Home > News > VINNATUR: SEMPRE PIÙ CONTROLLI E ANALISI PER I VIGNAIOLI NATURALI

VINNATUR: SEMPRE PIÙ CONTROLLI E ANALISI PER I VIGNAIOLI NATURALI

VINNATUR: SEMPRE PIÙ CONTROLLI E ANALISI PER I VIGNAIOLI NATURALI

 

Presentati i risultati delle ricerche condotte dall'Associazione e gli obiettivi per il futuro. Da luglio controlli estesi a 50 aziende campione

 

Ancora più controlli e un'attenzione sempre maggiore al rapporto tra uomo e terroir. Questo l'obiettivo di VinNatur, l'associazione viticoltori naturali, per l'immediato futuro.

Durante l'ultima assemblea dei soci il consiglio direttivo e il presidente Angiolino Maule hanno annunciato un forte aumento dei controlli tra gli associati. Le aziende campione non saranno più dieci, come lo scorso anno, ma cinquanta. Ognuna di queste verrà sottoposta ad una serie di verifiche eseguite da parte degli enti CCPB, Valoritalia, Suolo e Salute e ICEA, che avranno il compito di valutare il rispetto del disciplinare di produzione Vino VinNatur da parte della cantina, dal terreno alle attrezzatture, dalla vigna all'imbottigliato.

Angiolino Maule e Stefano Zaninotti, biologo di Vitenova Vine Wellness, hanno presentato i numeri della sperimentazione e i risultati delle verifiche realizzate dall'Associazione VinNatur dal 2011 ad oggi.

Lo scopo di queste indagini è di dare al viticoltore alcune informazioni scientifiche accurate sul suo terroir, in modo che questi possa operare per preservare la condizione del suo terreno o attivarsi per migliorarla, imparando sul campo. "Quanto più togliamo sostanze estranee al vigneto, tanto più ci avviciniamo alla sua vera essenza - afferma Angiolino Maule - Ma dobbiamo ricordarci che in natura il vuoto non esiste e che ogni volta che io intervengo sul mio terreno subito qualcos'altro si verifica e quindi ne altera l'equilibrio. Attraverso il lavoro che stiamo facendo in collaborazione con Vitenova ci proponiamo di migliorare il rapporto tra l'uomo e la terra, in modo che i vini diventino piena espressione del terroir a cui appartengono, con viti più equilibrate, che non necessitano di trattamenti, per preservare l'ambiente vigneto in modo sempre più naturale. In cantina abbiamo imparato a fare vini senza difetti senza aggiungere null'altro che bottiglia e tappo. Nel vigneto non abbiamo ancora questa conoscenza. Il nostro obiettivo è quello di arrivare ad avere un terreno talmente vivo che la pianta si difenda da sola".

 

 

Press info:

 

Anna Sperotto

 

Carlotta Flores Faccio

 

 

 

 

 

 

VinNatur – Associazione Viticoltori Naturali
L’associazione VinNatur nata nel 2006 riunisce piccoli produttori di vino naturale da tutto il mondo che intendono difendere l’integrità del proprio territorio. Scopo dell’associazione è unire le forze di questi vignaioli per dare ad ognuno maggior forza, consapevolezza e visibilità condividendo esperienze, studi e ricerche. Scopo dell’associazione è anche quello di promuovere la ricerca scentifica e divulgare la conoscenza di tecniche naturali e innovative. Negli anni sono nati diversi progetti di ricerca tra le aziende associate e alcune Università e Centri per la Sperimentazione.
Alla nascita le aziende aderenti a VinNatur erano 65. Oggi sono
190, per un totale di 1500 ettari di vigna che producono 6 milioni e 500 mila bottiglie di vino naturale, di cui circa 5 milioni in Italia. Per associarsi i viticoltori devono accettare di sottoporre i propri vini all'analisi dei pesticidi residui, per poter garantire la genuinità dei vini. Villa Favorita è l'evento che permette all'Associazione VinNatur di vivere e di ampliare nel tempo i propri traguardi.
www.vinnatur.org

doppi controlli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

VINNATUR: MARCHIO DI GARANZIA E QUALITÀ PER IL VINO


VILLA FAVORITA 2017: LA RICERCA PRIMA DI TUTTO


VINNATUR: I VINI NATURALI ALL'OMBRA DELLA LANTERNA


IMMAGINA IL TUO VINNATUR TASTING 2019: TORNA IL CONCORSO DI VINNATUR CHE PREMIA GLI ARTISTI


VINNATUR ROMA: I VINI NATURALI ANTICIPANO LA PRIMAVERA NELLA CITTÀ ETERNA


 

Ieri...

