Home > News > Selfie fanno parte dello sport come il riscaldamento, lo stretching, gli allunghi

Selfie fanno parte dello sport come il riscaldamento, lo stretching, gli allunghi

Selfie fanno parte dello sport come il riscaldamento, lo stretching, gli allunghi
Matteo SIMONE C’è sempre più consapevolezza che l’esercizio fisico è una sorta di medicinale senza effetti collaterali per prevenire malessere e per il raggiungimento di uno stato di benessere psicofisico, emotivo e relazionale. Puoi scegliere se poltrire e chattare o metterti in movimento alla ricerca di persone in carne ossa, salire sul treno dello Sport, faticare in compagnia, confrontarti con gli altri, condividere albe e tramonti, parchi e ville, strade, sentieri e piste. Va bene qualsiasi motivo per fare sport, se non vuoi fare sport per non faticare, per non soffrire, per non essere sconfitto, fallo per metterti in posa, per far parte di un gruppo, per incontrare gente, per condividere; ogni motivo va bene per essere trascinato nel mondo dello Sport, i benefici comunque sono tanti, mettersi in gioco, allenarsi fisicamente e mentalmente a gare più o meno impegnative. Aderisci all'esercito del selfie, in ogni allenamento o gara, armati di telefono per memorizzare momenti importanti, per rivederti, per pubblicare foto, post e articoli, questo è anche parte del bizzarro, fantastico, sorprendente, affascinante mondo dello Sport. Grazie ai selfie riesci a rendere gradevole l'allenamento, a memorizzare momenti importanti di fatica, gesti atletici più o meno performanti, in certo qual modo allenamento e fatica vengono assorbiti e metabolizzati, ti puoi vedere e rivedere come fatichi, puoi studiare il tuo gesto atletico e quello degli altri, puoi apprendere dall'esperienza, ti puoi rivedere domani e dopodomani, puoi essere autoironico e umorista, puoi superare momenti difficili ridendo del passato trascorso con amici di avventura, questo è lo sport che vogliamo noi amatori, per i professionisti tutto cambia, tutto è diverso, si fa sul serio. Allenamenti e gare e poi quanto meno porti a casa un po' di selfie che fanno parte dell'allenamento così come lo stretching, le andature, le ripetute, il fartlek, la progressione, il lento. Siamo tutti in grado di poter partecipare, competere, eccellere, basta volerlo. Non aspettare il momento migliore, è sempre il momento per mettersi in gioco e apprendere dall'esperienza. E’ importante lavorare su obiettivi, sul superare errori e sconfitte, si impara da tutto ciò che succede e si può fare meglio in futuro come individui e come squadra conoscendosi meglio. Si impara sempre dall'esperienza, importante è mettersi in gioco, uscire dalla zona di comfort, si può scegliere di restare seduti dietro le quinte, comodi, ma solo mettendosi in gioco e facendo esperienza ci possono essere i presupposti per far meglio e conoscersi meglio, la prossima volta si potrà fare diversamente e meglio. Anything is possibile, together is much better (Ogni cosa diventa possibile, insieme è più facile). Sport è anche solidarietà, inclusione, integrazione, consapevolezza corporea dei propri limiti, osare senza esagerare, lo sport che dà ma a volte toglie, lo sport come rete sociale, fidarsi è affidarsi. Costruisci una meta, obiettivo, risultato iniziando a piccoli passi, con piccoli movimenti, sperimentando e iniziando a utilizzare risorse personali, man mano sentirai crescere la passione, l'entusiasmo e svilupperai più consapevolezza corporea e dei propri mezzi, avrai più fiducia di te e delle tue possibilità e potenzialità, lo sport incrementa autoefficacia, supererai momenti difficili fatti di demotivazione, infortuni, sconfitte ma riuscirai a essere più resiliente nello sport e nella vita, incontrerai persone, culture, mondi e condividerai gioie e fatiche. Per approfondimenti è possibile consultare il libro O.R.A. Obiettivi, risorse, autoefficacia. Modello di intervento per raggiungere obiettivi nella vita e nello sport, Aras Edizioni, 2013. https://www.ibs.it/obiettivi-risorse-autoefficacia-modello-di-libro-matteo-simone/e/9788896378991 Che dire! Questo è lo sport che vogliamo, uno sport di tutti e per tutti, che avvicina persone, culture e mondi e sposta treni e montagne, reclutando persone di ogni età e cultura per condividere allenamenti e gare, fatiche e gioie portando sempre a casa qualcosa come i tanti incontri, abbracci, sorrisi e selfie a volontà. NOVITA' PER IL RUNNING CAMP CON PARTENZA IL 15 MARZO DALL'ITALIA!! POSSIBILITA' DI PRENOTARE UN SOGGIORNO PIU' BREVE: - RUNNING CAMP DAL 16 AL 24 MARZO (8 NOTTI) Oppure - RUNNING CAMP DAL 16 AL 29 MARZO (13 NOTTI) Per informazioni su attività, staff, 'organizzazione scrivere a Chiara Raso - chiara.tts@gmail.com Per informazioni approfondimenti di psicologia dello sport, scrivere a: Matteo Simone 21163@tiscali.it Per prenotazione operativo voli scrivere a: Michela Pistilli - michela.pistilli@gattinoni.it Vi aspettiamo... ad Iten! Matteo SIMONE http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Selfie & sport, va bene qualsiasi motivo per fare sport


