Home > News > L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

 

 

 

L'abuso di farmaci prescritti per procurarsi lo sballo è diventato un problema serio tra gli adolescenti ed i giovani. Sondaggi nazionali dimostrano che un adolescente ha più probabilità di abusare di farmaci anzichè di droghe illegali da strada. Molti pensano che i farmaci siano sicuri perchè vengono prescritti dai medici, ma non sanno che assumerli per scopi non terapeutici, per sballarsi o per "auto-curarsi", può essere pericoloso e creare assuefazione e dipendenza tanto quanto l'assumere delle droghe da strada.

Molti di questi farmaci sono inseriti nella stessa categoria dell'oppio, della cocaina e dell'eroina e, a causa del loro abuso, sono sempre più frequenti gli interventi nei pronto soccorso e non sono rare le morti da everdose.

Stimolanti, sedativi, antidepressivi, sonniferi e antidolorifici sono tra i farmaci più comunemente prescritti dai medici generici e specialisti. Per questo motivo li troviamo in quasi tutti gli armadietti di farmaci nelle nostre case.

Gli effetti a breve, medio e lungo termine sul corpo e sulla mente di chi ne fa uso sono paragonabili a quelli delle droghe da strada, ecco perchè i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, spinti dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard che scriveva come "le droghe privino la vita delle gioie e delle sensazioni che sono l'unica ragione di vivere", nel pomeriggio di sabato 10 marzo hanno distribuito tra i passanti e i negozi di via Paoli a Cagliari, centinaia di libretti "la verità sull'abuso di farmaci prescritti".

 



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

DIRITTI UMANI: UNA SPERANZA PER LE NUOVE GENERAZIONI

DIRITTI UMANI: UNA SPERANZA PER LE NUOVE GENERAZIONI
  Se è vero che le nuove generazioni costituiscono una speranza per il futuro, lo è altrettanto il fatto che le nuove generazioni, a loro volta, debbano poter riporre una qualche speranza nel mondo in cui vivono. Certamente, non sempre è facile avere fiducia in una società che spesso sembra calpestare i capisaldi del vivere civile, negando e violando i diritt (continua)

PARTE DAI QUARTIERI DI "SACRO CUORE" E DELLE "VECCHIE GRAZIE" LA CAMPAGNA DI PREVENZIONE ALLA DROGA DI SCIENTOLOGY A NUORO

PARTE DAI QUARTIERI DI
      La decisione di portare in tutte le case di Nuoro la corretta informazione sulle conseguenze causate dall'uso di qualsiasi sostanza stupefacente, è stata presa dai volontari barbaricini di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, in seguito all'allarme generale che il consumo di alcool e droghe sta creando in tutta la provincia. &E (continua)

A OLBIA NEL QUARTIERE BANDINI SI DIVULGA LA VERITA' SULLA DROGA.

A OLBIA NEL QUARTIERE BANDINI SI DIVULGA  LA VERITA' SULLA DROGA.
      Stavolta ad essere coinvolti dai volontari di Fondazone per un Moondo Libero dalla Droga e della Missione della Chiesa di Scientology di Olbia, saranno gli abitanti del quartiere Bandini, dove nella serata di mercoledì 18 aprile sonon stati distribuiti in tutte le case diverse centinaia di opuscoli "La verità sulla droga". L'urgenza di fare una ca (continua)

AL PRONTO SOCCORSO A CAUSA DELLA MARIJUANA: ”ORA VOGLIO AIUTARE ALTRI"

	AL PRONTO SOCCORSO A CAUSA DELLA MARIJUANA:  ”ORA VOGLIO AIUTARE ALTRI
    Combattere la cattiva informazione sulla droga, diffusa soprattutto tra i più giovani, dovrebbe essere un imperativo morale per tutti, e certamente lo è per i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology di Cagliari. In particolare, prosegue l’impegno dei volontari nel quartiere Is Mirrionis, senza dubbio uno dei pi& (continua)

SALVARE UNA SOCIETA' INTOSSICATA CON "LA VERITA' SULLA DROGA".

SALVARE UNA SOCIETA' INTOSSICATA CON
  SALVARE UNA SOCIETA' INTOSSICATA CON "LA VERITA' SULLA DROGA".   Non serve l'acume da luminari per osservare che oggi la società è intossicata dal consumo di droghe più o meno leggere, più o meno legali, più o meno prescritte e più o meno sotto "controllo". Osservando la realtà che ci circonda, non può sf (continua)