Home > Altro > Eros Rizzo “Colore e anima”

Eros Rizzo “Colore e anima”

Eros Rizzo “Colore e anima”

Dal 20 gennaio al 17 febbraio 2018 presso lo Spazio Espositivo Farmacia Meltias di Conselve (Padova) si terrà “Colore e anima” mostra personale del pittore estense Eros Rizzo, allievo dell’indimenticato Vladimiro Evarchi, in arte Miro. Eros Rizzo è “il pittore di Este” per antonomasia, conosciutissimo e apprezzato non solo nella sua città che omaggia dipingendone monumenti, chiese, portici e palazzi con uno stile primitivo, visionario, istintivo. In corso di mostra sabato 3 febbraio alle ore 17.30 la giornalista Cristina Sartori presenterà il suo libro "Era mia nonna”, una storia straordinaria e insieme normale di una donna veneta nata nel 1902 e morta nel 2009, a 107 anni.

Curata da Sonia Strukul, con il patrocinio della Città di Conselve, l’esposizione sarà inaugurata sabato 20 gennaio alle ore 18.00 e sarà visitabile da lunedì a sabato con orario 8.30-12.45 e 15.30-19.45. Ingresso libero. 

 

Nella personale “Colore e anima” Eros Rizzo presenta per la prima volta le vedute della città di Conselve, tra cui il Duomo di San Lorenzo e Piazza XX Settembre. Un omaggio dell’artista alla cittadina che lo ospita e che attraverso la sua tavolozza cromatica mostra come non si è mai vista, una Conselve in una dimensione di sogno. Tra paesaggi, fiori, nature morte, spicca un solo soggetto umano, l'autoritratto attraverso cui l’Artista segue con lo sguardo i presenti accompagnandoli alla scoperta del suo mondo fatto di emozioni e colore.

«Non si può non rimanere affascinati dalla forza espressiva che ci arriva dalle opere di Eros Rizzo - sottolinea la curatrice Sonia Strukul - Il candore con cui il suo sguardo di artista si posa sulla realtà che lo circonda restituisce immagini dell'anima. Uno stile che ricorda il maestro olandese Van Gogh o l'italiano Antonio Ligabue: primitivo, visionario, istintivo, il vissuto viene riversato sulla tela senza mediazioni. Non c'è tavolozza, tutto si svolge sulla tela durante l'esecuzione».

 

Ulteriore approfondimento sulle tematiche legate alla terra del Veneto e delle sue storie sarà l’incontro di sabato 20 gennaio alle ore 18.00 con la giornalista e scrittrice Cristina Sartori che presenterà il suo libro “Era mia nonna”. Una “Grande Piccola Storia” di una donna veneta di straordinaria normalità vissuta in quel Novecento “dinamico e furibondo” come riuscì ad essere lei, Ada Favero, che nei suoi centosette anni di vita ha visto tutto: dai cavalli all’uomo sulla Luna; dai centesimi di Lira a quelli dell’Euro; dai lumi a petrolio all’accensione dei lampioni elettrici. Ha vissuto due Guerre; è sopravvissuta alla febbre Spagnola; ha vissuto il dramma del profugato. Cent’anni di grandi personaggi, rivoluzioni, eventi, disgrazie e invenzioni che a stento si potrebbero contenere in un millennio.

 

eros rizzo | meltias | farmacie | silvia gorgi | renata berti | conselve | mostre a padova | veneto | bassa padovana | paesaggi | pittura a smalto | piuttra | mostre in veneto | territorio veneto | lucio merlo | roberto sannito | eventi a conselve | eventi a padova |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

LA FORZA DELL'ARTE


ImmaginariaMente (di Giulio Pezza).


VELVET: E SEI SUBITO DIVA!


Stivaletti mon amour, le novità in fatto di calzature donna.


Natale: 10 mete da tenere sott'occhio


“Spicchi e specchi”, raccolta poetica di Daniela Taliana – recensione


 

Ieri...

Stesso autore

Innocente Ruggero “Luci ombre luoghi e memorie”

Innocente Ruggero “Luci ombre luoghi e memorie”
Venerdì 7 dicembre 2018 alle ore 17.00 presso la Galleria del Montirone di Abano Terme (Padova) inaugura la personale “Luci ombre luoghi e memorie” del Maestro d’Arte Innocente Ruggero a cura di Sonia Strukul, con il patrocinio del Comune di Abano Terme, Assessorato alla Cultura. La mostra è stata pensata e voluta per celebrare il lungo percorso artistico di Innoc (continua)

Thomas Orthmann "Finestre sull'immaginario"

Thomas Orthmann
Un viaggio nell’arte: la pittura come viaggio nella pittura. Le opere di Thomas Orthmann sono composizioni pittoriche dalla tecnica impeccabile nelle quali convivono i grandi maestri dell’arte con riferimenti espliciti e citazioni degli artisti che più stimava: dai futuristi Depero e Balla al suprematismo di Malevic, la metafisica di De Chirico, Carrà, Sironi, Morandi, (continua)

Antica Murrina Venezia, un nuovo management alla guida dello storico marchio di gioielleria veneziano

Antica Murrina Venezia, un nuovo management alla guida dello storico marchio di gioielleria veneziano
Bilancio consolidato e in netta ripresa con una previsione di crescita aziendale nei prossimi tre anni del 30%. Importante sviluppo del Retail - già 2 i monomarca aperti nel 2018 (Siracusa nell’Isola di Ortigia e Lecce il prossimo novembre) con ulteriori 10 aperture entro il 2019 - e Travel Retail sia nel mercato italiano che estero, con un consolidamento in Europa, Giappone e nuove (continua)

Padiglione Europa: riconoscimento alla carriera all’artista Carla Rigato

Padiglione Europa: riconoscimento alla carriera all’artista Carla Rigato
Il piano nobile del prestigioso Palazzo Albrizzi Capello, sede anche del Padiglione Guatemala - 16°. Mostra Internazionale di Architettura - Biennale di Venezia, ospiterà a partire dal 16 settembre e fino al 26 novembre un ciclo di tre mostre rientranti sotto l’autorevole manifestazione “Padiglione Europa”, curata da Gianni Dunil con la direzione artistica di Nevia C (continua)

LA FORZA DELL'ARTE

LA FORZA DELL'ARTE
Dopo la pausa estiva sabato 15 settembre alle ore 18.00 presso gli spazi espositivi della Foresteria Callegari riprendono gli appuntamenti con l’arte nel borgo storico di Arquà Petrarca (Padova) a cura di Sonia Strukul. La mostra collettiva “La forza dell’arte”, patrocinata dalla Città di Arquà Petrarca, presenta le opere di sei artisti uniti dal filo (continua)