L'esercito dello sport grazie ai selfie


A canestro con i LED


Michele Moretti, ex atleta: la gioia del risultato è superiore a qualsiasi sacrificio


Matteo Chiesa, ex velocista anni 86-89: 48”0 sui 400, 21”5 sui 200, 10”8 sui 100


 

Ieri...

Stesso autore

Lo sport che rende felici nonostante la fatica

Lo sport che rende felici nonostante la fatica
Lo sport rende felici nonostante la fatica, nonostante le salite, nonostante le avverse condizioni climatiche. Per ottenere qualcosa bisogna crederci; fidarsi e affidarsi; essere consapevole delle proprie capacità e limiti; impegnarsi duramente; essere determinato; mettere in conto infortuni, avversari più forti, sconfitte e momenti bui; rialzarsi sempre e ripartire con pazienza, senza fretta, con (continua)

Camminata veloce con Ruggiero Graniero e gli Amici del Cammino

Camminata veloce con Ruggiero Graniero e gli Amici del Cammino
A Barletta si cammina velocemente con Ruggiero Graniero e gli Amici del Cammino, per informazioni asd.amicidelcammino.barletta@gmail.com Ho conosciuto Ruggiero in una camminata da lui organizzata a Barletta, di seguito racconta la sua esperienza di atleta e in particolare di camminatore rispondendo ad alcune mie domande: Qual è stato il tuo percorso nella pratica dell'attività fisica? “Ho iniziato (continua)

La Carta di Toronto per l’Attività Fisica e l'importanza dello stile di vita attivo

La Carta di Toronto per l’Attività Fisica e l'importanza dello stile di vita attivo
Lo sport è una palestra di vita, una modalità per sperimentarsi e mettersi alla prova, un’opportunità per apprendere dall’esperienza. Lo sport permette di sperimentarsi, mettersi in gioco, uscire fuori dalla zona di confort per conoscersi meglio. Lo sport davvero avvicina persone, culture, mondi e rende felici e resilienti sintonizzandosi sull'obiettivo da portare avanti seguendo mete e direzioni (continua)

La ciclicità dello Sport come nella vita, fatta di partenze e arrivi

La ciclicità dello Sport come nella vita, fatta di partenze e arrivi
Matteo SIMONE http://www.psicologiadellosport.net Cosa c'è dietro lo sport? Tanta passione, allenamenti, incontri, fatica, aggregazione, tante decisioni, presenza, attenzione, focalizzazione. Squadre, gruppi, associazioni. Daje con lo sport! Per assaporare la ciclicità dello Sport come nella vita, fatta di partenze e arrivi, incontri e congedi, attivazione e rilassamento, tensione e relax. Imp (continua)

Grande giornata di sport al Campionato Regionale ASI di Cross a Tor Tre Teste

Grande giornata di sport al Campionato Regionale ASI di Cross a Tor Tre Teste
Grande giornata di sport per mettersi in gioco come individui e squadre, sia nella organizzazione sfidando le previste intemperie e avverse condizioni meteo, sia da parte degli atleti venuti da vicino e da lontano, per condividere alcuni chilometri di cross su un terreno molto tecnico e insidioso ma opportunamente segnalato con varie persone sul percorso che incitano e fanno strada, grandi apripis (continua)