Home > News > I 30 DIRITTI UNIVERSALI UMANI NELLE MANI DEGLI NUORESI

I 30 DIRITTI UNIVERSALI UMANI NELLE MANI DEGLI NUORESI

I 30 DIRITTI UNIVERSALI UMANI NELLE MANI DEGLI NUORESI

 

 

 

La calda estate Barbaricina affiancata dal rispetto dei Diritti Umani grazie alle attività che i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology stanno svolgendo nella città di Nuoro. Con la volontà di divulgare la conoscenza di questo fantastico documento delle Nazioni Unite, nella serata di giovedì 9 agosto, i volontari hanno informato i cittadini tramite la distribuzione di libretti che descrivono ognuno dei 30 articoli contenuti nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

 

Col procedere le attività indirizzate a far conoscere questi articoli, i volontari stanno notando che gli riflettono sempre di più, non solo su quanto sia importante pretendere che i propri diritti siano rispettati, ma anche il fatto che per vedere accadere ciò, devono essere loro in prima persona a garantire agli altri la tutela dei diritti.

 

Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard in suo scritto disse che “I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”. Se si considera che questo documento non rappresenta legge se non in un singolo stato a livello mondiale, è l'istruzione l'unica arma che si possa utilizzare affinché questo codice sia rispettato.

Info: www.unitiperidirittiumani.it



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

BIOGRAFIA DEL VENERABILE BAGDRO - MONACO BUDDISTA TIBETANO


COMUNE DI GRANTORTO – GIORNATA CELEBRATIVA IN ONORE DEI CADUTI E INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO DEDICATO AI CADUTI PER LA PACE


GIORNATA CELEBRATIVA IN ONORE DEI CADUTI


PERCHÉ GLI SCIENTOLOGIST TENGONO COSÌ TANTO A FAR VALERE LA PROPRIA VOCE IN CAPITOLO, PER QUANTO RIGUARDA I DIRITTI UMANI?


DIVULGARE I DIRITTI UMANI - COME OPERA LA CHIESA DI SCIENTOLOGY


CREDI NEI DIRITTI UMANI? SEI UN SOGNATORE E UN TEMERARIO


 

Ieri...

Stesso autore

IL MONDO DELLA DROGA NON CI APPARTIENE, I SARDI SOTTO SHOCK

 IL MONDO DELLA DROGA NON CI APPARTIENE, I SARDI SOTTO SHOCK
      I fatti legati al mondo della droga, successi recentemente nella provincia di Oristano, hanno riportato l'attenzione dell'opinione pubblica sarda e nazionale, su un mondo, quello legato allo spaccio e al consumo di droga appunto, che di "umano" ormai non ha più niente. Ancora una volta il mondo della droga ha mostrato il suo volto e presenta per intero (continua)

LA DROGA SEMPRE PIÙ DIFFUSA TRA GLI ADOLESCENTI

LA DROGA SEMPRE PIÙ DIFFUSA TRA GLI ADOLESCENTI
  Per i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology, fare prevenzione alla droga oggi significa, in primo luogo, attivarsi perchè le mani degli spacciatori non arrivino sulle vite degli adolescenti. Il fattore tempo è determinante affinchè il ragazzo riceva informazioni corrette prima che le riceva in strada dagli spacciat (continua)

CIO' CHE NON CONOSCI DELLA DROGA PUO' UCCIDERTI.

CIO' CHE NON CONOSCI DELLA DROGA PUO' UCCIDERTI.
      "Ciò che non conosci della droga può ucciderti" è lo slogan scritto sullo striscione che i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology usano per comunicare ai giovani i pericoli causati dalla droga. La droga ogni giorno miete migliaia di vite umane, e la maggior parte di loro sono giovanissimi. C (continua)

DIRITTI UMANI: CONTINUA L'INFORMAZIONE A OLBIA

DIRITTI UMANI: CONTINUA L'INFORMAZIONE A OLBIA
      Non passa giorno in cui non si parli di diritti: dai lavoratori che necessitano di più spazi, a datori di lavoro che vedono calpestati i loro diritti per via delle tasse, a episodi di inaudita violenza o al razzismo più vile. Tutto questo sarebbe risolto in un istante se i singoli cittadini conoscessero ed applicassero la Dichiarazione Universale dei Diritti (continua)

CONTINUA A CAGLIARI LA VIA DELLA FELICITA'

CONTINUA A CAGLIARI LA VIA DELLA FELICITA'
      La curiosità dei Cagliaritani per il libro La Via della Felicità di L. Ron Hubbard, spinge i volontari della fondazione locale a continuare con le iniziative di distribuzione della versione tascabile di questo libro.   Ciò che è stato notato è una sempre crescente voglia, da parte dei cittadini, di guardare al futuro nella speranz (continua)