Home > News > L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

L'ABUSO DI FARMACI PRESCRITTI ORA E' UN PERICOLO SOCIALE

 

 

 

L'abuso di farmaci prescritti per procurarsi lo sballo è diventato un problema serio tra gli adolescenti ed i giovani. Sondaggi nazionali dimostrano che un adolescente ha più probabilità di abusare di farmaci anzichè di droghe illegali da strada. Molti pensano che i farmaci siano sicuri perchè vengono prescritti dai medici, ma non sanno che assumerli per scopi non terapeutici, per sballarsi o per "auto-curarsi", può essere pericoloso e creare assuefazione e dipendenza tanto quanto l'assumere delle droghe da strada.

Molti di questi farmaci sono inseriti nella stessa categoria dell'oppio, della cocaina e dell'eroina e, a causa del loro abuso, sono sempre più frequenti gli interventi nei pronto soccorso e non sono rare le morti da everdose.

Stimolanti, sedativi, antidepressivi, sonniferi e antidolorifici sono tra i farmaci più comunemente prescritti dai medici generici e specialisti. Per questo motivo li troviamo in quasi tutti gli armadietti di farmaci nelle nostre case.

Gli effetti a breve, medio e lungo termine sul corpo e sulla mente di chi ne fa uso sono paragonabili a quelli delle droghe da strada, ecco perchè i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, spinti dalle parole del filosofo L. Ron Hubbard che scriveva come "le droghe privino la vita delle gioie e delle sensazioni che sono l'unica ragione di vivere", nel pomeriggio di sabato 10 marzo hanno distribuito tra i passanti e i negozi di via Paoli a Cagliari, centinaia di libretti "la verità sull'abuso di farmaci prescritti".

 



Commenta l'articolo

 
 

I più cliccati

Stesso autore

A NUORO I VOLONTARI DI SCIENTOLOGY NON MOLLANO LA PRESA.

A NUORO I VOLONTARI DI SCIENTOLOGY NON MOLLANO LA PRESA.
  Si continua a parlare di prevenzione alla droga nelle strade e nei negozi di Nuoro. Nella serata di martedì 17 luglio i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology distribuiranno altre centinaia di libretti informativi "la verità sulla droga" e porteranno le corrette informazioni ad altrettanti cittadini del capoluogo (continua)

TENACIA E PERSISTENZA PER VINCERE SUGLI SPACCIATORI.

TENACIA E PERSISTENZA PER VINCERE SUGLI SPACCIATORI.
        Se vogliamo identificare delle qualità peculiari nelle persone che si dedicano al volontariato sociale, la tenacia e la persistenza generalmente sono quelle che più gli si addicono. Non è raro sentirsi chiedere: perchè lo fai? Oppure da parte di qualcuno che non farebbe mai qualcosa per "niente": ma che cosa ci guadagni? I v (continua)

PROMUOVERE I DIRITTI UMANI SEMPRE E DOVUNQUE.

PROMUOVERE I DIRITTI UMANI SEMPRE E DOVUNQUE.
        Per i volontari di Gioventù per i Diritti Umani e della Missione Chiesa di Scientology di Olbia i 35 gradi all'ombra della giornata di giovedì 12 luglio non sono un ostacolo alla diffusione dei libretti "che cosa sono i Diritti Umani?" nel capoluogo gallurese. Infatti, nonostante la calura, in via Barcellona e traverse, i passanti e i citta (continua)

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY ATTIVA NELLA SOCIETA'

LA CHIESA DI SCIENTOLOGY ATTIVA NELLA SOCIETA'
      Il filosofo L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology, considerava di valore un uomo "nella misura in cui può essere di aiuto agli altri". Un chiaro messaggio ai suoi seguaci, affinché si adoperassero costantemente per migliorare la società e l'ambiente in cui vivono. Seguendo questa indicazione, la Chiesa Internazionale op (continua)

IS MIRRIONIS: IL QUARTIERE NON VUOLE LA DROGA

IS MIRRIONIS: IL QUARTIERE NON VUOLE LA DROGA
      Per colpa di pochi alcuni quartieri cagliaritani sono sinonimo di spaccio e criminalità. Nonostante ciò, la fetta più grande di persone che abitano questi quartieri, non solo è costituita da persone oneste, ma da persone che sono proprio contrarie a tutto ciò che è illegale, come la droga appunto. Lo sanno bene i volontari di Fond (continua)