Home > Ambiente e salute > Informazioni sulla psichiatria a San Polo

Informazioni sulla psichiatria a San Polo

Informazioni sulla psichiatria a San Polo

Le alternative dovrebbero essere illustrate.

Nella medicina generale, lo standard per il consenso informato include comunicare la natura della diagnosi, lo scopo di un trattamento o di una procedura proposti, i rischi e i benefici del trattamento proposto, e informare il paziente su terapie alternative così che questi possa fare una scelta consapevole.

Gli psichiatri normalmente non informano i pazienti dei trattamenti in cui non sia necessario l’uso di farmaci, né tanto meno prescrivono sufficienti analisi mediche per poter escludere che il loro problema non sia dovuto a una condizione fisica mai curata che si manifesta come sintomo “psichiatrico”.

Non informano accuratamente i pazienti sulla natura delle diagnosi che richiederebbero informare il paziente sul fatto che le diagnosi psichiatriche sono del tutto soggettive (basate solo sul comportamento) e non hanno validità scientifico/medica (niente raggi X, esame del cervello, test di squilibrio chimico che dimostrino se qualcuno ha un disturbo mentale).

Tutti i pazienti dovrebbero avere quella che viene chiamata una “diagnosi differenziale”. Il medico si procura i dati completi e conduce un esame fisico completo, esclude tutti i possibili problemi che potrebbero causare un insieme di sintomi e descrive gli eventuali effetti collaterali delle terapie consigliate.

Ci sono numerose alternative alle diagnosi e ai trattamenti psichiatrici, comprese cure mediche standard che non richiedono alcuna etichetta degradante e propriamente psichiatrica, né nessun farmaco che altera la mente. I governi dovrebbero approvare e finanziare i trattamenti non farmacologici quali alternative alle droghe pericolose che si sono rivelate non più efficaci del placebo e più pericolose della maggior parte delle droghe da strada.

Il comitato internazionale.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles.

Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

Informazione | Prevenzione | Scientology | Psicofarmaci | Depressione | Stragi | Follia | Psichiatri | Mente | Psicologia | Trattamento | ADHD | Discalculia | Dislessia | Minori |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“SALUTE DELLA DONNA: LA MEDICINA AL SERVIZIO DEL BENESSERE FEMMINILE”


La cooperativa Cearpes, oggi gestito dalla coop LILIUM. non era un lager ma un centro di eccellenza a livello nazionale.


La cooperativa Cearpes, oggi gestito dalla coop LILIUM. non era un lager ma un centro di eccellenza a livello nazionale.


Ecosin e Telecom Italia per l'informazione socio-ambientale non-profit e partecipativa: WithYouWeDo!


Convegno a Trento: come avvicinare gli esperti alla gente reale


MolMed: rafforzamento del governo societario


 

I più cliccati

Stesso autore

Psicofarmaci ed informazione a Erbusco

Psicofarmaci ed informazione a Erbusco
Gli effetti collaterali che spaventano solo leggendoli Libretti informativi sui pericolosi effetti collaterali degli psicofarmaci sono stati distribuiti ad Erbusco. L'iniziativa promossa dal CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) è basata sulla diffusione di uno studio che conferma: i farmaci antidepressivi possono causare comportamento violento, fino all'omicidio. Non lo dicon (continua)

Diamo valore ai valori tradizionali a Brescia

Diamo valore ai valori tradizionali a Brescia
Diffondere e dare valore ai principi di sempre Continua l'iniziativa dei volontari della campagna "La Via della felicità" per far conoscere e valorizzare i valori tradizionali della vita. Essi danno il loro contributo con la distribuzione degli omonimi libretti nei pubblici esercizi della città allo scopo di far conoscere i principi morali che costituiscono appunto la stra (continua)

A Odolo la verità sulla droga

A Odolo la verità sulla droga
La verità dei fatti puri e semplici Alcuni volontari diffondono la semplice verità sulle droghe e non si stancano di fare prevenzione. Anche ad Odolo ogni settimana vengono posizionati un centinaio di libretti pressi alcuni esercizi commerciali che offrono la loro disponibilità a veicolare gli opuscoli versi giovani ed adulti. Il libretto dà una informazione completa (continua)

Materiale di prevenzione dall'abuso di Alcol a Castiglione delle Stiviere.

Materiale di prevenzione dall'abuso di Alcol a Castiglione delle Stiviere.
Alcol, droga legale Sebbene sia classificato come sedativo, è la quantità di alcol consumato a determinarne l’effetto. La maggior parte delle persone bevono per il suo effetto stimolante, come una birra o un bicchiere di vino presi per “rilassarsi”. Ma se una persona consuma più di quello che il suo corpo può gestire, allora sente l’effetto seda (continua)

A Manerba le famiglie vengono informate sulle droghe

A Manerba le famiglie vengono informate sulle droghe
L'alcol usato al posto di una sana creatività. Troppo spesso i ragazzi si rivolgono ad alcol e droghe al solo scopo di avere una serata da sballo. Incapaci di creare semplicemente una atmosfera divertente in compagnia, rimediano con le sostanze da sballo che danneggiano la salute e creano dipendenza. Prima di questo però, i ragazzi si pongono delle domande sulle droghe e cercano le (continua)