Home > News > Napoli’Den İstanbul’A (Da Napoli a Istanbul)

Napoli’Den İstanbul’A (Da Napoli a Istanbul)

Napoli’Den İstanbul’A (Da Napoli a Istanbul)
Gala internazionale per il Calendario Di Meo, 17ª edizione Sabato 17 novembre, ISTANBUL Çiragan Palace Un progetto dell’associazione culturale “Di Meo Vini ad Arte” La cultura e le architetture, le musiche e il caffè, il golfo e il bosforo, i canti processionali lungo le basiliche e le preghiere dei müezzin nei minareti. È l’essenza del Mediterraneo. Napoli’Den İstanbul’A, appunto da Napoli a Istanbul. È questa l’avventurosa navigazione suggerita per il 2019 dall’associazione Di Meo Vini ad Arte presieduta da Generoso Di Meo – già insignito dalla Camera dei deputati dell’Italian Talent Award per il suo ruolo di ambasciatore del made in Italy – che il 17 novembre avrà la sua cerimonia internazionale al Çiragan Palace di Istanbul, la sontuosa residenza voluta dal sultano Abdülaziz. Un gala di valore mondiale a cui parteciperà un parterre di artisti, intellettuali, celebrities, studiosi, durante il quale verrà presentato ufficialmente il calendario che rende concreto, sensibile e elegante il gemellaggio tra Napoli e la città cerniera Europa|Asia. Nel vorticoso viaggio visivo sulla rotta che conduce dai palazzi dei decumani cristiani ai quartieri antichi dell’islam interviene il fotografo Massimo Listri che con occhio sensuale e diligente ritrae in dodici inquadrature ad hoc scene, storie, emozioni e personaggi che riassumono la convivenza, la rivalità, il dinamismo delle due capitali. Dal Topkapi Palace al dipinto dell’Ambasceria turca a Napoli (opera di Giuseppe Bonito custodito nel Palazzo Reale di piazza Plebiscito); dalla Moschea Kilic Ali Pasa al Ballo dell’ape nell’harem conservato nel Museo di Capodimonte. Fino al Palazzo di Venezia (sede dell’ex ambasciata italiana a Istanbul), agli hamam alla Cisterna Basilica di Sultanahmet. Ciascuna fotografia gode di un testo narrativo|emotivo a firma di rare personalità: tra le altre, Ilber Ortayli, Rosita D’Amora, Dinko Fabris, Nedim Gürsel. Un’intesa cosmopolita che nei secoli è stata crudele, per via del business degli schiavi nel Seicento documentato nei carteggi protetti nell’Archivio storico del Banco di Napoli, e però anche comica: prima con la farsa Nu turco napulitano di Eduardo Scarpetta (1888) poi con l’adattamento cinematografico Un turco napoletano (1953), di cui fu protagonista Totò. Che nel suo certificato di nascita riuscì a essere riconosciuto quale Principe di Bisanzio (nonché della risata). E ancora, la relazione espressa nelle canzoni e nel teatro d’opera, e nelle statuine del presepe, e nelle mutazioni dei nomi: Parthènope_Neapolis_Napoli, da un lato. Dall’altro, Bisanzio_Costantinopoli_Istanbul. Reciproche testimonianze millenarie di una familiarità dei territori che il mondo moderno non può trascurare. E che proprio di recente sono state riportate a galla dal lungometraggio Napoli velata diretto da Ferzan Ozpetek. L’edizione numero 17 del Calendario Di Meo – tra le precedenti edizioni si possono ricordare Lisbona, Vienna, Mosca, Parigi, Marrakech, Londra – pone una accanto all’altra due popolazioni che già a tavola trovano simbiosi. Dal caffè al pescato fresco alle evoluzioni della pizza. È, dunque, un esperimento ogni volta elettrizzante, la mission svolta dall’associazione Di Meo Vini ad Arte, che stagione dopo stagione trova partner e sostenitori e aficionados che non vogliono mancare alle serate di lancio internazionale del prestigioso oggetto da collezione. Che è, indiscutibilmente, un ponte privilegiato per la conoscenza e la convivenza culturale contemporanea. A Istanbul, nella cerimonia programmata per sabato 17 novembre, il vortice della danza collettiva avrà quale fonte privilegiata Ayhan Sicimoglu e la sua band di 11 elementi che pulsa un mood turco-latino-cumbia: ne sono sintesi İstanbul pas Costantinople, Birakma Beni (quasi derivasse da Underground di Emir Kusturica), Historia de un amor (hit di Luis Miguel). A seguire, il guru della consolle Dj Ghiaccioli e Branzini, originario di Torino e già autore di remix per Fabi|Silvestri|Gazzè e per Peppe Voltarelli, abilissimo nel frullare beat vintage, atmosfere jazz e polmoni funk.La baia e lo stretto. Le tammurriate e i dervisci. I maccheroni e le dolma. Napoli’Den İstanbul’A. www.dimeo.it | www.dimeoviniadarte.it


