Home > Cultura > 1° MOTORADUNO NAZIONALE PER DIRE NO ALLA DROGA

1° MOTORADUNO NAZIONALE PER DIRE NO ALLA DROGA

1° MOTORADUNO NAZIONALE PER DIRE NO ALLA DROGA

Lago d’Iseo 15 Luglio 2018 - L’Associazione dico NO alla droga ha organizzato sul Lago d’Iseo il 1° motoraduno nazionale per dire NO alla droga . Circa 100 i partecipanti provenienti da diverse parti d'Italia, oltre che da Bergamo e Brescia anche da Monza, Milano, Como, Lecco, Modena, Treviso e Crotone.

L’evento aperto a tutti gli appassionati di moto, ha visto la partecipazione del campione di motocross Stefano Bascialla e di Paolo Caprioni, del Kaprioni Team, entrambi straordinari testimonial di questa iniziativa dedicata a tutti coloro che hanno a cuore il problema droga, ma soprattutto ai giovani. I partecipanti sono partiti alle 10:30 da Sarnico (BG) e arrivati intorno alle ore 12:00 a Clusane di Iseo (BS) passando attraverso i comuni di Lovere, Pisogne, Sulzano e Iseo facendo sentire un deciso e netto "NO alla droga!" accompagnato da proposte concrete sulla prevenzione.

Oltre 60 volontari dell’Associazione Dico NO alla droga erano presenti con stand informativi, posizionati lungo tutto il percorso, da dove hanno distribuito gli opuscoli "La Verità sulla droga" finanziati ed offerti dalla Chiesa di Scientology. Il programma di prevenzione, promosso durante la giornata, include una serie di 13 opuscoli ben documentati che, senza usare tattiche intimidatorie, forniscono le reali e vere informazioni sulle droghe, responsabilizzando sul soggetto. La serie è composta da un opuscolo che dà una panoramica sui vari tipi di droga e da un opuscolo per ciascuna delle droghe più comunemente usate. Oltre agli opuscoli sono stati prodotti anche spot-video su ogni tipo di droga ed un documentario unico nel suo genere; per completare il programma è stata prodotta anche una vera e propria guida educativa che viene messa a disposizione di insegnanti ed educatori affinchè la vera e corretta informazione raggiunga i nostri giovani prima che lo faccia la droga. Grazie all'efficacia dei materiali didattici e all'impatto delle attività del programma, ovunque venga attuato, La Verità sulla Droga ispira il rispetto e il sostegno di insegnanti, istruttori sanitari, consulenti scolastici, agenti di polizia, leader di comunità, funzionari governativi, studenti e genitori.


"Possiamo confermare che lo strumento più efficace nella guerra contro la droga e il suo uso sia la prevenzione attraverso vera istruzione - hanno commentato gli organizzatori - per la manifestazione odierna, siamo particolarmente grati a tutti coloro che vi hanno aderito, alla Chiesa di Scientology che ha offerto tutti i materiali della campagna di prevenzione, ai comuni di Lovere, Sulzano, Iseo che hanno patrocinato l'iniziativa; un particolare GRAZIE va a Stefano Bascialla e Paolo Caprioni per aver deciso di sostenere un messaggio così importante e portarlo a tutti coloro che li seguono. "

Droga | Prevenzione | Hubbard | Scientology | Marijuana | Cocaina | Hashish | Ecstasy | Sostanze | Alcool | Farmaci | legalizzazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

KAOHSIUNG, TAIWAN - INAUGURATA LA PRIMA CHIESA DI SCIENTOLOGY IN ASIA


intervista con Gianfranco Iovino per il suo nuovo romanzo "Oltre il confine"


24 h di corsa, giù dal podio il giovanissimo ma promettente Matteo Colombo


Manuel Pozzerle, snowboard: se non ci sei con la testa non vai da nessuna parte


Riconoscimento Giovanni Paolo II: il programma della sesta edizione


 

Ieri...

Stesso autore

La prevenzione nell'informare i giovani

La prevenzione nell'informare i giovani
Conoscenza delle droghe ai giovani I giovani non nascono sapendo tutto sulle droghe. Loro non sanno nulla a riguardo. Gli adulti spesso evitano l'argomento, un pò per paura un pò per disagio od ignoranza sulla questione. Quando i genitori o la scuola cercano di fare qualcosa spesso inculcano paura. Si spera che il terrore li terrà lontani. I volontari di "Mondo libero d (continua)

A Desenzano si informa sulla Cocaina

A Desenzano si informa sulla Cocaina
La Cocaina usata in mancanza di una sana capacità di creare. Troppo spesso i ragazzi si rivolgono alla nota sostanza bianca al solo scopo di avere una serata da sballo. Incapaci di creare semplicemente una atmosfera divertente in compagnia, rimediano con le sostanze da sballo che danneggiano la salute e creano dipendenza. I libretti distribuiti contengono informazioni di tipo storico o in (continua)

Diffusione della prevenzione a Bedizzole

Diffusione della prevenzione a Bedizzole
Meglio conoscere le droghe, piuttosto che ignorarle I vari tipi di opuscoli della serie "La Verità sulla droga" coprono un ampio elenco di sostanze utilizzate per lo "sballo". Sono raccontati i pericoli, ma contiene anche le informazioni che più interessano ai ragazzi: come appare la sostanza, come la si utilizza, gli effetti di euforia che genera ed i nomi con c (continua)

Prevenzione nei luoghi quotidiani

Prevenzione nei luoghi quotidiani
Percorsi quotidiani Ci sono percorsi che i ragazzi seguono tutti i giorni. Ci sono luoghi dove si ritrovano in gruppo e percorsi e luoghi quotidiani, dalla casa al bar, che vivono da soli. In questi luoghi loro possono trovare libretti di prevenzione. Qui loro li possono prelevare senza la presenza ingombrante del gruppo. I volontari della Associazione "Mondo libero dalla droga" conti (continua)

Non abbassiamo la guardia della prevenzione

Non abbassiamo la guardia della prevenzione
Prevenire senza abbassare la guardia E' alta la diffusione della droga, in particolare fra i giovani. Questo ci impone di non abbassare la guardia. La prevenzione dall'abuso di sostanze, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", si realizza attraverso varie modalità come la distribuzione di materiale informativo, la proiezione di video della campagna " (continua)