Home > Cultura > IL DIRITTO D’AUTORE FA VIVERE CHI CI FA SOGNARE #SIAE136

IL DIRITTO D’AUTORE FA VIVERE CHI CI FA SOGNARE #SIAE136

IL DIRITTO D’AUTORE FA VIVERE CHI CI FA SOGNARE #SIAE136

Abbiamo liberato la creatività: è la Giornata Mondiale del Diritto d’Autore e il 136° compleanno di SIAE 

 

La mattina del 23 aprile, a Roma, migliaia di palloncini* sono stati liberati nel cielo dell’Eur dal palazzo della Direzione Generale SIAE, in viale della Letteratura. È il modo con cui la Società Italiana degli Autori ed Editori ha scelto di celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, che coincide con la data di nascita di SIAE, che compie 136 anni.

 

“Abbiamo scelto il palloncino come simbolo perché vola alto, come le emozioni – commenta Filippo Sugar, Presidente di SIAE. - È un oggetto semplice eppure capace di evocare la spensieratezza e la creatività. Ma anche un simbolo di fragilità, perché basta uno spillo per renderlo un involucro privo di vita. Così il diritto d’autore, che tutela tutti coloro che ogni giorno ci regalano emozioni, è messo a rischio dagli ‘spilli’ di chi non riconosce il lavoro degli autori”.

Oggi come non mai è di importanza cruciale celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. Il rischio, infatti, è di assistere alla incredibile affermazione del paradosso per cui corrispondendo meno diritti agli autori e agli editori si otterrebbe un aumento della produzione culturale.

Hanno ricordato l’importanza della creatività con la loro presenza premi Oscar come Ennio Morricone e Nicola Piovani, autori che hanno fatto la storia della canzone italiana come Mogol, e tanti autori e artisti tra i più amati, da Luca Barbarossa a Dori Ghezzi, da Paolo Fresu a Paolo DamianiMario Lavezzi, Riccardo Sinigallia, Franco Mussida, Piero Cassano in rappresentanza degli oltre ottantacinquemila associati SIAE che fanno grande ogni giorno la cultura italiana.

Con loro il Presidente di SIAE Filippo Sugar, il Direttore Generale Gaetano Blandini e il Presidente del Consiglio di Sorveglianza Franco Micalizzi, per celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore e il 136° compleanno di SIAE, fondata a Milano il 23 aprile 1882, e numerosi autori, rappresentanti di tutte le generazioni della creatività italiana, per ricordare che il diritto d’autore fa vivere chi ci fa sognare.

Sono intervenuti al festeggiamento dando prova del loro entusiasmo e del loro talento anche i ragazzi del Dipartimento di jazz presso il Conservatorio romano di Santa Cecilia diretto dal M° Paolo Damiani. 

Sono Vittorio Gervasi (sax tenore), Stefano Di Grigoli (sax tenore), Daniele Dominici (sax baritono), Vittorio Solimene (pianoforte), Fabio De Vincenti (chitarra acustica), Giordano Panizza (contrabbasso), Fabrizio Ferrazzoli (percussioni), Daphne Nisi (voce), Marta Alquati (voce), Laura Sciocchetti (voce) e Daniela Troilo (voce), che hanno omaggiato il Maestro Morricone e il Maestro Piovani eseguendo alcune delle loro più celebri colonne sonore, da C’era una volta un film a La vita è bella. 

Fotografo ufficiale dell’evento è stato Massimo Sestini, vincitore del World Press Photo 2015. 

*tutti i palloncini utilizzati per realizzare l’evento sono ecologici e biodegradabili

 

SIAE136 | DIRITTO D AUTORE | ROMA |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Marco Incardona ed al suo Domande al silenzio


“CI SARÀ DA CORRERE” è IL NUOVO ALBUM DI MELODY CASTELLARI


7 atleti Italiani convocati al Mondiale 24h, il prossimo 1 e 2 luglio a Belfast


MATTEO ROVATTI “L’ESTATE TORNERÀ” IL NUOVO SINGOLO


Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: traduttrice del filosofo François Zourabichvili per Negretto Editore


New Romantic Era: i valori dell'arte della verità e dei sentimenti


 

Ieri...

Stesso autore

FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE : Franco Micalizzi, Re indiscusso della Pulp Music

FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE : Franco Micalizzi, Re indiscusso della Pulp Music
Franco Micalizzi, classe 1939, è un pezzo di storia della musica italiana per film: compositore e direttore d'orchestra, è  autore di tante colonne sonore di successo a partire dagli anni '70 (Lo chiamavano Trinità – L'ultima neve di Primavera – Lupin III – Roma a mano armata – Napoli violenta  (continua)

Menotti Art Festival

Menotti Art Festival
La manifestazione sarà ripresentata nella città dell’Aquila con la Fondazione Tau.  Sono in corso le ultime attività artistiche e culturali dello Spoleto Art Festival 2018 che è presente con una mostra di 43 opere del xx secolo al teatro Sociale di Amelia (fino al 31 Ottobre con Ameria Festival) ,  con la mostra personale del M° Silvio Craia presso (continua)

UNA NUOVA ETA’

UNA NUOVA ETA’
A chi a voglia di invecchiare in modo attivo ma anche a chi occupandosi dell'anziano vuole aiutarlo ad invecchiare in modo attivo. “L'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce "l'invecchiamento attivo" come la capacità di invecchiare restando in buona salute, godendo di una buona qualità della vita, sfruttando al meglio il proprio potenziale fisico, socia (continua)

L'Occhio dell'Arte e lo Spoleto Art Festival 2018

L'Occhio dell'Arte e lo Spoleto Art Festival 2018
"Sono soddisfatta di aver partecipato anche a questa edizione 2018 dello Spoleto Art Festival" - dichiara Lisa Bernardini, Presidente dell'Occhio dell"Arte e direttore artistico del Photofestival Attraverso le pieghe del tempo, kermesse gemellata da anni con la manifestazione spoletina. "Faccio i miei soliti complimenti a Luca Filipponi per l'energia profusa ogni anno a Spolet (continua)

ALBANO CARRISI: LA STORIA DELLA MIA VITA APPASSIONA LA GENTE

ALBANO CARRISI: LA STORIA DELLA MIA VITA APPASSIONA LA GENTE
Albano Carrisi si racconta in esclusiva al settimanale ORA diretto da Lorella Ridenti in edicola da mercoledì a Roma e Milano e da giovedì nel resto d’Italia. Il cantante salentino fa un sunto della sua vita legata a doppio filo, suo malgrado, al gossip. «Nella mia storia da telenovela, si racchiudono tutti gli elementi del gossip: la povertà riscattata con il succ (continua)