Home > Libri > “Una Cena” tra madre e figlia per dimenticare il passato?

“Una Cena” tra madre e figlia per dimenticare il passato?

“Una Cena” tra madre e figlia per dimenticare il passato?
Dopo anni di separazione madre e figlia, finalmente, si ritrovano. Una cena insieme potrebbe essere un buon inizio per intrecciare un vecchio legame, oppure potrebbe essere l’addio definitivo che liberebbe due persone che non hanno mai potuto convivere senza ferirsi.

Questo è l’inizio de “Una cena”, il romanzo d’esordio della giovane scrittrice Claudia Delicato. “Personalmente” spiega l’autrice, “ritengo il momento del pasto il più intimo della quotidianità famigliare: è il connubio dell’appagamento di un bisogno primario, quello del nutrirsi, con la condivisione di spazi e tempi con persone con cui non è detto si abbiano relazioni piacevoli, sebbene in caso di una famiglia queste siano imprescindibili.”

La notizia di questo appuntamento agita la giovane Elettra: “Vibra il marmo, la pelle, vibra il cellulare, la mia mano lo afferra da una tasca di seta all’interno della mia borsa. Mi paralizzo. Sembra il display di quattro anni fa. Di quando il suo nome mi compariva con cadenza giornaliera davanti agli occhi. Credevo di esserne pronta, e invece no, sono nervosa, incerta. In che anno siamo? Chi mi ha riportato indietro nel tempo?”

In questo romanzo il rapporto tra le due donne viene eviscerato con parole semplici ma accurate. È difficile essere genitori ai nostri giorni e lo è ancora di più se i propri figli vivono lontani dai nostri occhi e consigli. C’è tanto dolore in questo incontro, tanta tensione e le parole e i ricordi non sanno starsene buone al loro posto. Gli sforzi di fingere che il passato non abbia lasciato traccia si infrangono contro il muro di dolore e di silenzio che permane tra loro. L’appuntamento le renderà consapevoli che l’inconscio non dimentica mai ciò che la mente tenta di nascondere.

Claudia Delicato nasce a Roma nel 1993 e vive ora in Belgio. Appassionata di scrittura condivide poesie e racconti brevi nel suo blog “Hungerness”, dove pubblica in italiano, spagnolo e inglese. UNA CENA, Claudia Delicato, Il Seme Bianco, pp.87. Euro 10,90

una cena | Claudia Delicato | Il Seme Bianco | Libri | rapporto madre figlia | disturbi alimentali | romanzo rosa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

RAI Serie TV: ecco i punti di forza di "Tutto può succedere"


Intervista di Mariagrazia Toscano a Nicoletta Nuzzo ed al suo Portami negli occhi


ALLA MARCIA GRAN PARADISO ARRIVANO LE “IENE”, INTANTO OGGI OLTRE 400 “MINI” A COGNE


Nancy Miracle - "Sono la figlia di Marilyn Monroe ed ho le prove"


Nancy Miracle - " Mi mamá es Marilyn Monroe y tengo pruebas"


 

Ieri...

Stesso autore

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti
Esistono molti modi per pubblicare un libro, lo si può fare anche da soli trovando un sito che impagina e poi stampa per te. Questi siti, poi pubblicizzano l’opera si Amazon, Ibs etc, ma il libro non va in libreria, insomma non c’è distribuzione. Ma se ci sia affida una casa editrice seria, questa la distribuzione ce l’ha e di affida a un distributore che promuove il libro nelle librerie. La (continua)

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE
UN AMORE SENZA TEMPO Esce il nuovo romanzo di Michele Falzone “Un amore senza tempo” edito da Il Seme Bianco. Siamo a Parigi. Ferdinando, scrittore e filosofo di fama, ormai settantenne, vive un momento di profondo disagio esistenziale. Nel tentativo di addomesticare le angosce della vecchiaia e il pensiero ricorrente della morte, ricompone tutti i ritagli della sua esistenza: dalle inquietu (continua)

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol
Esce il libro autobiografico di Lucia Besana sul tema disintossicazione dalla dipendenza dall’alcol.L'autrice tratta l'argomento dell'etilismo rimuovendo con ironia ogni tabù, soffermandosi sui meccanismi psicologici e sociali che possono causare la dipendenza e l'ossessione per l'alcol e fornendo una serie di indicazioni pratiche al problema. Dall'utilizzo di un farmaco di nome Antabuse, del q (continua)

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide
“L’ultimo veggente” di Salvatore Varsallona, edito da Il Seme Bianco, narra la quotidianità di un piccolo centro della Sicilia che viene d’improvviso sconvolta dalle apparizioni della Madonna. Il veggente è un ragazzo di 18 anni che viene da un altro paese e che nessuno conosce. Le apparizioni avvengono in campagna, sopra un albero di ciliegio il primo gioved& (continua)

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza
Esce il romanzo di Marco Acciavatti, “ Il vecchio”, edito da Il Seme Bianco, che racconta la la storia di un povero vecchio vive in solitudine consumato dal dolore per gli affetti perduti e dal rimorso per gli errori fatti. Conduce la sua esistenza chiuso in se stesso attendendo, anzi quasi desiderando, la fine, quando inaspettatamente arriva nella sua vita una scintilla di speranza c (continua)