Home > Lavoro e Formazione > Recipienti a pressione: le UNI aggiornate sulle bombole GPL

Recipienti a pressione: le UNI aggiornate sulle bombole GPL

Recipienti a pressione: le UNI aggiornate sulle bombole GPL

Tra le tante attività legate alle verifiche periodiche attrezzature di lavoro, quella delle ispezioni agli impianti a pressione riveste indubbiamente un’importanza notevole anche dal punto di vista ambientale. Anche per i recipienti a pressione, infatti, scatta l’obbligo di verifica da parte del datore di lavoro, così come stabilito dall’art. 71 comma 11 del T.U. sulla Sicurezza sul Lavoro.

Fermo restando l’imprescindibilità della marcatura CE prevista dalla Direttiva PED, ci occuperemo in questo articolo delle due norme UNI aggiornate relative alle bombole GPL, entrate in vigore lo scorso 13 luglio 2017, ovvero la UNI EN 13952:2017 e la UNI EN 1439:2017 in sostituzione delle versioni precedenti.

Nello specifico, la UNI EN 13952: 2017 specifica i requisiti per il funzionamento di un impianto di riempimento delle bombole GPL al fine di garantire che l’operazione di riempimento delle stesse avvenga in maniera sicura e controllata, mentre la UNI EN 1439:2017 specifica le procedure da adottare per la verifica delle bombole trasportabili e ricaricabili per GPL prima, durante e dopo il riempimento e si applica a recipienti di capacità d’acqua non maggiore di 150 l e dotate di valvole (EN ISO 14245 e EN ISO 15995) e non alle bombole installate in modo permanente sui veicoli.

In linea generale, il loro campo di applicazione riguarda:

bombole per GPL di acciaio saldato (UNI EN 1442) o brasate (UNI EN 12807), o norma equivalente, con spessore minimo di parete;

- bombole per GPL di acciaio saldato senza spessore minimo di parete specificato (UNI EN 14140), o norma equivalente;

- bombole per GPL di alluminio saldato (UNI EN 13110), o norma equivalente;

- bombole per GPL di materiale composito (UNI EN 14427), o norma equivalente;

- bombole sovrastampate (OMC).

Entrambe, inoltre, si applicano alle bombole conformi al Regolamento RID/ADR e anche alle bombole esistenti non RID/ADR (Regolamento internazionale inerente il trasporto di merci pericolose per strade e ferrovie), e non annoverano i requisiti per il riempimento di bombole GPL progettate ed equipaggiate per il riempimento da parte dell’utente.

Insomma, essere costantemente aggiornati anche nel campo delle verifiche periodiche impianti a pressione (gruppo Gas, Vapore e Riscaldamento) è una buona prassi che ogni azienda deve seguire a tutela dell’integrità dei propri dipendenti e di quella dell’ambiente circostante, allo scopo di poter prevenire il rischio incendi.

verifiche periodiche attrezzature di lavoro | verifica impianto messa a terra | verifica impianti di messa a terra |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LaCLINIQUE®-Medicina e Chirurgia Estetica, la nuova frontiera della Cosmetic Surgery. Il successo di un approccio moderno.


LaCLINIQUE®-Medicina e Chirurgia Estetica, la nuova frontiera della Cosmetic Surgery. Il successo di un approccio moderno.


VIII EDIZIONE MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE


VIII EDIZIONE MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE


MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE IX EDIZIONE


MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE IX EDIZIONE


 

I più cliccati

Stesso autore

Autostrade, la logistica italiana si scatena contro il caro-pedaggi

Autostrade, la logistica italiana si scatena contro il caro-pedaggi
 Il rincaro dei pedaggi autostradali sembra ormai essere diventato una consuetudine che puntualmente si presenta ogni anno. L’ennesimo aumento scattato lo scorso 1° gennaio, se da un lato non può far contenti gli automobilisti italiani, dall’altro ha fatto letteralmente infuriare la classe degli autotrasportatori e le imprese del trasporto bisarca, dando vita a una nuov (continua)

Ecobonus 2018, le novità per gli infissi in legno

Ecobonus 2018, le novità per gli infissi in legno
 Le indiscrezioni trapelate nelle scorse settimane circa le detrazioni fiscali riguardanti serramenti e infissi in legnoa risparmio energetico, trovano conferma dal punto di vista legislativo. La Legge di Bilancio dello Stato 2018 (L. 205 del 27 dicembre 2017) in vigore dallo scorso 1° gennaio, contenente una serie di misure importanti per questo settore e per l’edilizia, rivede al (continua)

Agricoltura e innovazione, pubblicato il Bando Isi Inail

Agricoltura e innovazione, pubblicato il Bando Isi Inail
 Anche nel 2018 sarà possibile accedere ai finanziamenti Inail a fondo perduto per incentivare le imprese a rinnovare il proprio parco macchine per agricoltura all’insegna della sostenibilità e innovazione: è stato pubblicata, infatti, la nuova edizione del Bando Isi 2017, che mette a disposizione delle imprese italiane quasi 250 milioni di euro suddivisi in 5 (continua)

Immigrazione e vigilanza privata, l’Europa chiede più trasparenza e qualità

Immigrazione e vigilanza privata, l’Europa chiede più trasparenza e qualità
 Oggi più che mai il contributo fornito dagli enti di sicurezza privata ha un peso determinante nella gestione dell’ordine pubblico dei Paesi europei, specie se parliamo di fenomeni migratori. L’inarrestabile emergenza immigrazione che sta coinvolgendo diversi territori dell’Unione Europea, ha difatti reso fondamentale il ruolo dei privati di questo settore, anche se (continua)

Sicurezza nei trasporti pubblici, a Roma gli autisti si dotano di spray peperoncino

Sicurezza nei trasporti pubblici, a Roma gli autisti si dotano di spray peperoncino
 Dopo le forze dell’ordine e gli agenti di polizia municipale, a munirsi di spray peperoncino saranno anche i conducenti dei mezzi pubblici. È quanto deciso dall’azienda dei trasporti pubblici di Roma ATAC per far fronte all’escalation di episodi di aggressione ai danni dei propri dipendenti durante l’orario di servizio. Ad essere determinante nella decisione & (continua)