Stesso autore

PRIMA DEL TORCOLATO: L’ETICHETTA SI VESTE D’ARTE

PRIMA DEL TORCOLATO: L’ETICHETTA SI VESTE D’ARTE
 Fino al 9 gennaio un concorso a cui partecipare con un’opera ispirata al Torcolato. La premiazione il 20 gennaio a Breganze durante la festa della torchiatura in piazza L’arte incontra il vino. Anche quest’anno, in occasione de La Prima del Torcolato D.O.C. Breganze che si terrà il 20 gennaio prossimo, l’Associ (continua)

IL CHIARETTO CHE VERRÀ: ARRIVA LA PRE-ANTEPRIMA DEL CHIARETTO DI BARDOLINO

IL CHIARETTO CHE VERRÀ: ARRIVA LA PRE-ANTEPRIMA DEL CHIARETTO DI BARDOLINO
Lunedì 10 dicembre a Bardolino l'evento con i campioni da vasca di 45 aziende. L'Anteprima del Chiaretto in programma il 10 e 11 marzo 2019 a Lazise (VR)   Il Chiaretto di Bardolino anticipa la stagione delle anteprime del vino con un’inedita pre-anteprima. Lunedì 10 dicembre sarà infatti già possibile avere un'idea dell'annata 2018 con il banco d'assaggio (continua)

CONSORZI DI TUTELA ED ENTI DI CERTIFICAZIONE: FIVI IN VISTA DEL MERCATO RIBADISCE LE PROPRIE RICHIESTE

 CONSORZI DI TUTELA ED ENTI DI CERTIFICAZIONE: FIVI IN VISTA DEL MERCATO RIBADISCE LE PROPRIE RICHIESTE
I Vignaioli Indipendenti chiedono un allargamento della partecipazione attiva alla vita e alle decisioni dei consorzi. Qualità e indipendenza da conflitti di interessi per gli organismi di controllo   Due saranno le richieste, già presentate al Ministro dell’agricoltura, di cui si discuterà nell’assemblea dei Vignaioli prevista per domenica mattina nell&rsqu (continua)

PRIMA DEL TORCOLATO 2019: A GENNAIO SI CELEBRA IL NETTARE DORATO EMBLEMA DELLA D.O.C. BREGANZE

PRIMA DEL TORCOLATO 2019:  A GENNAIO SI CELEBRA IL NETTARE DORATO EMBLEMA DELLA D.O.C. BREGANZE
 Domenica 20 gennaio 2019 la XXIVª edizione della Prima del Torcolato D.O.C. Breganze. Torchiatura in piazza, fruttaio tour e degustazioni La D.O.C. Breganze si prepara a celebrare la XXIVª edizione della Prima del Torcolato: le cantine del Consorzio porteranno in piazza il loro vino più famoso e rappresentativo durante la grande festa che si terrà domenica 20 gennaio (continua)

BARDOLINO FESTEGGIA I 50 ANNI DELLA DOC

 BARDOLINO FESTEGGIA I 50 ANNI DELLA DOC
Dall'8 al 10 dicembre tre giorni di celebrazioni con il concerto di La Rossignol e l'inaugurazione della nuova sede del Consorzio. Lunedì il banco d'assaggio Il Chiaretto che verrà   Tre giorni di celebrazioni per la DOC Bardolino, che festeggia i cinquant'anni di attività brindando con il Chiaretto, vino portabandiera del Consorzio. L'appuntamento è da sabato 8 (continua)