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

P.Charlotte Stein Infantellina presenta Francesco Visalli "Realtà alternativa" mostra personale 24.06 - 09-07-2011


Kaufen Akku Dell Inspiron 1750


In den 90er Jahren wurde die laserpointer gelb Umdrehung


In den 90er Jahren wurde die laserpointer gelb Umdrehung


Pixel C im Test: Googles Magneto-Tablet ist fast ein Notebook


Catapano Giuseppe: La violenza sulle donne


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Nuzzo racconta Napoli, ciak per “Fame” su Lungomare e Centro Storico

Nuzzo racconta Napoli, ciak per “Fame” su Lungomare e Centro Storico
Una poesia in immagini per il film breve con Rai Cinema e MiBact, una dedica alla città ricca di cultura e aperta all’accoglienza: un uomo di fronte ad un importante scelta, tra vita onesta e delinquenza. Nel cast Massimiliano Rossi, Ludovica Nasti, Bianca Nappi, Ester Gatta e la partecipazione di Gigi Savoia Napoli, crocevia di culture e colori. Sul Lungomare e nel Centro Storico una conta (continua)

Markett Made in Naples: il tributo ai personaggi iconici della cultura Partenopea

Markett Made in Naples: il tributo ai personaggi iconici della cultura Partenopea
Markett celebra Napoli: la città più bella del mondo Sabato 23 Marzo 2019 ore 23:30 Questa settimana, il Club Partenopeo di Napoli ospiterà l'edizione "Made in Naples". La musica, i colori e i costumi della città partenopea, prenderanno vita nelle vetrine MARKETT sabato 23 Marzo al Club Partenopeo alle ore 23:30. Il format che trasforma la discoteca in una vera e propria performance teat (continua)

Wheelchair hockey: al Palamangano di Palermo i Red Cobra trionfano sconfiggendo la Thunder Roma

Wheelchair hockey: al Palamangano di Palermo i Red Cobra trionfano sconfiggendo la Thunder Roma
La squadra palermitana di hockey in carrozzina conquista i suoi primi 3 punti nel proprio girone di campionato vincendo con 7-3 contro i romani. Domenica prossima la prima trasferta a Padova Finalmente è giunta la tanto attesa vittoria per i Red Cobra, squadra palermitana di hockey in carrozzina che stamani, al Palamangano di Palermo, ha trionfato con il punteggio di 7 – 3 sconfiggendo la T (continua)

Notte Bianca Caserta 2018, l’avvocato Gian Piero Menditto chiede serietà agli sponsor debitori: “Si rispettino i contratti stipulati!”

 Notte Bianca Caserta 2018, l’avvocato Gian Piero Menditto chiede serietà agli sponsor debitori: “Si rispettino i contratti stipulati!”
Il coordinatore dell’evento, che ha registrato la presenza di 40.000 persone, nonostante le difficoltà ha fatto fronte alle spese anticipando le somme di tasca propria. Ma ora chiede agli sponsor di versare le cifre pattuite. Solidarietà all’Avvocato anche da parte del Comune di Caserta, esente da qualsiasi responsabilità. A distanza di 90 giorni dall’ evento Notte Bianca di Caserta, gra (continua)

Wheelchair hockey: domenica 10 marzo i Red Cobra scendono in campo per sfidare l’Albalonga W. H.

Wheelchair hockey: domenica 10 marzo i Red Cobra scendono in campo per sfidare l’Albalonga W. H.
Riprende il Campionato per la squadra palermitana di hockey in carrozzina dopo lo stop per l’incontro rinviato con la Thunder Roma. La partita si giocherà al Palamangano di Palermo con inizio alle ore 11 Per i Red Cobra, squadra palermitana di hockey in carrozzina, prosegue il Campionato nazionale di wheelchair hockey, Serie A 1- Girone B. Il prossimo incontro è in programma domenica 10 marzo (continua)