente, con la speranza che quest’ultimo vi dia seguito.

In realtà simili messaggi non sono altro che tentativi di frode dai quali è possibile liberarsi chiudendo forzatamente il browser di navigazione, anche se questa operazione potrebbe non essere sufficiente per evitare che la medesima situazione si ripresenti durante i successivi collegamenti.

E’ opportuno infatti eliminare anche la cache di navigazione in modo da non lasciare traccia sul dispositivo delle ricerche precedentemente effettuate, evitando così che la medesima situazione si ripresenti.

L’allerta su questo tipo di frode informatica è stata lanciata dalla Polizia Postale - attraverso la propria pagina Facebook - che ricorda agli utenti come queste attività illecite siano indirizzate a qualsiasi tipologia di utente, dal privato all’azienda, e come sia opportuno prestare sempre la massima attenzione per evitare di cadere in simili trappole.

ESET Italia si associa al suggerimento della Polizia Postale ricordando inoltre come sia ormai fondamentale proteggere tutti i dispositivi con un software antimalware performante e proattivo.

ESET | antivirus |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Safer internet day: più sicurezza in Rete


San Valentino 3.0 – cari saluti dagli spammer


AV-Test: G DATA INTERNET SECURITY PER ANDROID ottiene il massimo punteggio


Sondaggio Acronis: evidente gap tra rischi per la sicurezza e preparazione degli utenti


Bludis: software e consulenza antivirus dai distributori AVG


Sicurezza mobile: servono attenzione e soluzioni adeguate: i suggerimenti degli esperti McAfee per la protezione dei dispositivi mobile


 

I più cliccati

Stesso autore

Le spie di Turla sfruttano Adobe per diffondere i loro malware

Le spie di Turla sfruttano Adobe per diffondere i loro malware
I ricercatori ESET hanno scoperto che il famigerato gruppo di spie informatiche Turla, probabilmente appoggiato dal governo russo, sta utilizzando un nuovo strumento nelle ultime campagne indirizzate alle ambasciate e ai consolati negli stati dell’ex unione sovietica. Questo nuovo tool cerca di ingannare le vittime nel tentativo di installare un malware in grado di sottrarre le informazi (continua)

Cyber sicurezza: buoni propositi per il nuovo anno? Differenziare le password!

Cyber sicurezza: buoni propositi per il nuovo anno? Differenziare le password!
Sempre più spesso si sente parlare di deep web, ovvero la parte più nascosta di Internet utilizzata soprattutto per le transazioni illegali come la vendita di database contenenti credenziali e dati sensibili, trafugati attraverso attacchi hacker. Recentemente è stato individuato un unico database messo in rete da un utente con lo pseudonimo di tomasvanagas, che ha pubblica (continua)

Vulnerabilità Spectre e Meltdown – il consiglio degli esperti di ESET

Vulnerabilità Spectre e Meltdown – il consiglio degli esperti di ESET
Spectre e Meltdown sono due vulnerabilità dei moderni processori causate da tecniche di ottimizzazione originariamente pensate per aumentarne le performance. Queste tecniche consentono ai processori di gestire meglio la velocità di esecuzione delle operazioni, occupando i tempi di inattività per preparare ulteriori risultati che potrebbero poi tornare utili in seguito. Se (continua)